Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


A.A. Sede
2005/2006

Obiettivi formativi

Il Master di primo livello in Biotecnologie è finalizzato a rendere familiari gli studenti con i metodi comunemente utilizzati nelle biotecnologie industriali, biomediche e ambientali. In particolare i possessori di Master in Biotecnologie dovranno essere in grado di comprendere ed eseguire procedure di clonaggio di geni, espressione di proteine ricombinanti in cellule procariote ed eucariote, possedere le conoscenze necessarie per progettare kit diagnostici innovativi e metodi di bioconversione. Tali competenze saranno sviluppate anche grazie a conoscenze di bioinformatica, ai regolamenti ed alle procedure di tutela della proprietà intellettuale, a nozioni di diritto ed economia.
Il settore occupazionale cui si rivolge il Master comprende: Aziende di servizi e produzione nelle industrie che utilizzano i metodi biotecnologici sia a fini produttivi che analitici. Laboratori pubblici e privati di analisi che impiegano le moderne tecnologie della biologia molecolare, ingegneria genetica, biochimica. Studi di consulenza e di certificazione delle procedure impiegate in campo biotecnologico.
Il Master si articola in lezioni, seminari, dimostrazioni ed esercitazioni.Le attività formative caratterizzanti sono: Biotecnologie Analitiche: analisi e sequenziamento dei genomi;quantificazione di specifici DNA e RNA;analisi dell’espressione genica con microarray technology;proteomics: 2-D gels;MALDI spectrometry;sequenziamento di proteine;protein-protein interactions;Protein-ligand interactions. Biotecnologie Industriali:vettori di espressione procarioti ed eucarioti;espressione di proteine ricombinanti in batteri,lieviti e piante;procedure di purificazione di proteine ricombinanti; ingegneria proteica;ingegneria metabolica;bioconversioni e produzione di metaboliti;biodegradation e bioremediation. Attività formative interdisciplinari: bioinformatica;biblioteca scientifica e reperimento dell’informazione; trattamento e presentazione dei dati;normativa sui brevetti e procedure di brevettazione;valorizzazione e trasferimento dei risultati della ricerca;bioetica.
La prova finale consiste nella elaborazione e discussione di una tesi.
Le attività del Master saranno concentrate in una settimana di lezioni al mese per il periodo settembre 2005 - marzo 2006. Gli allievi ammessi al Master potranno usufruire – a condizioni agevolate - di servizi universitari (mensa, biblioteca, postazioni multimediali, tessera per fotocopie etc.). La frequenza del Master, per almeno il 70% delle attività, consente l’acquisizione di 60 crediti formativi universitari (CFU), ai sensi dell’art. 5 del D.M. n. 509/99, con il relativo rilascio, a superamento della prova finale, del titolo: Master universitario di primo livello in Biotecnologie.

Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top