Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


FILOLOGIA ROMANZA II
ROMANCE PHILOLOGY II

“LETTERATURA EUROPEA O NO?” (Carlo Bo, “Il Sabato” VI, n.53, 31 dicembre 1983, p.22)
“LETTERATURA EUROPEA O NO?” (Carlo Bo, “Il Sabato” VI, n.53, 31 December 1983, p.22)

A.A. CFU
2016/2017 8
Docente Email Ricevimento studenti
Antonella Negri si veda il sito del Dipartimento
Didattica in lingue straniere
Insegnamento parzialmente in lingua straniera Francese Spagnolo
La didattica è svolta parzialmente in lingua italiana e parzialmente in lingua straniera. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Lingue e culture straniere (L-11)
Curriculum: LINGUISTICO CULTURALE OCCIDENTALE
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

   

Un primo obiettivo del corso è porre lo studente di fronte al quesito se si possa, o meno, parlare di “letteratura europea”, esaminando quali siano state nel passato le interferenze ideologiche, storiche e culturali che abbiano propugnato, o messo in crisi, tale concezione. In questa direzione sarà dunque indispensabile che lo studente venga avviato a conoscere le strutture ed i percorsi fondativi dell’Occidente medievale che hanno concorso a disegnare le varie letterature nazionali ora nelle reciproche mescidanze, ora nelle peculiarità caratterizzanti. Una conclusiva riflessione verterà sugli intrecci maturati nel vasto alveo del Medioevo mediterraneo, fra la tradizione occidentale e la tradizione orientale che hanno dato vita in modo trasversale a testi,  modelli e paradigmi letterari tali da giustificare la riconoscibilità di un canone “europeo”.

Un secondo obiettivo del corso è mettere in condizione lo studente di poter realizzare una tesina scritta su un argomento a scelta, che possa prefigurarsi per metodo di ricerca e per reperimento delle risorse bibliografiche, come utile propedeuticità alla stesura di una tesi di laurea in ambito umanistico.

Programma

       PRIMA PARTE: Strutture fondative della cultura nell’Occidente medievale. Tradizione classica, cristiana e orientale. Fenomenologia della letteratura: epica, lirica, romanzo. Individuazione di un canone letterario europeo.

Alcune lezioni di questa prima parte verranno erogate in lingua francese o spagnola, con la partecipazione di personale docente specializzato.  

   SECONDA PARTE: Questa parte del corso sarà coadiuvata dagli esperti bibliotecari dell’Ateneo. La prima lezione a cura della dott. Tuscia Sonzini  avrà per argomento:  definire una ricerca, identificare le risorse, elaborare una strategia di ricerca, valutare le risorse, impostare il testo scritto; la seconda, a cura del dott. Michele Bartolucci avrà al centro il reperimento delle risorse bibliografiche nella specifica area umanistica, la terza, a cura della dott. Francesca Di Ludovico avrà come argomento  le risorse bibliografiche che si possono reperire in emeroteca sia a livello urbinate che nazionale ed internazionale. Le lezioni verranno svolte in un’aula attrezzata del CLA in modo da consentire agli studenti di sperimentare personalmente la ricerca bibliografica.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Conoscenza e capacità di comprensione. Parte prima: lo studente dovrà dimostrare di conoscere in chiave storico-comparativa l’assetto culturale e letterario di Francia, Spagna ed Italia nel passaggio dall’Antichità al Medio Evo, all’epoca moderna. Parte seconda: lo studente dovrà dimostrare di aver compreso come si attua la “critica delle fonti” dei materiali bibliografici e dei siti web, per riuscire a selezionare quelli più adatti alla ricerca da affrontare.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione. Parte prima: lo studente dovrà dimostrare che ha acquisito la consapevolezza che esistono modelli letterari e paradigmi mentali che attraversano la cultura europea arrivando a configurarsi come una sorta di “canone” letterario.  Parte seconda: lo studente dovrà essere in grado di elaborare una strategia di ricerca sull’argomento scelto.

Autonomia di giudizio. Parte prima: lo studente, alla fine del percorso di studio, potrà essere in grado di valutare le varie testimonianze critiche che avvalorano o che si oppongono all’idea di una letteratura europea, attraverso una propria personale lente d’interpretazione. Parte seconda: lo studente saprà individuare le risorse bibliografiche maggiormente consoni alla tesina da svolgere.

Abilità comunicative. Parte prima: lo studente dimostrerà di aver acquisito una considerevole scioltezza di linguaggio, comunicando senza ambiguità e utilizzando i necessari termini tecnici. Parte seconda: lo studente dovrà dimostrare un uso pertinente dei mezzi di comunicazione da lui conosciuti.

Capacità di apprendimento. Parte prima: lo studente avrà la capacità di cogliere la dinamica sottesa al complesso sistema della letteratura europea e riuscirà a individuare le ragioni che abbiano favorito la formazione di un “canone”. Parte seconda: lo studente dovrà dimostrare tramite le conoscenze apprese, come si imposta una tesi di laurea in ambito umanistico.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Il materiale didattico messo a disposizione dal docente è reperibile, assieme ad altre attività di supporto, all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali e seminari.

Testi di studio

PROGRAMMA   PER    STUDENTI    FREQUENTANTI:   Gli studenti frequentanti potranno usufruire dei materiali che verranno consegnati a lezione, settimanalmente, tramite la piattaforma Moodle e delle indicazioni bibliografiche via via indicate dal docente. Chi desidera frequentare solo occasionalmente potrà più agevolmente utilizzare i materiali consigliati per i non frequentanti, senza tener conto di quanto inserito su Moodle.

Modalità di
accertamento

  Per studenti frequentanti: l’esame consisterà in una tesina scritta su un argomento a scelta dello studente.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Testi di studio

 PROGRAMMA   PER    STUDENTI   NON  FREQUENTANTI: Gli studenti non frequentanti porteranno: A. Varvaro, Prima lezione di filologia, Bologna, Il Mulino, 2016; M.L.Meneghetti, Il romanzo nel Medioevo. Francia, Spagna, Italia, Bologna, Il Mulino, 2010; Chrétien de Troyes-Godefroy de Leigni, Il cavaliere della carretta, a cura di P.G. Beltrami, Torino, Alessandria dell’Orso, 2004.

Modalità di
accertamento

  Per studenti non frequentanti: l’esame consisterà in una prova orale. Si esclude, per gli studente non frequentanti, tranne nei casi singolarmente concordati col docente, la prova con una tesina scritta.

Note

Per chi desiderasse una bibliografia in francese, spagnolo o inglese, si prega di contattare il docente durante l’orario di ricevimento. Non si assegnano programmi alternativi che non siano stati  prima concordati e discussi in un colloquio diretto col docente.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 21/08/16


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top