Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


LETTERATURA ITALIANA
ITALIAN LITERATURE

DANTE E L'ANTICA POESIA VOLGARE
DANTE AND THE ANCIENT VERNACULAR POETRY

A.A. CFU
2019/2020 12
Docente Email Ricevimento studenti
Antonio Corsaro mercoledì ore 16 - giovedì ore 11 - palazzo Veterani

Assegnato al Corso di Studio

Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso è finalizzato all’acquisizione dei fondamentali strumenti storico-critici e metodologici per la conoscenza della Letteratura Italiana. Si attende una adeguata  acquisizione dei concetti essenziali allo studio dei fenomeni letterari, in conformità con uno degli aspetti fondamentali della Laurea Triennale e in specie con le competenze specifiche che il Curriculum Filologico Letterario Moderno provvede a formare. In particolare il corso fornisce nozioni e strumenti metodologici specifici intorno alla Letteratura Italiana antica, alla sua geografia e periodizzazione, alla problematiche filologiche e storico-linguistiche ad essa connesse, e infine intorno agli studi danteschi degli ultimi decenni.

Programma

Primo semestre. Biografie antiche e moderne di Dante – La composizione della Commedia – Sulla prima trasmissione del testo della Commedia – Geografia letteraria delle origini. Percorso storico e analitico intorno alle origini della poesia volgare, supportato da nozioni di storia linguistica e tradizione dei testi. – Poesia volgare del Dugento: I Siciliani – Illustrazione del ms. Vat. Lat. 3793 - Il primo libro del De Vulg. Eloq. – Guinizzelli – Dante e i poeti del Dugento: lettura di Purg. XXIV, XXVI – La Commedia e il suo titolo: Lettura della Epistola a Cangrande – Lettura di Inf. I – Biografia e esilio 

Secondo semestre. Origini e sviluppi della lirica volgare – La Vita nova – Cavalcanti e Dante – Lettura di Inferno X – Letture di Cavalcanti – Lettura di Boccaccio Dec. VI. 9 – Dante filosofo: le canzoni del Convivio – La lirica antica nella trasmissione dei secc. XIV e XV – La Raccolta aragonese – Prima fortuna della Commedia nel secolo XIV: i commenti antichi e Boccaccio – Petrarca di fronte a Dante – Fortuna della Commedia e di Dante: il ms. Chigiano L VI 213 – Fortuna della Commedia nel sec. XVI – Il testo della Commedia nella critica moderna.

Eventuali Propedeuticità

Alla prova di esame si accede dopo avere superato la prova scritta del corso integrativo di "Laboratorio di lingua e scrittura". Questo corso propedeutico ha luogo nel secondo semestre per una durata prevista di 18 ore, con lezioni frontali, simulazioni di apprendimento e autovalutazione attraverso blended learning, prova finale scritta, successiva correzione e voto da parte del docente incaricato. Al corso in oggetto corrisponderà il riconoscimento di 1 cfu extracurriculare. La frequenza al corso non è obbligatoria, ma è auspicabile che tutti gli studenti partecipino almeno alla prima lezione del corso in modo che possano accertare il grado di competenze e di conoscenze posseduto. La prova scritta finale è obbligatoria. Le informazioni utili, e le date degli appelli per la prova scritta, saranno comunicate contestualmente a quelle della sessione estiva.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

- Lo studente dovrà mostrare il possesso e la padronanza delle conoscenze di base relative alla Letteratura Italiana antica, con particolare riferimento ai suoi elementi di geografia letteraria, di periodizzazione, di generi letterari e poetici.

- Lo studente dovrà mostrare la comprensione dei concetti e dei contenuti previsti dal corso; dovrà fornire inoltre esempi di lettura dei testi, mostrando adeguate capacità analitiche e capacità di connettere le analisi specifiche al quadro storico generale.

- Lo studente dovrà mostrare una adeguata competenza della lingua specifica degli studi letterari, tale da consentire di ragionare secondo gli strumenti della disciplina.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Oltre alle lezioni tenute dal docente, sono previste lezioni di docenti ospiti, di ambito storico-critico e letterario, intorno a materie relative al corso ovvero parallele e complementari alla materia del corso.

ll materiale didattico predisposto dal docente e le comunicazioni specifiche del docente sono reperibili, assieme ad altre attività di supporto, all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali. Agli studenti potranno essere richieste letture da fare durante il corso al fine di potere assistere ad alcune lezioni con la debita preparazione.

Obblighi

Frequenza obbligatoria per gli studenti frequentanti. 

