Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


FILOLOGIA ITALIANA I
ITALIAN PHILOLOGY I

Fondamenti di filologia italiana
Fundametals of Italian philology

A.A. CFU
2020/2021 6
Docente Email Ricevimento studenti
Nicoletta Marcelli Online su prenotazione via email

Assegnato al Corso di Studio

Scienze Umanistiche. Discipline Letterarie, Artistiche e Filosofiche (L-10)
Curriculum: FILOLOGICO-LETTERARIO MODERNO
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso, centrato sulle nozioni basilari relative alla trasmissione dei testi (manoscritti e a stampa) e alla loro analisi critico-filologica, si propone di fornire agli studenti gli strumenti per analizzare un'edizione critica in tutte le sue parti principali (apparato critico, note di commento, censimento delle testimonianze, criteri editoriali) e di saperne valutare in autonomia la validità e la tenuta metodologica.

Programma

Il corso sarà suddiviso in due parti: 1) cenni su alcune discipline direttamente connesse alla filologia e ad essa funzionali, quali la paleografia e la codicologia; nozioni di base relative alla modalità di trasmissione dei testi manoscritti e a stampa, al metodo di Lachmann (caratteristiche e sua applicazione) e a quello di Bédier; nozioni basilari di filologia d’autore. 2) Analisi di alcuni casi specifici tratti da autori della letteratura italiana dalle origini fino all'età moderna. L'ultima parte del corso sarà dedicata ad una esercitazione guidata su come si allestisce un'edizione critica.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

- Lo studente dovrà mostrare il possesso della padronanza delle conoscenze di base relative alla genesi e al funzionamento del metodo stemmatico, con particolare riferimento alle fasi della recensiocollatioeliminatio codicum descriptorum e constitutio textus, ivi compresa la creazione dell'apparato critico.

- Lo studente dovrà mostrare la comprensione dei concetti e delle teorie previsti dal corso ovvero argomentare circa i fondamenti del metoto stemmatico. Dovrà altresì essere in grado di analizzare i casi testuali proposti a lezione relativamente ai fondamenti teorici della disciplina con l'uso di un lessico appropriato.

- Lo studente dovrà mostrare il possesso della capacità di usare conoscenze e concetti che consentano di ragionare secondo la specifica logica della disciplina. Dovrà essere in grado, in particolare, di analizzare e interpretare il testo letterario su basi filologiche, leggere le edizioni critiche esistenti e conoscere le procedure per costruirne di nuove, utilizzare i principali strumenti bibliografici funzionali alla disciplina.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali, esercitazioni, visite guidate. Agli studenti potranno essere richieste letture da fare durante il corso al fine di poter assistere ad alcune lezioni con la debita preparazione. Saranno previste verifiche in itinere svolte in classe mediante la modalità Quiz di Moodle.

Obblighi

Prima di seguire le lezioni è auspicabile aver sostenuto l'esame di Linguistica italiana. E' vivamente consigliata, sebbene non obbligatoria, la conoscenza della lingua latina.. Al fine di sostenere l'esame in qualità di studente frequentante, la presenza alle lezioni è obbligatoria per almeno l'80% del monte ore.

Testi di studio

Oltre a tutti i materiali e ai testi che saranno utilizzati a lezione, per l’esame sarà richiesta la conoscenza di:

1. LUCIA CESARINI MARTINELLI, La filologia, Roma, Editori Riuniti, 1984 [disponibile in Blended learning].

2. PASQUALE STOPPELLI, Filologia della letteratura italiana. Nuova edizione, Roma, Carocci, 2019, limitatamente alle pp. 17-150.

Modalità di
accertamento

Esame orale. Tale scelta è stata effettuata allo scopo di potenziare le capacità argomentative orali dei singoli studenti in rapporto ad una disciplina notevolmente tecnica e che richiede il possesso di un lessico specifico.

