Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


LETTERATURA ITALIANA II
ITALIAN LITERATURE II

A.A. CFU
2019/2020 6
Docente Email Ricevimento studenti
Federica Giampieretti Ogni mercoledì e giovedì dalle 13:00 alle 14:00

Assegnato al Corso di Studio

Scienze della Formazione Primaria (LM-85bis)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Creare e consolidare la coscienza dell'essere lettori e della necessità, come maestri, di nutrire funzione docente e funzione formativa al fine di restituire ai bambini questa stessa coscienza e necessità di lettori non specialisti, i quali «oggi come un tempo, non leggono le opere per padroneggiare meglio un metodo di lettura, né per ricavarne informazioni sulla società in cui hanno visto la luce, ma per trovare in esse un significato che consenta loro di comprendere meglio l’uomo e il mondo, per scoprire una bellezza che arricchisca la loro esistenza; così facendo riescono a capire meglio se stessi. La conoscenza della letteratura non è fine a se stessa, ma rappresenta una delle vie maestre che conducono alla realizzazione di ciascuno» (Tzvetan Todorov).

Programma

Che cos'è la letteratura? Partendo da questa domanda (titolo di un famoso saggio di Jean-Paul Sartre del 1948), seguiremo - lungo il cammino dell'esercizio della lettura e del saper leggere - altri interrogativi: da dove viene la letteraura? Quali istanze, bisogni o desideri esprime? E ancora: la letteraura è un gioco fine a sé stesso, un puro divertimento, oppure ci parla del mondo, lo rispecchia, lo imita? E, in questo caso, secondo modalità trasparenti o deformanti? E di che tipo è il messaggio o il significato che veicola un'opera letteraria? Può essere tradotto in parole piene e razionali oppure presenta caratteristiche che lo rendono refrattario al discorso logico? E tale significato è fisso nel tempo o cambia a seconda del lettore, delle epoche, delle società e insomma della prospettiva che si adotta? Esistono criteri per stabilire l'eccellenza estetica di un testo, o tutto è demandato alla sensibilità soggettiva, oppure alle scelte di élite che impongono di considerare valide solo certe opere? E infine: a cosa e a chi serve la letteratura? Si cercherà di attraversare i campi d'indagine cui queste domande guardano, grazie a una ricognizione di alcune delle più importanti teorie letterarie del Novecento, soffermandoci poi a un'attenta analisi delle Novelle di Luigi Pirandello, marcocosmo di personaggi e situazioni che nelle tante loro sfaccettature, costringono a guardare la vita come a uno specchio in frantumi (Giovanni Macchia). L'universo testuale e le scelte di stile pirandelliane faranno da cardine per una riflessione ragionata e consapevole dello strumento linguistico nella sua forma più raffinata, quella letteraria, per dare contesto e spessore alla voce di chi la lingua e la letteraura ha compito di insegnarla a scuola.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Esercitazioni di analisi del testo, con confronto e discussione sulle correzioni; propedeutica alla lettura a voce alta.


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali e seminari di approfondimento.

Testi di studio

Luigi Pirandello, Novelle, a cura di Lucio Lugnani, Einaudi, 2015
Benvenuto Terracini, Analisi stilistica, Feltrinelli, 1975, pp. 285-369
Stefano Brugnolo, Davide Colussi, Sergio Zatti, Emanuele Zinato, La scrittura e il mondo. Teorie letterarie del Novecento, Carocci, 2017, pp. 13-137

Modalità di
accertamento

prova scritta

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Materiali caricati online.

Testi di studio

Luigi Pirandello, Novelle, a cura di Lucio Lugnani, Einaudi, 2015
Benvenuto Terracini, Analisi stilistica, Feltrinelli, 1975, pp. 285-369
Stefano Brugnolo, Davide Colussi, Sergio Zatti, Emanuele Zinato, La scrittura e il mondo. Teorie letterarie del Novecento, Carocci, 2017, pp. 13-137

Note

Si consiglia di esercitarsi in analisi del testo, utilizzando anche schede di analisi presenti in antologie a uso dei licei classico o linguistico.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 08/10/19


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top