Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


CHIMICA ANALITICA CON LABORATORIO

A.A. CFU
2013/2014 10
Docente Email Ricevimento studenti
Achille Cappiello Da concordare per e-mail

Assegnato al Corso di Studio

Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Durante il corso di Chimica Analitica si apprenderanno i metodi e le tecniche analitiche più attinenti alle finalità del corso di laurea. Saranno trattati soprattutto i metodi strumentali, in particolare quelli più moderni ed avanzati. Di questi saranno approfonditi sia gli aspetti tecnici sia quelli applicativi. Saranno approfondite in particolar modo le tecniche separative, quale la cromatografia, e quelle identificative, quali la spettrometria di massa. Il laboratorio integrerà con opportune esercitazioni le lezioni frontali. During the course the student will learn the methods and analytical techniques most relevant to the purposes of this course. The most important instrumental methods will be considered, in particular those for modern and advanced food and food safety applications. Technical details and applications will be also considered. Particular emphasis will be given to chromatography and mass spectometry. Laborary experieces will complete the program with basic and advanced information.

Programma

Validazione dei metodi analitici: L’errore della misura: Cifre significative. Errori e loro individuazione e minimizzazione. Precisione ed accuratezza. Calibrazione. Coefficiente di Pearson. Metodo dei minimi quadrati. Procedure di standardizzazione.  Definizione di recupero. Preparazione del campione. Calcolo della percentuale di recupero. Fortificazione di campioni solidi e liquidi e problemi ad essa legati. Estrazione con bagno ad ultrasuoni. Estrazione liquido-liquido. Estrazione in fase solida. (SPE). Metodi cromatografici: Coefficiente di ripartizione. Cromatografia in colonna. Il cromatogramma e i parametri cromatografici. Risoluzione ed efficienza cromatografica. Allargamento della banda. Equazione di Van Deemter. Cenni di gas cromatografia. Cromatografia in fase liquida ad alte prestazioni: Fasi stazionarie e fasi mobili. Tipi di colonne. Meccanismi di separazione: adsorbimento; ripartizione; scambio ionico; esclusione dimensionale. Cromatografia ionica. Iniettore HPLC. Rivelatori HPLC: RI; UV-Vis; Fluorescenza; Rivelatori elettrochimici. Spettrometria di massa: Tecniche di ionizzazione: impatto elettronico, ionizzazione chimica, ionizzazione electrospray. Caratteristiche generali di uno spettro di massa. Risoluzione mass-spettrometrica. Cluster isotopici. Analizzatori di massa: quadrupolare (Q), trappola ionica (IT), Time-of-flight (TOF). Accoppiamento cromatografia-spettrometria di massa: GC-MS e HPLC-MS. configurazioni strumentali e modalità operative. Interfacce HPLC-MS. Utilizzo dello spettrometro di massa in campo analitico: SIM, Scan. Validation of analytical methods: The error of measurement: Significant figures. Errors and their detection and minimization. Precision and accuracy. Calibration. Pearson coefficient. Method of least squares. Standardization procedures. Chromatographic methods: distribution coefficient. Column chromatography. The chromatogram and the chromatographic parameters. Sample preparation. Recovery efficiency. Fortification of solid and liquid samples and problems related to it. Extraction with ultrasonic bath. Liquid-liquid extraction. Solid phase extraction. (SPE). Chromatographic resolution and efficiency. Band broadening. Van Deemter equation. Basics of gas chromatography. High performance liquid chromatography : stationary phases and mobile phases. Types of columns. Separation mechanisms: absorption, distribution, ion exchange, size exclusion. Ion chromatography. HPLC injector. HPLC detectors: RI, UV-Vis, fluorescence, electrochemical detectors.Mass Spectrometry: ionization techniques: electronic ionization, chemical ionization, electrospray ionization (ESI), multicharged ions. General features of a mass spectrum. Mass spectrometric resolution . Fragmentation characteristics. Isotopic cluster. Mass analyzer: quadrupole (Q), ion trap (IT), Time-of-flight (TOF). Chromatography-mass spectrometry coupling, GC-MS and HPLC-MS. instrument configurations and operating modes. LC-MS interfaces. Using the mass spectrometer in the analytic field: SIM, Scan.

Eventuali Propedeuticità

Chimica generale e chimica organica.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Attività di Supporto


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali e laboratorio

Obblighi

Per sostenere l'esame occore la frequenza di almeno 3 esercitazioni. Conoscenza della lingua inglese.

Testi di studio

Diapositive dalle lezioni, libri consigliati: Cozzi, Protti, Ruaro - Elementi di analisi chimica strumentale -Seconda edizione - ZanichelliHoller, Skoog, Crouch - Chimica analitica strumentale - Seconda edizione - EdiSES

Modalità di
accertamento

Esame scritto sul programma e le esercitazioni di laboratorio. Per sostenere l'esame occore la frequenza di almeno 3 esercitazioni.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche
Obblighi

Per sostenere l'esame occore la frequenza di almeno 3 esercitazioni. Conoscenza della lingua inglese.

Testi di studio

Diapositive dalle lezioni, libri consigliati: Cozzi, Protti, Ruaro - Elementi di analisi chimica strumentale -Seconda edizione - ZanichelliHoller, Skoog, Crouch - Chimica analitica strumentale - Seconda edizione - EdiSES

Modalità di
accertamento

Esame scritto.  Per sostenere l'esame occore la frequenza di almeno 3 esercitazioni.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Note

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 02/12/2013


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top