Documento senza titolo

Perché farlo?

Lo stage è un'opportunità di completamento della propria formazione accademica ed un momento utile per lo sviluppo dei propri interessi all’interno di uno specifico contesto lavorativo professionale. L’esperienza di tirocinio è anche un’occasione importante per applicare e verificare modelli e schemi concettuali appresi durante il corso di studio, alla realtà operativa di aziende e/o enti.

Grazie allo stage, l’allievo può inoltre raccogliere materiale informativo utile ai fini della stesura della tesi di laurea ed approfondire l’argomento di ricerca di proprio interesse.

In definitiva lo stage permette di comprendere a fondo le logiche di funzionamento delle aziende e delle istituzioni ospitanti, rappresentando inoltre una valida occasione per allacciare rapporti professionali preziosi.

Come si accede al tirocinio

Realizzare un tirocinio che sia costruttivo ed il più vicino possibile alle proprie aspettative non è impossibile, ma presuppone da parte del tirocinante un’attenta progettazione e programmazione, che tenga conto dei tempi e dei modi di svolgimento dello stage coerenti con le proprie esigenze di studi, di laurea o di lavoro.

Per una adeguata programmazione possono essere previsti alcuni importanti step:

  • Raccogliere informazioni sulla procedura di stage prevista dal proprio corso di laurea. A tale proposito visita le pagine che la tua Scuola dedica ai tirocini.
  • Valutare se fra le Offerte di Stage ve ne siano alcune particolarmente interessanti e vicine alla propria “idea” di tirocinio e/o progetto di tesi.
  • In alternativa individuare, fra le aziende convenzionate con l’Ateneo, quelle che maggiormente rispondono alle proprie esigenze (ad esempio in termini di localizzazione geografica, settore, tipologia di attività svolta).
  • Una volta che hai preso visione del funzionamento e delle eventuali opportunità di stage, individua nel prospetto il Referente indicato dalla tua Scuola e contattalo per valutare la fattibilità dello stage ipotizzato e verificare le modalità di attivazione.
  • Individuare fra i docenti del proprio corso di laurea, un Tutor accademico come responsabile didattico-organizzativo del tirocinio.
  • Seguire le indicazioni fornite dal referente stage per la compilazione del Progetto Formativo e di Orientamento e degli eventuali documenti integrativi.
  • Una volta compilati i moduli e organizzato il tirocinio, consegnare al proprio Referente stage, PRIMA DELL’INIZIO DEL TIROCINIO, i suddetti documenti opportunamente compilati e firmati.

IMPORTANTE

L’avvio del tirocinio non può avvenire se prima non viene:

  • stipulata, o verificata l’esistenza della convenzione;
  • predisposto il progetto formativo e di orientamento completo e firmato dal tirocinante, dal responsabile didattico universitario competente e dal tutor aziendale dell’organizzazione ospitante;
  • riconsegnato il progetto formativo e di orientamento, e gli eventuali documenti integrativi, al referente stage di Scuola.

Il Progetto Formativo e di Orientamento

Il progetto di tirocinio viene formalizzato in un documento denominato “Progetto Formativo e di Orientamento”, in cui sono descritti in dettaglio i contenuti del tirocinio stesso.

Il progetto nasce dalla collaborazione tra l’Università, il soggetto ospitante ed il tirocinante e contiene le seguenti informazioni:

  • il nome del soggetto ospitante e la data in cui è stata stipulata la convenzione;
  • i dati anagrafici del tirocinante;
  • gli obiettivi e le modalità di svolgimento del tirocinio;
  • i nomi dei tutor (universitario e aziendale);
  • i settori aziendali di inserimento del tirocinante (stabilimento, reparto, ufficio, etc.);
  • gli orari di presenza in azienda;
  • gli estremi delle polizze assicurative Inail e per la responsabilità civile;
  • le eventuali facilitazioni, se previste, dal soggetto ospitante (ad esempio premio stage, rimborso spese, buoni pasto, etc.).

Il progetto di tirocinio, per essere convalidato, deve essere firmato dalle tre parti coinvolte:

  • il tirocinante;
  • il responsabile didattico universitario competente;
  • il tutor aziendale dell’organizzazione ospitante.

Oltre al Progetto Formativo e di Orientamento, obbligatorio ai sensi di legge, le Scuole possono prevedere dei documenti integrativi per lo svolgimento dello stage. Pertanto si rimanda alle pagine delle rispettive Scuole per informazioni più specifiche.

 


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

numero verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2017 © Tutti i diritti sono riservati

Top