Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


IGIENE
HYGIENE

A.A. CFU
2018/2019 4
Docente Email Ricevimento studenti
Giuditta Fiorella Schiavano Giovedi e Venerdì dalle ore 10.00 alle ore 12.00, presso Palazzo Albani (Via Timoteo Viti 10 Urbino)
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Scienze della Formazione Primaria (LM-85bis)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si propone di far conoscere:- i concetti di salute, di prevenzione e di educazione alla salute in particolare nell’età evolutiva; - alcune delle più diffuse patologie infettive e non tipiche dell’età scolare; il rischio di contagio in ambito scolastico e relative misure di controllo e prevenzione;- importanza delle vaccinazioni; - l’educazione alimentare, la promozione dei corretti stili di vita in età evolutiva e il ruolo della famiglia e dell’insegnante; le patologie non infettive importanti in età evolutiva quali sovrappeso e obesità.

Programma

Definizione e scopi dell'Igiene. Definizione di salute. Le diseguaglianze nella salute. Principali fattori che condizionano il passaggio dalla salute alla malattia: fattori attinenti all'ambiente fisico, biologico, sociale e al comportamento personale. Nozioni di demografia e di epidemiologia generale. Le più importanti misure in epidemiologia. Gli indicatori sanitari positivi e negativi. Il fattore di rischio. Epidemiologia delle malattie infettive: sorgenti di infezione, modalità di trasmissione dei germi patogeni. La prevenzione primaria, secondaria e terziaria delle malattie. Come il nostro organismo si difende dalle infezioni; le difese immunitarie. La profilassi delle malattie infettive: misure rivolte al malato, alle modalità di trasmissione e di immunoprofilassi.Importanza delle vaccinazioni: vaccini e calendario vaccinale nell’infanzia e per la vita. Dalla prevenzione all'educazione alla salute. L'educazione sanitaria con particolare riferimento all'età evolutiva. Generalità su alcune malattie dell'età evolutiva: le malattie esantematiche, meningite, gastroenteriti acute. Alcune malattie infettive da errati stili di vita: AIDS, Epatite B, Epatite C. Epidemiologia e prevenzione di alcune malattie cronico-degenerative di maggior interesse sociale (tumori, malattie cardiovascolari, diabete). Igiene dell'ambiente: principali fonti di inquinamento dell'aria e dell'acqua e riflessi sulla salute. Igiene della scuola. Alcune patologie importanti in età scolare (paramorfismi, allergie, miopie, carie). Igiene della nutrizione: malnutrizione da carenza e da eccesso di principi nutritivi, educazione alimentare, BMI, piramide alimentare. Promozione dell'attività fisica. Igiene degli alimenti: rischio infettivo e chimico derivato dal consumo di alimenti. Linee Guida per l'Educazione Alimentare. Nozioni di sanità pubblica: L'organizzazione sanitaria internazionale. Il Servizio Sanitario Nazionale.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

D1. Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente attraverso la partecipazione ad attività didattiche frontali e lo studio indipendente individuale svilupperà conoscenze e capacità di comprensione riguardo ai determinanti del continuum salute - malattie, alla valutazione epidemiologica, ai modelli di prevenzione primaria e ai fattori di rischio comportamentali, ambientali e alimentare che maggiormente insidiano la salute nelle varie fasce di età, con particolare riguardo l'età infantile e adolescenziale.

D2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente saprà valutare la presenza di fattori protettivi e di rischio nella pratica della propria attività professionale, sarà in grado di valutare la possibilità e la necessità di intraprendere azioni preventive semplici e complesse nell'ambiente di svolgimento dell’attività professionale.

D3. Autonomia di giudizio: Lo studente avrà sviluppato comportamenti in grado di: interpretare i dati demografici, epidemiologici e statistici forniti da registri e banche dati, selezionare le corrette informazioni scientifiche, identificare i potenziali "target" di interesse delle proprie attività.

