Ateneo
Dipartimenti
Didattica
Orientamento
Studenti
Laureati
Personale
International
Partner e Aziende
#UNIAMO è uno spazio in cui tutto quello che costituisce l’Università degli studi di Urbino – persone, saperi, organizzazioni, relazioni – viene raccontato con una formula agile ed esplorativa.

Corso di formazione per le figure professionali di responsabile dei servizi di prevenzione e protezione (RSPP) e di addetto dei servizi di prevenzione e protezione (ASPP) (Modulo A)
Formazione Permanente

Corso • 2016/2017 • Dipartimento di Giurisprudenza DIGIUR


Obiettivi formativi

Come risulta dall'Allegato A al citato accordo del 7 luglio 2016, il modulo A deve consentire ai responsabili e agli addetti dei servizi di prevenzione e protezione di essere in grado di conoscere:

-  la normativa generale e specifica in tema di salute e sicurezza e gli strumenti per garantire un adeguato approfondimento e aggiornamento in funzione della continua evoluzione della stessa;

-  tutti i soggetti del sistema di prevenzione aziendale, i loro compiti e le responsabilità;

-  le funzioni svolte dal sistema istituzionale pubblico e dai vari enti preposti alla tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro;

-  i principali rischi trattati dal d.lgs. n. 81/2008 e individuare le misure di prevenzione e protezione nonché le modalità per la gestione delle emergenze;

-  gli obblighi di informazione, formazione e addestramento nei confronti dei soggetti del sistema di prevenzione aziendale;

-  i concetti di pericolo, rischio, danno, prevenzione e protezione;

gli elementi metodologici per la valutazione del rischio.

Prospettive occupazionali

Il corso è mirato alla formazione dei RSPP e ASPP nel settore privato ed in quello pubblico


Struttura didattica del corso

Il percorso formativo si riconnette a quanto previsto nella legislazione italiana in merito alla necessità che coloro che intendono svolgere le funzioni di Responsabile e di Addetto al Servizio di prevenzione e protezione nei luoghi di lavoro acquisiscano adeguate competenze in virtù della frequenza a specifici corsi di formazione articolati in vari moduli (art. 32, comma 2, del d.lgs. n. 81/2008; accordo Stato Regioni del 7 luglio 2016).

I percorsi formativi, sono strutturati in tre moduli: A, B e C.

Il MODULO A costituisce il corso di base, per lo svolgimento della funzione di RSPP e di ASPP.

La sua durata è di 28 ore, escluse le verifiche di apprendimento finali. Il Modulo A è propedeutico per l’accesso agli altri moduli. Il suo superamento consente l’accesso a tutti i percorsi formativi. È consentito l’utilizzo della modalità e-learning secondo i criteri previsti nell’allegato II dell’Accordo del 7 luglio 2016.

Il Modulo B è il corso correlato alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative. Come il Modulo A anche il Modulo B è necessario per lo svolgimento delle funzioni di RSPP e ASPP.

L’articolazione degli argomenti formativi e delle aree tematiche del Modulo B è strutturata prevedendo un Modulo comune a tutti i settori produttivi della durata di 48 ore. Il suddetto Modulo B comune è esaustivo per tutti i settori produttivi ad eccezione di quattro per i quali il percorso deve essere integrato con la frequenza dei moduli di specializzazione indicati nell’accordo del 7 luglio 2016. Il Modulo B comune è propedeutico per l’accesso ai moduli di specializzazione.

Il MODULO C, di specializzazione per le sole funzioni di RSPP, è il corso su prevenzione e protezione dei rischi, anche di natura ergonomica e da stress lavoro correlato di cui all’art. 28 comma 1, di organizzazione e gestione delle attività tecnico amministrative e di tecniche di comunicazione in azienda e di relazioni sindacali, in attuazione dell’art. 32, comma 2, del D.Lgs. n. 81/2008. La durata complessiva è di 24 ore escluse le verifiche di apprendimento finali.

Per l’anno accademico 2016/2017 si attiveranno soltanto i moduli A e C.

 

Informazioni sulla Prova Finale

Al termine del corso è previsto un test di accertamento delle conoscenze acquisite.

La verifica dell’apprendimento è svolta mediante test, somministrabili anche in itinere, per un totale minimo di 30 domande, ciascuna con almeno tre risposte alternative (esito positivo dato dalla risposta corretta ad almeno il 70% delle domande) eventualmente integrato da un colloquio di approfondimento. Il superamento della verifica finale consente l’acquisizione di 5 CFU.


