Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


GEOLOGIA DEL QUATERNARIO

A.A. CFU
2008/2009 5
Docente Email Ricevimento studenti
Daniele Savelli

Assegnato al Corso di Studio

Scienze ambientali (27)
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso concerne lo studio degli ultimi due milioni di anni circa della storia della Terra, durante i quali gli intensi cambiamenti climatici che hanno prodotto ripetute espansioni e contrazioni dei ghiacciai continentali e forti oscillazioni dei livelli marini, combinandosi con una incessante attività tettonica, hanno plasmato l’ambiente fisico in cui oggi viviamo. Il corso si propone di: 1) fornire agli studenti i concetti teorici necessari per la comprensione della storia geologica e geomorfologica più recente del nostro pianeta; 2) avviare gli studenti, tramite attività pratiche di terreno, alle tecniche di rilevamento e analisi dei terreni quaternari e delle forme del rilievo cui essi sono correlati.

Programma

Introduzione. Cos’è il Quaternario. Le basi storiche della definizione di un “Era Quaternaria”. Schemi classici. Lo schema di Penck e Bruckner per il glacialismo alpino. Gli schemi nord-europeo, delle isole britanniche e nord-americano. Cenni agli schemi di Asia, Africa, America meridionale e Australia. Metodi di datazione e suddivisioni del Quaternario. Cenni ai metodi di datazione “assoluta” e relativa. Cenni all’applicazione della paleoclimatologia isotopica per lo studio del Quaternario e curve climatiche. Stratigrafia e biostratigrafia del Quaternario. Suddivisioni del Quaternario e loro significato. I cambiamenti climatici quaternari. Testimonianze dei cambiamenti climatici. Influenza sul modellamento del paesaggio e sulle sequenze deposizionali. Il glacialismo quaternario in Europa e nei continenti extraeuropei. Cenni alle teorie sul glacialismo quaternario. Fluttuazioni climatiche di età storica nell’area mediterranea. Oscillazioni del livello marino. Fattori che determinano le fluttuazioni del livello marino. Il livello marino durante il Pleistocene-Olocene. Influenza sui reticoli idrografici. Il Quaternario in Italia. Evoluzione paleogeografico-strutturale; cenni al vulcanismo quaternario. Distribuzione e caratteristiche dei depositi continentali e marini quaternari. Evoluzione recente dell’Appennino centrale e del bacino padano adriatico (parte monografica). Attività di terreno in aree dell’Appennino marchigiano.

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali; attività dimostrativa e pratica di terreno; tesine di approfondimento.

Testi di studio

Ehlers J. (1996) - Quaternary and Glacial Geology. J. Wiley & Sons, Malatesta A. (1985) - Geologia e paleobiologia dell’era glaciale. N. I. S., Roma. Flint R. F. (1971) - Glacial and Quaternary Geology. J. Wiley & Sons, New York. Bowen D.Q. (1983) - Quaternary Geology, Pergamon Press.

Modalità di
accertamento

Esame orale.

Note

Insegnamento opzionale per Scienze Geologiche e fondamentale (II Anno) per Scienze Ambientali, curriculum Scienze Naturali

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 10/07/08


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top