Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


STORIA MODERNA
MODERN HISTORY

A.A. CFU
2021/2022 8
Docente Email Ricevimento studenti
Raffaella Sarti La docente riceve su appuntamento. Per fissare un appuntamento scrivere a raffaella.sarti@uniurb.it
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese Francese Spagnolo
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Lingue e Culture Moderne (L-11)
Curriculum: LETTERARIO
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso mira a

  • sensibilizzare gli studenti e le studentesse rispetto ai problemi della periodizzazione e del rapporto tra presente e passato
  • fornire agli studenti e alle studentesse un quadro dei principali nodi problematici relativi alla storia dell’età moderna, i cui estremi cronologici sono convenzionalmente il 1492 e il 1815, fornendo al c ontempo informazioni sul periodo precedente al 1492 da un lato e, dall'altro, sull’Ottocento e il Novecento
  • rendere consapevoli gli studenti e le studentesse delle radici storiche della cosiddetta “globalizzazione”
  • rendere consapevoli gli studenti e le studentesse della dimensione di genere e della sua storicità
  • rendere consapevoli gli studenti e le studentesse delle fonti e dei metodi del lavoro storiografico, con lezioni teoriche e, ove possibile, con esercitazioni pratiche nel contesto locale
  • Programma

    Il programma di studio tratterà i seguenti temi:

  • Problemi di metodo storico: le periodizzazioni e il concetto di età moderna
  • La storia dell'ambiente: significato e implicazioni del concetto di antropocene
  • La demografia: nascere e morire dalla peste nera alla transizione demografica
  • L'identità di genere: uomini, donne, persone intersessuali
  • Fare famiglia in età moderna
  • I gruppi sociali
  • L’economia: produzione, scambi commerciali e consumi
  • All'origine della globalizzazione: “scoperte” geografiche, conquiste e colonialismo
  • Fedi a confronto: cristiani, ebrei e musulmani; la cristianizzazione del Nuovo Mondo, la Riforma protestante, la "Controriforma"
  • Cultura e scienza dall'invenzione della stampa all'illuminismo
  • Politica, guerre, rivoluzioni
  • Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

    Alla fine del corso si prevede che studenti e studentesse abbiano acquisito le seguenti competenze e conoscenze:  

    - consapevolezza dell'artificialità delle periodizzazioni storiche;

    - consapevolezza  delle ragioni e dei limiti della periodizzazione 1492-1815; 

    - conoscenza dei principali temi della storia moderna, con particolare riguardo alle radici e agli sviluppi della cosiddetta  “globalizzazione”;

    - consapevolezza del significato e delle implicazioni dell'appartenenza di genere nei diversi contesti studiati;

    - conoscenza dei principali metodi di ricerca storiografica, della varietà di fonti impiegate negli studi storici e dei luoghi e metodi della loro conservazione.

    Materiale Didattico

    Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

    Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

    Modalità didattiche

    1) Lezioni frontali

    2) Lezioni seminariali

    3) Visite virtuali a biblioteche e archivi.

    Obblighi

    Si consiglia la frequenza delle lezioni.

    Testi di studio

    I testi da portare all'esame sono in tutto tre:

    • un manuale (si veda il punto "A") OPPURE tutti i materiali delle lezioni caricati dalla docente sulla piattaforma Moodle (slides etc.)
    • due volumi a scelta tra i testi di cui al punto "B"

    A. All’esame, studenti e studentesse dovranno dimostrare una buona conoscenza degli argomenti trattati nei manuali di Storia moderna (fine sec. XV-1815). Tale conoscenza può essere acquisita studiando un manuale oppure i materiali caricati dalla docente sulla piattaforma Moodle.

    Studenti e studentesse possono scegliere il manuale che preferiscono. Se ne segnalano comunque alcuni:

    • R. Ago, G. Vidotto, Storia moderna, Roma-Bari, Laterza.
    • C. Capra, G. Chittolini, F. Della Peruta, Corso di storia, vol. II, Storia moderna, Firenze, Le Monnier.
    • A. Giardina, G. Sabbatucci, V. Vidotto, Stora moderna, Roma-Bari, Laterza.
    • A. Prosperi, P. Viola, Storia del mondo moderno e contemporaneo, Torino, Einaudi.

    Si faccia attenzione a usare l'edizione dei manuali che copre il periodo 1492-1815.

