Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


STORIA DELL'EUROPA - MODULO II

A.A. CFU
2007/2008 3
Docente Email Ricevimento studenti
Alfonso Botti Nel semestre inattivo il martedì (ore 15.00-19.00)e mercoledì (ore 9.00-12.00)ogni quindici giorni secondo il calendario affisso sulla porta dello studio. Nel secondo semestre il martedì (ore 12.00-15.00) e il mercoledì (ore 12.00-15.00)

Assegnato al Corso di Studio

Lingue e letterature moderne comparate (11) Lingue moderne, arti e cultura (11)
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il tema della memoria pubblica e degli usi pubblici della storia ha contraddistinto in misura significativa il dibattito storiografico dell’ultimo quarto di secolo in Europa. Il corso si propone di precisare anzitutto la terminologia di riferimento (memoria, memoria collettiva, memoria storica, memoria pubblica, uso pubblico della storia), per poi prendere in esame quattro casi nazionali.

Programma

Precisata la terminologia ed esaminata la principale storiografia al riguardo, il corso affronterà di seguito i seguenti punti: 1.  Il dibattito tedesco degli storici sul “passato che non passa”, in riferimento al nazismo e allo sterminio degli ebrei; 2. Vichy, il collaborazionismo, le persecuzioni antisemite e la guerra d’Algeria nella memoria storica dei francesi; 3. Il presunto oblio della guerra civile e del franchismo nella transizione spagnola alla democrazia e nella Spagna democratica; 4 Il dibattito italiano su fascismo, leggi razziali e foibe e la costruzione di una memoria pubblica.

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Alle lezioni frontali saranno affiancate, con orario e calendario da stabilire, proiezioni cinematografiche di altro materiale audiovisivo inerente il periodo e le tematiche affrontate.

Obblighi

La frequenza ad almeno tre quarti delle ore di lezione.

Testi di studio

E. Traverso, Il passato: istruzioni per l’uso, Verona, Ombre corte, 2006 (per tutti)

E poi un libro a scelta tra i seguenti

Per il caso tedesco:

R. Rodin, I fantasmi della storia, Verona, Ombrecorte, 2005  

Per il caso italiano

S. Luzzatto, La crisi dell’antifascismo, Torino, Einaudi, 2004

A. Cavaglion, La resistenza spiegata a mia figlia, Napoli, L’Ancora del Mediterraneo, 2005

A. Del Boca,  Italiani, brava gente?, Vicenza, Neri Pozza, 2006

C. De Sante, Italiani senza onore. I crimini in Jugoslavia e i processi negati, Verona, Ombre corte, 2007

 

Per il caso spagnolo:

J. Rodrigo, Vencidos, Verona, Ombrecorte, 2006

G. Ranzato, Il passato di bronzo, Roma-Bari, Laterza, 2006

   
Modalità di
accertamento

Esame orale

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Studio dei testi indicati

Obblighi

Non sono previsti obblighi particolari per i non frequentati.

Testi di studio

E. Traverso, Il passato: istruzioni per l’uso, Verona, Ombre corte, 2006 (per tutti)

E poi un libro a scelta tra i seguenti

Per il caso tedesco:

R. Rodin, I fantasmi della storia, Verona, Ombrecorte, 2005  

Per il caso italiano

S. Luzzatto, La crisi dell’antifascismo, Torino, Einaudi, 2004

A. Cavaglion, La resistenza spiegata a mia figlia, Napoli, L’Ancora del Mediterraneo, 2005

A. Del Boca,  Italiani, brava gente?, Vicenza, Neri Pozza, 2006

C. De Sante, Italiani senza onore. I crimini in Jugoslavia e i processi negati, Verona, Ombre corte, 2007

 Per il caso spagnolo:

 J. Rodrigo, Vencidos, Verona, Ombrecorte, 2006

G. Ranzato, Il passato di bronzo, Roma-Bari, Laterza, 2006

 
Modalità di
accertamento

Esame orale

Note

La visione del materiale audiovisuale non è, ovviamente, obbligatoria. Essa è tuttavia fortemente caldeggiata dal docente, che la considera attività complementare all'assistenza alle lezioni, allo studio dei testi in programma e alla lettura dei romanzi che verranno consigliati.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 20/07/2007


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2023 © Tutti i diritti sono riservati

Top