Offerta formativa d'Ateneo - Università di Urbino “Carlo Bo”

STORIA MEDIEVALE III

M-STO/01 Il Medioevo e la Prima Guerra Mondiale - The Middle Ages and the First World War

A.A.
CFU Durata (ore) Periodo
Sede
2013/2014 6 36 h 1° semestre. Inizio/Beginning: 11/11/2013 Polo didattico Volponi. Lun/Mon 16-18; Mar/Tue 16-18; Mer/Wed 11-13.

Assegnato ai Corsi di Studio

Docente
Tommaso Di Carpegna Gabrielli Falconieri
tommaso.dicarpegnagabriellifalconieri@uniurb.it
Orario Ricevimento Studenti: Dopo le lezioni o su appuntamento. After lessons or by appointment

Obiettivi Formativi
Il corso è strutturato per permettere agli studenti l’acquisizione di una approfondita consapevolezza intorno ai temi fondamentali che caratterizzano il periodo medievale e intorno ai principali strumenti cognitivi della storiografia medievistica contemporanea.
The course is structured to help students acquire a deeper knowledge of the fundamental themes that characterize the Medieval period. As well, it allows them to become familiar with the primary cognitive tools of contemporary historiography of the Middle Ages.

Programma
Il corso si articola in una parte generale e in una parte monografica. Nella parte generale vengono individuate e presentate in senso diacronico alcune macrotematiche relative ai principali aspetti politico-sociali e culturali del periodo medievale: le fonti per la storia medievale; le strutture politiche; le strutture sociali ed economiche; i quadri mentali.
Nella parte monografica vengono presentati i modi attraverso cui il medioevo fu recepito e riproposto durante la Prima Guerra Mondiale, di cui quest'anno si commemora il centenario. In questa guerra moderna fatta di macchine micidiali e di fanti in trincea con la quale ha inizio il "secolo breve" (Hobsbawm), l'influsso del medioevo e dei suoi miti fu, paradossalmente, di grande rilevanza: basti pensare che Giovanna d'Arco, eroina della nazione francese, non fu canonizzata nel Quattrocento, bensì immediatamente dopo la fine del primo conflitto mondiale. La propaganda bellica si servì di temi medievali per incitare i combattenti e per stigmatizzare le azioni del nemico; la costruzione dei grandi quadri storici di alcuni tra i principali studiosi del medioevo (tra cui Bloch, Huizinga, Kantorowicz, Pirenne) e la costruzione degli universi narrativi "medievaleggianti" di alcuni tra i principali autori inglesi del XX secolo (tra cui Eliot, Lewis, Tolkien) debbono molto alle esperienze di guerra; mentre di converso il movimento futurista italiano andava contro tutto il "passatismo", di cui il "medievalismo" era parte fondamentale.
This course is divided into a general part and a text-based part. The general part identifies and diachronichally presents some macro areas of study related to the principal socio-political and cultural aspects of the medieval period medieval history sources, political structures, social and economic structures and mental frameworks.
The text-based part presents ways through which the medieval period was received and reproposed during the First World War, which this year celebrates its centennial. In this modern war of murderous machines and trench warfare that began the "short century" (Hobsbawm), the influx of the middle ages and its myths was paradoxically of great importance. Simply think of Joan of Arc, French national heroine, who was not canonized in the fifteenth century but rather immediately after WWI. Wartime propaganda made use of medieval themes to incite combatants to stigmatize the actions of the enemy. The construction of some great historical frameworks by some of the principal medievalists (among whom Bloch, Huizinga, Kantorowicz, Pirenne) and the construction of medievalesque narrative universes by some of the principal English authors of the XX century (Eliot, Lewis, Tolkien) owe a great deal to their wartime experiences. Conversely, the Italian futurist movement contrasted all of this "past worship" of which "medievalism" was the centre.
 
 
Materiale Didattico e Attività di Supporto
PowerPoint, films



Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento
Modalità Didattiche
Lezioni frontali e seminari di approfondimento. Lectures and thematic seminars.
Testi di Studio
1. Un manuale di Storia medievale a scelta tra i seguenti / One of the following Medieval history textbooks:
G. Vitolo, Medioevo. I caratteri originali di un'età di transizione, Milano, Sansoni, 2000
M. Montanari, Storia medievale, Roma-Bari, Laterza, 2002
C. Warren Hollister, Medieval Europe: a Short History, McGraw-Hill Europe, 2005 10th
G. Piccinni, I mille anni del medioevo, Milano, B. Mondadori, 2007

2. Un libro a scelta tra i seguenti / One of the following books
Arti e storia nel medioevo, a cura di E. Castelnuovo e G. Sergi. Vol. IV. Il medioevo al passato e al presente, Torino, Einaudi, 2004 (dieci capitoli a scelta, tra i quali M. Passini, "Martirio e resurrezione di Reims", pp. 571-587) 
A.J. Frantzen, Bloody Good: Chivalry, Sacrifice, and World War I, Chicago, University of Chicago Press, 2004
T. di Carpegna Falconieri, Medioevo militante. La politica di oggi alle prese con barbari e crociati, Torino, Einaudi, 2011.
Modalità di Accertamento
Esame orale. Oral exam.


Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti
Obblighi
Gli studenti non frequentanti dovranno scrivere una tesina di circa dieci pagine su un argomento di Storia medievale da concordare con il docente.
Non attending students must write a term paper of approximately 10 pages on a topic of Medieval History to be approved with the professor.
Testi di Studio
1. Un manuale di Storia medievale a scelta tra i seguenti / One of the following Medieval history textbooks:
G. Vitolo, Medioevo. I caratteri originali di un'età di transizione, Milano, Sansoni, 2000
M. Montanari, Storia medievale, Roma-Bari, Laterza, 2002
C. Warren Hollister, Medieval Europe: a Short History, McGraw-Hill Europe, 2005 10th
G. Piccinni, I mille anni del medioevo, Milano, B. Mondadori, 2007

2. Un libro a scelta tra i seguenti / One of the following books
Arti e storia nel medioevo, a cura di E. Castelnuovo e G. Sergi. Vol. IV. Il medioevo al passato e al presente, Torino, Einaudi, 2004 (dieci capitoli a scelta, tra i quali M. Passini, "Martirio e resurrezione di Reims", pp. 571-587) 
A.J. Frantzen, Bloody Good: Chivalry, Sacrifice, and World War I, Chicago, University of Chicago Press, 2004
T. di Carpegna Falconieri, Medioevo militante. La politica di oggi alle prese con barbari e crociati, Torino, Einaudi, 2011.
Modalità di Accertamento
Esame orale. Oral exam.

Note
Il corso sarà tenuto in lingua italiana per 24 h e in lingua inglese per 12 h. The course will be taught in Italian for 24 hours and in English for 12 hours.


« torna indietro Ultimo aggiornamento: 11/11/13

 


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

numero verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2017 © Tutti i diritti sono riservati

Top