Saranno valutate "ottime" quelle prove che dimostreranno il possesso da parte dello studente di buone capacità critiche e di approfondimento; la capacità di orientarsi con sicura padronanza della materia all'interno delle principali tematiche trattate a lezione, istituendo anche, se del caso, collegamenti; la capacità di utilizzare in modo sicuro e puntuale il lessico tecnico della disciplina.

Saranno valutate "discrete" quelle prove che dimostreranno il possesso da parte dello studente di una conoscenza mnemonica dei contenuti; una minima capacità critica e di collegamento tra i principali temi caratterizzanti la filologia con il ricorso al linguaggio e al lessico tecnico della disciplina.

Saranno valutate "sufficienti" quelle prove che dimostreranno il raggiungimento da parte dello studente di un bagaglio di conoscenze minime relativamente ai fondamenti della disciplina, pur in presenza di qualche lacuna formativa, nonché l’uso di un linguaggio non del tutto appropriato.

Saranno valutate negativamente quelle prove che evidenzieranno difficoltà di orientamento dello studente rispetto ai temi affrontati nei testi d'esame, lacune formative gravi rispetto ai principi fondativi della disciplina e il mancato uso o l'uso improprio del lessico tecnico della filologia.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Studio individuale.

Obblighi

Prima di seguire le lezioni è auspicabile aver sostenuto l'esame di Linguistica italiana. E' vivamente consigliata, sebbene non obbligatoria, la conoscenza della lingua latina. Lo studente contatti la docente per ricevere indicazioni generali sulla modalità di preparazione dell'esame.

Testi di studio

All'esame sarà richiesta la conoscenza di:

1. LUCIA CESARINI MARTINELLI, La filologia, Roma, Editori Riuniti, 1984 [disponibile in Blended learning].

2. PASQUALE STOPPELLI, Filologia della letteratura italiana. Nuova edizione, Roma, Carocci, 2019, per intero.

3. Glossario, in MICHELANGELO ZACCARELLO, L'edizione critica del testo letterario. Primo corso di filologia italiana, Milano, Mondadori, 2017, pp. 183-211 [disponibile in Blended Learning].

4. ALFREDO STUSSI, Introduzione agli studi di filologia italiana, Bologna, Il Mulino, 2015 (o successive ristampe), limitatamente all'Appendice II: Cenni storici [disponibile in Blended Learning].

5. PAOLA ITALIA-GIULIA RABONI, Che cos'è la filologia d'autore, Roma, Carocci, 2015 (4a ristampa), limitatamente alle pp. 9-16 e 26-37 [disponibile in Blended Learning].

Modalità di
accertamento

Esame orale. Tale scelta è stata effettuata allo scopo di potenziare le capacità argomentative orali dei singoli studenti in rapporto ad una disciplina notevolmente tecnica e che richiede il possesso di un lessico specifico.

Saranno valutate "ottime" quelle prove che dimostreranno il possesso da parte dello studente di buone capacità critiche e di approfondimento; la capacità di orientarsi con sicura padronanza della materia all'interno delle principali tematiche trattate a lezione, istituendo anche, se del caso, collegamenti; la capacità di utilizzare in modo sicuro e puntuale il lessico tecnico della disciplina.

Saranno valutate "discrete" quelle prove che dimostreranno il possesso da parte dello studente di una conoscenza mnemonica dei contenuti; una minima capacità critica e di collegamento tra i principali temi caratterizzanti la filologia con il ricorso al linguaggio e al lessico tecnico della disciplina.

Saranno valutate "sufficienti" quelle prove che dimostreranno il raggiungimento da parte dello studente di un bagaglio di conoscenze minime relativamente ai fondamenti della disciplina, pur in presenza di qualche lacuna formativa, nonché l’uso di un linguaggio non del tutto appropriato.

Saranno valutate negativamente quelle prove che evidenzieranno difficoltà di orientamento dello studente rispetto ai temi affrontati nei testi d'esame, lacune formative gravi rispetto ai principi fondativi della disciplina e il mancato uso o l'uso improprio del lessico tecnico della filologia.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 22/03/2021


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2023 © Tutti i diritti sono riservati

Top