Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


PSICOLOGIA DEL LAVORO

A.A. CFU
2013/2014 6
Docente Email Ricevimento studentesse e studenti
Pier Giovanni Bresciani Nell’ora successiva al termine delle lezioni. Per favorire una migliore programmazione del ricevimento, è preferibile preannunciare la richiesta di colloquio al docente, mediante mail all’indirizzo di posta elettronica dello stesso.
Giorno Orario Aula

Programma

I contenuti trattati faranno riferimento ad alcuni dei temi propri dell’approccio psicologico al lavoro, scelti per il loro carattere di particolare ‘pertinenza’ con il contesto occupazionale di riferiemento del Corso di laurea e con la prospettiva professionale degli studenti; in particolare:

  • analisi e valutazione del lavoro da un punto di vista psicologico: motivazioni, metodologie, implicazioni
  • socializzazione organizzativa, dall’inserimento all’ouplacement: implicazioni per le persone e per le imprese
  • motivazione al lavoro, contratto psicologico e comportamento organizzativo: approcci teorici e implicazioni operative
  • apprendimento, formazione e sviluppo nelle organizzazioni: principi, metodologie e pratiche di intervento
  • assessment, bilancio, validazione e certificazione delle competenze: definizioni, metodologie e pratiche di intervento
  • funzionamento e gestione dei gruppi di lavoro
  • benessere, stress lavorativo e rischi psicosociali: approcci teorici e metodologie di intervento
  • cultura, clima e sviluppo organizzativo

 

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Il corso adotta una didattica attiva ed è strutturato in 7 moduli di 4 ore e 2 moduli di 8 ore.

Ciascun modulo potrà prevedere, a discrezione del docente e in relazione al tema specifico del modulo, modalità didattiche quali: lezione, analisi di caso, testimonianza di esperti esterni, simulazione, role-play, esercitazione pratica individuali o di gruppo.

Obblighi

Agli studenti frequentanti è richiesta partecipazione attiva e costante alle lezioni del corso. La partecipazione alle lezioni consente ai frequentanti di presentare al colloquio d’esame soltanto due dei tre volumi previsti (in particolare, i primi due indicati), e di sostenere invece parte del colloquio sui temi trattati nel corso.

Testi di studio

     
  • S.Toderi-G.Sarchielli 'Sviluppare la carriera lavorativa' (ed. Mulino, 2013)

  • P.G. Bresciani, M.Franchi, Biografie in transizione. I progetti lavorativi nell’epoca della flessibilità, Franco Angeli, 2006 (solo i capitoli 1, 2, 3, 4 e 14)
     

       

     

  •  
Modalità di
accertamento

Prova orale. L’esame finale per gli studenti frequentanti consiste in un colloquio sui temi trattati in aula e contenuti nei testi indicati in bibliografia.

La valutazione farà riferimento al grado di raggiungimento degli obiettivi formativi indicati di seguito.

Per la formulazione della valutazione saranno tenute in particolare considerazione : ampiezza e organizzazione delle conoscenze  

  • grado di comprensione, indicato dalla qualità e pertinenza delle argomentazioni;
  • capacità di ‘applicare’ le conoscenze acquisite, e cioè di utilizzare i contenuti trattati per trarne indicazioni sia per il proprio comportamento che per l’intervento professionale (in forma di collaborazione o di consulenza) per le persone o per le organizzazioni 
  • capacità di mettere in relazione i contenuti trattati con altri ambiti disciplinari affrontati nel corso di laurea
Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Informazioni aggiuntive per studentesse e studenti non Frequentanti

Modalità didattiche

Gli studenti non frequentanti dovranno studiare i tre testi indicati, al fine di sostenere la sessione di esame finale.

Obblighi

Gli studenti non frequentanti dovranno presentare al colloquio finale i tre i testi indicati per la sessione di esame finale.

Testi di studio

     
  • S.Toderi-G.Sarchielli 'Sviluppare la carriera lavorativa' (ed. Mulino, 2013)

  • G. Bresciani, M.Franchi, Biografie in transizione. I progetti lavorativi nell’epoca della flessibilità, Franco Angeli, 2006 (solo i capitoli 1, 2, 3, 4 e 14);

    •  
      •  

           

      •  


       

         

    •  

  •  
  • F.Fraccaroli, G.Sarchielli, Introduzione alla psicologia del lavoro Il Mulino 2010
    •  

         

    •  


     


       

  •  

  •  

       

     

  •  

  •  

       

     

  •  
Modalità di
accertamento

Prova orale. L’esame finale per gli studenti frequentanti consiste in un colloquio sui temi contenuti nei testi indicati in bibliografia. La valutazione farà riferimento al grado di raggiungimento degli obiettivi formativi indicati di seguito. Per la formulazione della valutazione saranno tenute in particolare considerazione:

  • ampiezza e organizzazione delle conoscenze
  • grado di comprensione, indicato dalla qualità e pertinenza delle argomentazioni
  • capacità di ‘applicare’ le conoscenze acquisite, e cioè di utilizzare i contenuti trattati per trarne indicazioni sia per il proprio comportamento che per l’intervento professionale (in forma di collaborazione o di consulenza) per le persone o per le organizzazioni
  • capacità di mettere in relazione i contenuti trattati con altri ambiti disciplinari affrontati nel corso di laurea

 

 

 

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 05/07/2016


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top