Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


A.A. Classe Sede
2008/2009

Obiettivi formativi

"Insegnare italiano a stranieri: scuola, università, impresa" è un master che ha lo scopo di formare figure professionali specializzate nell'insegnamento dell'italiano a chi opera sia in Italia che all'estero, e che fornisce competenze teorico-metodologiche in ambito glottodidattico e linguistico-culturale unitamente ad attività di tirocinio e laboratori di approfondimento. Il corso si propone inoltre di offrire strumenti per la riflessione interculturale, l'accoglienza al migrante, l'analisi contrastiva dei sistemi linguistici coinvolti nel processo di insegnamento e di apprendimento  delle discipline di studio mediante l'uso veicolare della lingua (CLIL).

Gli insegnanti che il master intende formare sono in grado di rispondere al crescente interesse per la cultura e la lingua italiane nel mondo e al sempre forte desiderio delle numerose comunità italiane all'estero di conservare e promuovere le proprie radici linguistiche e culturali.

I possibili sbocchi occupazionali del master sono: A) facilitatori linguistici e docenti di italiano L2 per migranti adulti, adolescenti e bambini (presso scuole, enti locali, aziende, organizzazioni legate al mondo del lavoro, associazioni) (Percorso A); B) insegnanti, collaboratori ed esperti linguistici presso scuole di italiano per stranieri, istituti italiani di cultura, università e aziende all'estero (Percorso B); C) insegnanti, collaboratori ed esperti linguistici e culturali presso scuole, enti pubblici e privati, università e aziende in Italia (Percorso B).
Il titolo conseguito è riconosciuto a livello nazionale e dà la possibilità di iscriversi all'Associazione dei Diplomati in Master a Stranieri (ADMIS) garante di comprovata professionalità da parte dei suoi iscritti. Lo stesso titolo è valutabile, secondo le norme vigenti, nelle graduatorie ad esaurimento presso il CSA (ex Provveditorato) nella misura di tre punti nel caso in cui il laureato provenga da un corso di laurea in Lettere o in Lingue e Letterature straniere. I 60 CFU conseguiti nel master sono in parte spendibili in caso di iscrizione ad una laurea specialistica o ad un altro corso di laurea.

La durata del corso è annuale per un totale di 1500 ore (comprensive dello studio individuale) così ripartite: 150 ore di lezione in aula e 100 ore on-line (contrassegnate da *) per il Percorso A; 180 ore di lezione in aula e 70 ore on-line per il Percorso B; 100 ore di tirocinio per entrambi i Percorsi e 1250 ore di studio individuale.

Il corso prevede il riconoscimento di 60 CFU, così ripartiti: 30 CFU per le attività formative di base (di cui 11 in modalità online), 20 CFU per le attività caratterizzanti il percorso scelto (di cui 9 in modalità online per il Percorso A e 3 in modalità online per il percorso B), 4 CFU per il tirocinio e 6 CFU per la relazione finale. (Si ricorda che ogni credito presuppone 25 ore di impegno complessivo da suddividersi in 5 ore di didattica frontale o di laboratorio e 20 ore di lavoro individuale o di gruppo).

La didattica si articola in due trimestri unitamente ad attività di tirocinio. Il primo trimestre serve a fornire le competenze di base in glottodidattica, didattica dell'italiano L2/LS, linguistica e sociolinguistica dell'italiano. Nel secondo trimestre l'offerta didattica viene differenziata e suddivisa in due percorsi specifici: Percorso A per facilitatori linguistici e docenti di italiano L2 per migranti; Percorso B per collaboratori ed esperti linguistici in Italia e all'estero. Tanto il primo quanto il secondo trimestre sono seguiti da un mese di sospensione dell'attività didattica per consentire agli studenti di sostenere le prove di valutazione relative ai corsi frequentati. I restanti mesi sono dedicati al proseguimento/svolgimento del tirocinio e alla preparazione della relazione finale.
Il numero minimo dei posti è di 15, il numero massimo di 30.


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top