D4. Abilità comunicative: Lo studente sarà in grado di utilizzare in maniera consapevole un linguaggio pertinente alle discipline dell'area biosanitaria e delle scienze dell'educazione e formazione, riconoscendo appropriate modalità e strumenti di comunicazione, sia tradizionali che innovativi.

D5. Capacità di apprendimento: Lo studente risulterà in grado di mettere in atto metodi e strumenti di apprendimento per approfondire le tematiche studiate nel corso, di ampliare e aggiornare in maniera autonoma le proprie conoscenze. Saprà acquisire ed utilizzare le informazioni scientifiche necessarie per valutare la validità delle proprie attività professionali.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Mediante lezioni frontali corredate da materiale visivo verranno illustrati e discussi gli argomenti riguardanti i contenuti del corso.

Obblighi

Nessun obbligo.

Testi di studio

Romano Spica V, Brandi G. Igiene, Educazione alla salute e Sanità Pubblica. Antonio Delfino Editore, 2013.

Lo studente può preparare l'esame anche in altro testo purché riporti in maniera aggiornata tutti gli argomenti richiesti dal programma.

Modalità di
accertamento

L’insegnamento è organizzato in moduli, l’esame finale è unico, tuttavia deve essere accertato il profitto su ogni singolo modulo.

Per il modulo di Igiene l’accertamento dell’apprendimento prevede: 1) una prova scritta di valutazione formativa (di autovalutazione), svolta al termine dello svolgimento del programma e facoltativa, consistente in un elaborato composto da domande (a risposta aperta, a scelta multipla, vero/falso), riguardanti gli argomenti affrontati a lezione e riportati nel programma. Il tempo a disposizione per rispondere alle domande proposte è di 45 minuti.
2) Un colloquio orale.
La prova di valutazione formativa (punteggio minimo 18/30) può essere considerata, a scelta dello studente, valida ai fini del superamento dell’esame ed ha validità di un (1) anno accademico. Nel caso che lo studente scelga di non avvalersene dovrà sostenere il colloquio orale.

La valutazione finale è espressa in trentesimi.

Per gli studenti con certificazione DSA valgono le disposizioni vigenti, secondo la legge 170/2010, come da indicazioni di legge, la durata della prova scritta è aumentata di 15 minuti (30% circa) oltre i 45 previsti.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Gli studenti non frequntanti possono preparare l'esame attraverso il libro di testo e il materiale inserito nella piattaforma moodle (http://blended.uniurb.it).

Modalità di
accertamento

L’insegnamento è organizzato in moduli, l’esame finale è unico, tuttavia deve essere accertato il profitto su ogni singolo modulo.

Per il modulo di Igiene l’accertamento dell’apprendimento prevede: 1) una prova scritta di valutazione formativa (di autovalutazione), svolta al termine dello svolgimento del programma e facoltativa, consistente in un elaborato composto da domande (a risposta aperta, a scelta multipla, vero/falso), riguardanti gli argomenti affrontati a lezione e riportati nel programma. Il tempo a disposizione per rispondere alle domande proposte è di 45 minuti.
2) Un colloquio orale.
La prova di valutazione formativa (punteggio minimo 18/30) può essere considerata, a scelta dello studente, valida ai fini del superamento dell’esame ed ha validità di un (1) anno accademico. Nel caso che lo studente scelga di non avvalersene dovrà sostenere il colloquio orale.

La valutazione finale è espressa in trentesimi

Per gli studenti con certificazione DSA valgono le disposizioni vigenti, secondo la legge 170/2010. come da indicazioni di legge, la durata della prova scritta è aumentata di 15 minuti (30% circa) oltre i 45 previsti.

Note

Gli studenti frequentanti sono autorizzati a prendere appunti in classe da utilizzare esclusivamente per uso personale. Non sono autorizzati a registrare le lezioni, a fornirle a chiunque altro o a farne uso commerciale senza previa autorizzazione preventiva da parte mia per iscritto.

Le comunicazioni via e-mail devono essere effettuate solo tramite la posta istituzionale assegnata allo studente.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 18/02/19


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top