Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


DIRITTI E CULTURE
LAW RIGHTS AND CULTURES

Sull'Alterità
About the Otherness

A.A. CFU
2015/2016 6
Docente Email Ricevimento studenti
Maria Paola Mittica Dopo le lezioni. Previo appuntamento tramite e-mail in altre date.
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si avvia dall'analisi del concetto complesso di 'alterità' alla comprensione della dimensione del diritto quale fenomeno e fatto culturale che si radica nella relazione umana, culturale e societale. 

In tal senso si indicano quali obiettivi formativi specifici: 1) la comprensione della dimensione complessa dell'alterità che caratterizza il legame sociale; 2)  la comprensione del rapporto originario tra diritto e legame sociale.

Programma

Ampio spazio sarà dedicato nello specifico all'analisi dell'alterità, la cui comprensione è presupposto fondamentale per l'accostamento del rapporto tra diritti e culture e l'acquisizione di una sensibilità adeguata ai difficili compiti della mediazione interculturale.

Un programma di lavoro specifico interesserà esclusivamente gli studenti che frequenteranno le lezioni, i quali saranno introdotti all'ambito di ricerca noto come Law and Humanities approcciando la problematica dell'alterità dal più ampio punto di vista della rappresentazione artistica.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Si attende che gli studenti possano:

a) possedere le basi per sviluppi e applicazioni originali di idee in un contesto di ricerca filosofica e sociologica, a partire dall'acquisizione di un'adeguata sensibilità culturale e metodologica, sviluppando autonome capacità di valutazione critica e sottraendosi alle ricorrenti semplificazioni ideologiche (Knowledge and understanding);

b) dimostrare la capacità di risolvere problemi teorici e applicativi in contesti interdisciplinari relativi agli ambiti sopraindicati, anche mediante la partecipazione a laboratori e gruppi di studio (Applying knowledge andunderstanding);

c) dimostrare la capacità di integrare autonomamente le proprie conoscenze e di formulare giudizi in situazioni teoriche o applicative complesse relative agli ambiti sopraindicati, che dovranno essere manifestate attraverso l'attiva partecipazione a dibattiti con il docente e tra gli studenti stessi, specialmente nell'ambito di laboratori e seminari (Making judgements);

d) dimostrare la capacità di comunicare le conoscenze acquisite in maniera chiara, essenziale e scientificamente corretta (Communication);

e) dimostrare la capacità di procedere nell'apprendimento con autonomia e senso critico, capacità che il docente incoraggerà nell'intero svolgimento della didattica e sarà oggetto di valutazione particolarmente attenta in sede d'esame (Learning skills). 

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali. Working class

Obblighi

Frequenza delle lezioni. Partecipazione attiva alle lezioni. Gli studenti dovranno produrre un lavoro personale che costituirà parte integrante dell'esame. 

Testi di studio

F. Jullien, Contro la comparazione. Lo scarto e il tra. Un altro accesso all'alterità, Mimesis, Milano 2014.

F. Cassano, Approssimazione. Esercizi di esperienza dell'altro, Il Mulino, Bologna 2003.

Modalità di
accertamento

Verifica orale.

Il colloquio si ritiene essere la forma di confronto più adeguata allo scopo di valutare il grado di maturazione raggiunta dallo studente non soltanto nell'apprendimento del programma di studio, ma nel complesso dei risultati formativi attesi (descrittori di Dublino).

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Studio individuale.

Obblighi

Studio dei testi individuati per il programma d'esame in tutte le loro parti. 

Testi di studio

F. Jullien, Contro la comparazione. Lo scarto e il tra. Un altro accesso all'alterità, Mimesis, Milano 2014.

F. Cassano, Approssimazione. Esercizi di esperienza dell'altro, Il Mulino, Bologna 2003.

Modalità di
accertamento

Verifica orale. 

Il colloquio si ritiene essere la forma di confronto più adeguata allo scopo di valutare il grado di maturazione raggiunta dallo studente non soltanto nell'apprendimento del programma di studio, ma nel complesso dei risultati formativi attesi (descrittori di Dublino).

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 07/07/2016


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2020 © Tutti i diritti sono riservati

Top