Iscriversi a Corso di formazione per le figure professionali di responsabile dei servizi di prevenzione e protezione (RSPP) e di addetto dei servizi di prevenzione e protezione (ASPP) (Modulo A)

Modalità di accesso

Corso ad accesso limitato - 35 posti disponibili, termine utile per la preiscrizione 18/05/2017

Requisiti di ammissione al corso

Modalità di ammissione degli iscritti al Corso di laurea in "Scienze giuridiche per la consulenza del lavoro e la sicurezza dei lavoratori" (L-14):

Possono essere ammessi, previa istanza, gli studenti iscritti almeno al secondo anno del predetto Corso di laurea. In caso di un numero di domande superiore ai posti disponibili si procederà alla redazione di una graduatoria di merito basata sulla media ponderata dei voti degli esami di profitto sostenuti.

E' prevista una riserva di n. 5 posti per candidati esterni, mentre i restanti 30 posti sono destinati agli iscritti al Corso di laurea in "Scienze giuridiche per la consulenza del lavoro e la sicurezza dei lavoratori" (L-14). Ove i posti messi a disposizione per gli studenti iscritti al Corso di laurea citato non venissero interamente coperti, verranno messi a disposizione dei candidati esterni e viceversa.

Le domande di ammissione alla selezione vanno presentate entro il 18 maggio 2017  all'Ufficio Dottorato e Alta Formazione (vedi bando).

Entro il 22 maggio 2017 sarà pubblicato l'elenco degli ammessi al corso.

Scarica modulo di ammissione

Periodo d'iscrizione

Puoi iscriverti dal 22/05/2017 al 31/05/2017. Tramite la procedura online puoi iscriverti al corso, scaricare il modulo d'iscrizione precompliato e il modulo elettronico (MAV) per il pagamento della contribuzione.

Iscriviti online

Documentazione utile

Bando
Elenco ammessi

A chi rivolgersi...

Direttore del Corso: Prof. Paolo Pascucci, professore ordinario di Diritto del lavoro

Le informazioni di carattere scientifico e didattico possono essere richieste a:

Segreteria didattica del Dipartimento di Giurisprudenza, Via Matteotti 16 - 61029 Urbino (PU) tel. 0722 303220 - 303222, e-mail: scuola.giurisprudenza@uniurb.it 

prof. Luciano Angelini, professore aggregato di Diritto della salute e della sicurezza dei lavoratori, Dipartimento di Giurisprudenza, e-mail: luciano.angelini@uniurb.it

Docenti o tutor di riferimento

Paolo Pascucci
- 0722/303220 -0722/2955 -paolo.pascucci@uniurb.it

Luciano Angelini
- 0722/303220 - 0722/2955 -luciano.angelini@uniurb.it

Segreteria Studenti / Segreteria amministrativa del corso

Per le informazioni amministrative rivolgersi a Ufficio Dottorato e Alta Formazione
Palazzo Passionei Via Valerio, 9, 61029 Urbino (PU) 
Orari di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle ore 9,30 alle ore 12,00. Apertura pomeridiana martedì dalle ore 15.00 alle ore 16.30 

 


-0722 304631-2-4-5-6-9-0722304637 -altaformazione@uniurb.it

Contribuzione studentesca

Gli iscritti al Corso di laurea in "Scienze giuridiche per la consulenza del lavoro e la sicurezza dei lavoratori" (L-14) sono esonerati dal pagamento della tassa di iscrizione, fatta salva la corresponsione dell'imposta di bollo (16,00 euro).

Quota per gli esterni:

€ 800,00

da pagarsi come segue:

1ª rata: € 500,00 da pagarsi al momento dell’iscrizione;

2ª rata: € 300,00 da pagarsi entro il 26 giugno 2017

Le quote devono considerarsi al netto delle spese bancarie.

Il contributo di iscrizione è comprensivo delle spese per imposta di bollo e copertura assicurativa.

Gli ammessi sono tenuti a versare la prima rata del contributo di iscrizione mediante pagamento utilizzando il MAV bancario generato dalla procedura di iscrizione on-line.

 In caso di mancata attivazione del corso, gli eventuali contributi già versati verranno rimborsati ad esclusione dell’imposta di bollo.

Il versamento della seconda rata dovrà avvenire  entro la scadenza indicata, mediante bollettino MAV on-line universitario all’indirizzo http://www.uniurb.it/studentionline