Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


METODOLOGIA E TECNICHE DELLA RICERCA SOCIALE
METHODOLOGY AND TECHNIQUES OF SOCIAL RESEARCH

A.A. CFU
2016/2017 10
Docente Email Ricevimento studenti
Sabrina Moretti martedì e mercoledì 11-13
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Informazione, Media, Pubblicità (L-20)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si propone di fornire gli strumenti di base per la corretta impostazione di procedure di ricerca empiricanelle e di analizzare le principali problematiche che accompagnano le indagini sociali. Il corso mira altresì a sviluppare quelle capacità critiche che consentono di scegliere e valutare i dati empirici da usare nella progettazione e pianificazione di un intervento sociale.

Programma

1. Introduzione ai fondamenti della ricerca empirica

2. La ricerca quantitativa;

2.1 Ipotesi e traduzione empirica e traduzione empirica

2.2. La ricerca quantitativa: scale e misure

2.3. Il questionario.

2.4 L’esperimento

2.5 l’analisi dei dati secondari

2.6. L’analisi statistica dei dati

3. La ricerca qualitativa.

3.1 L'osservazione,

3.2 L'interviste qualitative

3.3 Il focus group

3.4. Processi di categorizzazione nella ricerca qualitativa.

4. La spiegazione scientifica in sociologia

4.1 Il problema della complessità

4.2 Modelli e teorie: il metodo simulativo

Eventuali Propedeuticità

Si consiglia la frequenza agli studenti che abbiano già acquisito competenze di base in statistica.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

1. Conoscenze e capacità di comprensione: conoscenza dei temi e dei problemi relativa alla metodologia della ricerca negli studi sociali.1.1. Gli studenti conseguono tali conoscenze di base: attraverso la partecipazione alle lezioni e lo studio analitico deitesti scientifici proposti dal docente e discussi in aula.2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione: capacità di definire semplici progetti di ricerca e di affrontare le problematiche tipiche.2.1. discussioni in aula, esercitazioni, confronto con il docente, studio dei testi.3. Capacità di giudizio: conseguimento di capacità critiche nei confronti dei metodi usati nelle indagine empiriche più comuni.3.1. Discussioni in aula, confronto con il docente.4. Abilità comunicative: discussione coordinata dal docente sugli argomenti del corso e sui temi delle esercitazioni.4.1. Messa a punto di occasioni per il confronto in aula.5. Capacità di apprendimento: sviluppo di abilità critiche, logiche e di analisi dei problemi.5.1. discussioni in aula, esercitazioni, confronto con il docente, studio dei testi

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Sono previsti i seguenti seminari di approfondimento su temi specifici tenuti da esperti del settore. 

In particolare:

1. "La ricerca etnografica", ore previste: 6 (dott. Francesco Sacchetti)

2. "Metodi di ricerca empirica come supporto alla formazione", ore previste: 4 (esperto del settore)


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali ed esercitazioni pratiche relative alla progettazione e alla realizzazione di indagini empiriche.

Obblighi

Partecipazione ad almeno tre quarti delle ore di lezione e di esercitazione.

Testi di studio

- Corbetta P., Metodologia e tecniche della ricerca sociale, il Mulino, Bologna, 1999.

- Moretti S. Modelli e conoscenza scientifica. Problemi di formalizzazione nella ricerca sociologica, Guerini, Milano, 2005

-Sacchetti F., Processi di categorizzazione in etnografia. Il ruolo degli impliciti e delle categorie ex ante, Bonomi Editore, Roma, 2014  (tranne  2.4 e 3.1.1).

Modalità di
accertamento

La verifica dell'apprendimento avverrà tramite colloquio orale individuale basato sui testi di riferimento per l'esame, volto a valutare sia l'apprendimento dei contenuti da parte dello studente sia la sua capacità di rielaborazione e di argomentazione.

E' prevista la possibilità di presentare un lavoro di ricerca empirica su un tema concordato con il docente.

Daranno luogo a valutazioni di eccellenza: il possesso da parte dello studente di buone capacità critiche e di approfondimento; il saper collegare tra loro le principali tematiche affrontate nel corso; l'uso di un linguaggio appropriato rispetto alla specificità della disciplina. 
Daranno luogo a valutazioni discrete: il possesso da parte dello studente di una conoscenza mnemonica dei contenuti; una relativa capacità critica e di collegamento tra i temi trattati: l'uso di un linguaggio appropriato. 
Daranno luogo a valutazioni sufficienti: il raggiungimento di un bagaglio di conoscenze minimale sui temi trattati da parte dello studente, pur in presenza di alcune lacune formative; l'uso di un linguaggio non appropriato. 
Daranno luogo a valutazioni negative: difficoltà di orientamento dello studente rispetto ai temi affrontati nei testi d'esame; lacune formative; l'uso di un linguaggio non appropriato.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Preparazione del materiale didattico di riferimento

Obblighi

Preparazione del materiale didattico di riferimento

Testi di studio

- Corbetta P., Metodologia e tecniche della ricerca sociale, il Mulino, Bologna, 1999.

- Moretti S., Modelli e conoscenza scientifica. Problemi di formalizzazione nella ricerca sociologica, Guerini, Milano, 2005

-Sacchetti F., Processi di categorizzazione in etnografia. Il ruolo degli impliciti e delle categorie ex ante, Bonomi Editore, Roma, 2014  (tranne  2.4 e 3.1.1)-

Modalità di
accertamento

La verifica dell'apprendimento avverrà tramite colloquio orale individuale basato sui testi di riferimento per l'esame, volto a valutare sia l'apprendimento dei contenuti da parte dello studente sia la sua capacità di rielaborazione e di argomentazione. 

Daranno luogo a valutazioni di eccellenza: il possesso da parte dello studente di buone capacità critiche e di approfondimento; il saper collegare tra loro le principali tematiche affrontate nel corso; l'uso di un linguaggio appropriato rispetto alla specificità della disciplina. 
Daranno luogo a valutazioni discrete: il possesso da parte dello studente di una conoscenza mnemonica dei contenuti; una relativa capacità critica e di collegamento tra i temi trattati: l'uso di un linguaggio appropriato. 
Daranno luogo a valutazioni sufficienti: il raggiungimento di un bagaglio di conoscenze minimale sui temi trattati da parte dello studente, pur in presenza di alcune lacune formative; l'uso di un linguaggio non appropriato. 
Daranno luogo a valutazioni negative: difficoltà di orientamento dello studente rispetto ai temi affrontati nei testi d'esame; lacune formative; l'uso di un linguaggio non appropriato.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 28/09/16


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top