Testi di studio

Un fascicolo di materiali didattici (dispensa) sarà messo a disposizione degli studenti frequentanti all’inizio del corso. Il fascicolo comprende testi legati ad alcuni argomenti delle lezioni, ed è a tutti gli effetti materia d’esame per gli studenti frequentanti. In sede di esame, oltre a tutti gli argomenti esposti dal docente, gli studenti frequentanti dovranno preparare i seguenti testi (alcuni dei quali compresi nella dispensa suddetta):

TESTI

D. Alighieri, Vita Nova, a cura di L. C. Rossi, introd. di G. Gorni, Milano, Mondandori (Oscar), 1999.

D. Alighieri, Commedia : Purgatorio - lettura integrale

D. Alighieri, De vulgari eloquentia, libro primo - materiale fornito in dispensa

D. Alighieri, Epistola a Cangrande - materiale fornito in dispensa

E. Auerbach, Farinata e Cavalcante, in Mimesis - materiale fonrito in dispensa

G. Contini, Esercizio d’interpretazione sopra un sonetto di Dante, in Id., Varianti e altra linguistica, Torino, Einaudi, 1970, pp. 161-168.materiale fornito in dispensa 

E. Fenzi, La canzone d’amore di Guido Cavalcanti e i suoi antichi commenti, Genova, Il Melangolo, 1999.materiale fornito in dispensa

V. Formentin, Poesia italiana delle origini, Roma, Carocci, 2007.materiale fornito in dispensa

Modalità di
accertamento

Prova orale, previo superamento della prova scritta del corso propedeutico "Lingua e scrittura". (Vedi alla sezione "Eventuali Porpedeuticità"). Nella prova orale lo studente frequentante è tenuto a riferire, durante il colloquio, su qualsiasi argomento trattato dal docente durante il corso, comprese le lezioni di supporto di altro docente e i seminari annessi al corso. Dovrà inoltre dimostrare di avere letto e inteso i testi di studio su elencati. Tutti gli studenti saranno valutati attraverso i seguenti criteri: (1) conoscenza della materia. – (2) capacità di ragionare appropriatamente sull’argomento oggetto della domanda. – (3) capacità di esporre la materia con proprietà di linguaggio.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Lo studente non frequentante dovrà attenersi scrupolosamente al programma indicato on line, preparandone tutti i testi.Tutti gli studenti saranno valutati attraverso i seguenti criteri: (1) conoscenza della materia. – (2) capacità di ragionare appropriatamente sull’argomento oggetto della domanda. – (3) capacità di esporre la materia con proprietà di linguaggio.

Obblighi

Per gli studenti che sceglierano di sostenere l'esame da non frequentante non ci sono obblighi di frequenza. 

Testi di studio

TESTI

D. Alighieri, Vita Nova, a cura di L. C. Rossi, introd. di G. Gorni, Milano, Mondandori (Oscar), 1999.

D. Alighieri, Commedia : 50 canti a scelta -

G. Cavalcanti, Rime, ed. economica a scelta

[per reperire i testi che seguono lo studente può chiedere al docente]

D. Alighieri, De vulgari eloquentia, libro primo 

D. Alighieri, Epistola a Cangrande

G. Contini, Esercizio d’interpretazione sopra un sonetto di Dante, in Id., Varianti e altra linguistica, Torino, Einaudi, 1970, pp. 161-168.

M. Corti, Guido Cavalcanti e una diagnosi dell’amore, in Ead., Scritti su Cavalcanti e Dante. La felicità mentale, Percorsi dell’invenzione e altri saggi, Torino, Einaudi, 2003, pp. 9 sgg.

E. Fenzi, La canzone d’amore di Guido Cavalcanti e i suoi antichi commenti, Genova, Il Melangolo, 1999.

V. Formentin, Poesia italiana delle origini, Roma, Carocci, 2007

Modalità di
accertamento

Prova orale, previo superamento della prova scritta del corso propedeutico "Lingua e scrittura". (Vedi alla sezione "Eventuali Porpedeuticità"). Nella prova orale lo studente non frequentante è tenuto a riferire, durante il colloquio, sugli argomenti oggetto dei testi di studio, che dovrà dimostrare di avere letto e inteso per ogni aspetto testuale e critico. Tutti gli studenti saranno valutati attraverso i seguenti criteri: (1) conoscenza della materia. – (2) capacità di ragionare appropriatamente sull’argomento oggetto della domanda. – (3) capacità di esporre la materia con proprietà di linguaggio.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 14/09/2019


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2020 © Tutti i diritti sono riservati

Top