    B. Gli studenti e le studentesse dovranno inoltre studiare due volumi a scelta tra i seguenti:

    • Roberto Bizzocchi, Guida allo studio della storia moderna, Roma-Bari, Laterza, 2002.
    • Guido Dall'Olio, Storia moderna. I temi e le fonti, Roma, Carocci, 2004.
    • Jared Diamond, Armi, acciaio e malattie: breve storia del mondo negli ultimi tredicimila anni, Torino, Einaudi, 1998.
    • Massimo Livi Bacci, La popolazione nella storia d’Europa, Roma-Bari, Laterza, 1998.
    • Guido Alfani e Alessia Melegaro, Pandemie d'Italia. Dalla peste nera all'influenza suina: l'impatto sulla società, Egea, Milano 2010
    • Nadia Maria Filippini, Generare, partorire, nascere. Una storia dall’antichità alla provetta, Roma, Viella, 2017.
    • Marzio Barbagli, Alla fine della vita. Morire in Italia e in altri paesi occidentali, Bologna, Il Mulino, 2018.
    • Daniela Lombardi, Storia del matrimonio dal Medioevo a oggi, Bologna Il Mulino, 2008.
    • Silvia Evangelisti, Storia delle monache, 1450-1700, Bologna, Il Mulino, 2012.
    • Marzio Barbagli, Storia di Caterina che per ott'anni vestì abiti da uomo, Bologna, Il Mulino, 2014.
    • Raffaella Sarti, Vita di casa. Abitare, Mangiare, Vestire nell'Europa moderna, Roma-Bari, Laterza, 1999.
    • Ottavia Niccoli, Storie di ogni giorno in una città del Seicento, Laterza, Roma-Bari 2000.
    • Anna Bellavitis, Il lavoro delle donne nelle città dell'Europa moderna, Roma, Viella, 2016.
    • Cesarina Casanova, Regine per caso. Donne al governo in età moderna, Roma-Bari, Laterza, 2014.
    • Suraya Faroqhi, L’impero Ottomano, Bologna, Il Mulino, 2008.
    • Salvatore Bono, Schiavi. Una storia mediterranea (XVI-XIX secolo), Bologna, Il Mulino, 2016.
    • Patrizia Delpiano, La schiavitù in età moderna, Roma-Bari, Laterza, 2009. 161
    • Massimo Livi Bacci, Conquista. La distruzione degli indios americani, Bologna, Il Mulino, 2005.
    • Maria Fusaro, Reti commerciali e traffici globali in età moderna, Roma-Bari, Laterza, 2008.
    • Kenneth Pomeranz, La grande divergenza. La Cina, l'Europa e la nascita dell'economia mondiale moderna, Bologna, il Mulino, 2004.
    • S. A. Conca Messina, Profitti del potere. Stato ed economia nell'Europa moderna, Roma-Bari, Laterza, 2016.
    • Stearns, Peter N., Globalization in World History, Routledge, 2016.
    • Massimo Livi Bacci, In cammino. Breve storia delle migrazioni, Bologna, Il Mulino, 2010.
    • Roland H. Bainton, La riforma protestante, Torino, Einaudi, 1958.
    • Guido Dall’Olio, Martin Lutero, Roma, Carocci, 2013.
    • Elena Bonora, La Controriforma, Roma-Bari, Laterza, 2008.
    • Brian P. Levack, La caccia alle streghe, Roma, Laterza, 1988.
    • Marina Caffiero, Battesimi forzati. Storie di ebrei, cristiani e convertiti nella Roma dei Papi, Roma, Viella, 2004.
    • Patrizia Delpiano, Liberi di scrivere. La battaglia per la stampa nell'età dei Lumi, Roma-Bari, Laterza, 2015.
    • Tiziano Bonazzi, La rivoluzione americana, Bologna, Il Mulino, 2018.
    • Lynn Hunt, La rivoluzione francese: politica, cultura, classi sociali, Bologna, Il Mulino, 1989.
    • Raffaella Sarti, Servo e padrone, o della (in)dipendenza. Un percorso da Aristotele ai nostri giorni, vol. I, Teorie e dibattiti, Collana dei “Quaderni” di “Scienza & Politica”, Quaderno n. 2, 2015, pp. 1-248, Bologna, Alma Mater Studiorum Università di Bologna, 2015 (e-book scaricabile da questo sito: http://amsacta.unibo.it/4293/1/Sarti_Servo_e_Padrone_1.pdf).

    Nota: nell’elenco è indicata la prima edizione (italiana) delle diverse opere. Vanno bene anche le edizioni successive oppure, nel caso di libri tradotti, le edizioni in lingua originale..

    Modalità di
    accertamento

    Modalità e criteri di accertamento della preparazione

  • Esame orale.
  • Studentesse e studenti possono sostenere l'esame in italiano, inglese, francese, tedesco o spagnolo.
  • Le studentesse e gli studenti Erasmus devono sostenere l’esame in una lingua diversa dalla propria madrelingua.
  • La docente chiederà anzitutto di indicare i testi studiati, al fine di individuare con precisione gli argomenti sui quali interrogare. E' pertanto molto importante fornire indicazioni precise. Indicazioni generiche del tipo "il libro con la copertina verde" o "il volume che parla di famiglie" non verranno accettate. Di ogni libro dovrà essere indicato il nome dell'autore/autrice, il titolo, la casa editrice.
  • Le domande d'esame vertono ad accertare l'acquisizione, da parte degli studenti e delle studentesse, delle competenze e conoscenze indicate nel presente programma al punto "Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)".
  • Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

    Testi di studio

    Il programma è lo stesso per frequentanti e non frequantanti. Anche per le/i non frequentanti dunque i testi da portare all'esame sono in tutto tre:

    • un manuale (si veda il punto "A") OPPURE tutti i materiali delle lezioni presenti sul blended learning (slides etc.)
    • due volumi a scelta tra i testi di cui al punto "B".

    Tuttavia per chi non frequenta le lezioni è preferibile portare un manuale piuttosto che i materiali delle lezioni presenti sul blended learning, dal momento che la lettura delel slides può risultare complessa senza le spiegazioni della docente.

    Modalità di
    accertamento

    Le modalità di accertamento sono le stesse per frequentanti e non frequentanti.

    « torna indietro Ultimo aggiornamento: 13/09/2021


    Condividi


    Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


    Il tuo feedback è importante

    Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

    Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

    Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

    Posta elettronica certificata

    amministrazione@uniurb.legalmail.it

    Social

    Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
    Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
    Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
    2022 © Tutti i diritti sono riservati

    Top