Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


A.A. Classe Sede
2007/2008

Obiettivi formativi

Il corso di Master ha il fine di preparare specialisti: con una solida preparazione culturale di base nei diversi settori della chimica-fisica, della statistica, dell’informatica applicata e della biologia applicata;
- con padronanza dei metodi scientifici di indagine in campo citometrico, conoscenza dei protocolli sperimentali e delle diverse tecnologie utilizzabili, nonché dei metodi di analisi dei dati;
- qualificati per svolgere attività di ricerca applicata, di indagine clinica, e di gestione e di promozione dell’innovazione scientifica e tecnologica nel campo della citometria;
- in grado di svolgere in autonomia attività professionali e di ricoprire incarichi di responsabilità organizzativa in particolare in settori della ricerca di base ed applicata, della produzione, dei sevizi nel settore biomedico e della comunicazione scientifica legati alle tematiche ed alle applicazioni della citometria, finalizzati anche al controllo/certificazione di protocolli e prodotti d’interesse citometrico.

Il diploma di primo livello è titolo valutabile nei laboratori privati e pubblici (se in possesso anche della laurea in tecnico di Laboratorio) per svolgere le mansioni di tecnico citometrista.

Il corso si articola in unità didattiche comprendenti: lezioni, seminari, esercitazioni e sperimentazioni con particolare attenzione alla parte pratica, che consiste in 150 ore di Laboratorio didattico e 350 ore di stage presso ditte e/o Enti del settore altamente specializzati (in Italia e all’estero). Materie caratterizzanti: Citometria a Flusso (Analyzer and Sorter), Separazione Magnetica Cellulare (MACS), Laboratorio di Citometria a Flusso, Citometria a Flusso applicata, Laboratorio Applicato di Citometria a Flusso.

Il corso si svolgerà con la collaborazione di Ditte del Settore.

Modulo 1: CITOMETRICO DI BASE
OBIETTIVI
Conoscere: le basi chimico fisiche e tecnologiche della citometria a flusso; i principali ambiti biologici di applicazione dell’analisi citometrica; i sistemi informatici di base e di analisi dei dati; le tecniche di indagine statistica per la valutazione dei dati sperimentali, l’inglese scientifico necessario per la scrittura di articoli ed abstract.

Modulo 2: IMMUNOLOGIA CLINICA
OBIETTIVI
Conoscere: le principali applicazioni dell’indagine citometrica nel settore immunologico di base e clinico; le principali metodologie applicative per lo studio del fenotipo e delle funzioni linfocitarie; le tecniche di “pattern recognition” tipiche delle indagine rivolte alla valutazione dello stato immunitario; le patologie connesse a tale apparato sia in termini di immunodeficienza che di ordine neoplastico e le tecniche più appropriate per la loro definizione e caratterizzazione in termini citometrici.

Modulo 3: ONCO-EMATOLOGIA
OBIETTIVI
Conoscere: i principali settori di applicazione dell’indagine citometrica nel settore ematologico di base e clinico; le principali metodologie applicative per lo studio del fenotipo e delle funzioni ematiche e per lo studio dei progenitori emopoietici; le tecniche di “pattern recognition” tipiche delle indagine rivolte alla valutazione dello diverse patologie ematologiche; le tecniche più appropriate per la definizione e caratterizzazione in termini citometrici delle patologie in oncologia con particolare riferimento ai tumori solidi: i sistemi matematici per la valutazione del ciclo di replicazione e dell’aneuploidia nelle neoplasie e la loro correlazione diagnostica.

Modulo 4: MEDICINA TRASFUSIONALE
OBIETTIVI
Formare i partecipanti al corso sulle applicazioni specifiche della citometria nel settore della medicina trasfusionale con particolare riferimento alla preparazione ed al controllo di qualità di emoderivati per la terapia cellulare. Particolare riguardo verrà rivolto alle metodologie per la caratterizzazione qualitativa e quantitativa delle cellule staminali a fini trapiantologici, al controllo della leucodeplezione in emoderivati, alle principali metodologie innovative per le indagini HLA, alla determinazione degli anticorpi anti-piastrine e anti-neutrofili.

Modulo 5: SPERIMENTALE
OBIETTIVI
Formare: i partecipanti a svolgere indagini utilizzando protocolli sperimentali per lo studio fenotipico e funzionale in biologia cellulare. Verranno inoltre fornite le competenze per lo studio dei meccanismi di analisi del ciclo cellulare e dell’apoptosi e delle oncoproteine, per lo studio della vitalità e dell’attività enzimatica. Infine si forniranno le competenze per svolgere indagini per la caratterizzazione della componente microbica inquinante.

Saranno dedicati 6 C.F.U. ad una tesi sperimentale da discutere in sede di diploma.

 Il master avrà durata biennale e le attività didattiche si svolgeranno nei periodi compresi tra gennaio e giugno 2007 e 2008, per un totale di 60 crediti (C.F.U.), di cui 14 C.F.U. (corrispondenti a 350 ore).


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top