Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


Documento senza titolo

Centro Studi di Teorie dell'Educazione G.M. Bertin

Dipartimento di Studi Umanistici (DISTUM)

Obiettivi specifici di ricerca del centro

Il Centro di Ricerca focalizza la propria indagine sul curricolo educativo, sui suoi fondamenti epistemologici legati alla prospettiva del problematicismo pedagogico e sui suoi orientamenti metodologici di matrice montessoriana. Da un punto di vista metodologico, il centro promuove ricerche sia teoriche che empiriche. Il Centro persegue tre principali direzioni d'indagine:

1. lo studio delle strutture concettuali e metodologiche del problematismo pedagogico il cui scopo è far progredire il dibattito epistemologico sulla pedagogia.
2. lo studio della pedagogia e dell'approccio didattico montessoriano il cui scopo è individuare appropriate condizioni di insegnamento e apprendimento.
3. Lo sviluppo del curriculum scolastico al fine di affrontare gli attuali problemi educativi.

Obiettivi:
1.promuovere e valorizzare il problematicismo pedagogico di matrice razionalista attraverso la ricerca, sia teorica sia empirica, la sperimentazione educativa e la divulgazione scientifica;
2.favorire le sinergie tra le Università, le società pedagogiche e disciplinari, gli enti di formazione, la scuola ecc. attraverso l’organizzazione di seminari e convegni;
3.favorire la diffusione del problematicismo per pensare oggi l’educazione nei diversi contesti;
4.promuovere e sviluppare studi sui temi della pedagogia montessoriana;
5.intraprendere ricerche empiriche e sperimentali e promuovere attività di formazione attraverso l’istituzione di rapporti formali con Enti, Fondazioni, ecc. In particolare, si segnala la collaborazione con la Fondazione Montessori Italia e con la Cooperativa sociale Città Futura;
6.favorire pubblicazioni nazionali e internazionali sui temi di ricerca del Centro. In particolare, si segnala la collaborazione con la Revista Latinoamericana de Educación Infantil, RELAdEI;
7.promuovere e implementare progetti di ricerca-azione con Istituzioni Scolastiche su aspetti inerenti al curricolo integrato (disabilità, disturbi specifici dell’apprendimento, integrazione interculturale, integrazione dei saperi, competenze etc.) 

Modalità di acquisizione e gestione delle risorse necessarie a concorrere alla realizzazione degli obiettivi del centro

Il Centro opera mediante risorse finanziarie e contributi provenienti da:

- eventuali conferimenti dell’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo e dei suoi Dipartimenti;
- Enti pubblici o privati interessati all’attività del Centro;
- collaborazioni con Istituzioni, con particolare riguardo a quelle scolastiche
- compensi derivanti da eventuali prestazioni conto terzi;
- quote di iscrizione ai seminari, corsi, convegni ecc. organizzati dal Centro;
In particolare, per il primo anno, la cooperativa Città Futura di Trento ha già manifestato interesse e assunto l’impegno a stipulare un accordo di collaborazione alla ricerca con il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università di Urbino allo scopo di attivare un’indagine finalizzata alla messa a punto di strumenti per elevare la qualità pedagogica e didattica dei servizi per l’infanzia in vista dell’implementazione di un sistema educativo 0-6 anni e a promuovere lo sviluppo professionale dei pedagogisti, dei coordinatori e degli educatori attraverso modalità di ricerca partecipata. In tal senso, sulla base degli accordi intercorsi tramite il Responsabile pedagogico della Cooperativa Città Futura e componente del Consiglio di Direzione e del CDA, dott. Battista Quinto Borghi, si prevede un contributo alla ricerca di euro 10.000,00 (diecimila).

Piano di attività a sviluppo triennale del centro

Complessivamente nel triennio il Centro intende:

- promuovere studi a carattere sia nazionale sia internazionale anche attraverso l’istituzione di rapporti formali di collaborazione con altre università italiane e straniere, nonché con fondazioni e altri centri di ricerca. Le acquisizioni conseguite in questo ambito saranno oggetto di pubblicazioni su riviste o collane accreditate nazionali e internazionali.
- promuovere attività seminariali e percorsi formativi rivolti a futuri insegnanti, insegnanti in servizio e dirigenti scolastici finalizzati all’acquisizione di conoscenze e competenze di ambito pedagogico;
- progettare e realizzare ricerche lungo le direzioni di indagine precedentemente individuate, anche attraverso l’organizzazione di gruppi di lavoro;
- realizzare iniziative di diffusione e conoscenza del Centro anche attraverso la ricerca di collaborazioni con altre università;
- partecipare e promuovere iniziative di divulgazione dei risultati della ricerca.
In particolare il Centro intende:
- promuovere e valorizzare il problematicismo pedagogico di matrice razionalista attraverso la ricerca, sia teorica sia empirica, la sperimentazione e la divulgazione;
- favorire le sinergie tra le Università, le società pedagogiche e disciplinari, gli enti di formazione, la scuola ecc. attraverso l’organizzazione di seminari e convegni;
- favorire la diffusione nei diversi contesti educativi della prospettiva problematicista per attualizzarne il significato e orientare la progettazione educativa come prospettiva per pensare l’educazione.
- promuovere e sviluppare studi sui temi della pedagogia montessoriana;
- organizzare incontri tra i membri aderenti per condividere interessi comuni e linee di intervento, anche attraverso una ricognizione degli studi condotti tuttora in fieri che cadono nell’ambito degli interessi del Centro;
- programmare ricerche di carattere empirico e promuovere attività di sperimentazione e formazione attraverso l’istituzione di rapporti formali con Enti, Fondazioni, ecc. In particolare, a questo proposito, si segnala la collaborazione con la Fondazione Montessori Italia e con la Cooperativa sociale Città Futura;
- favorire pubblicazioni sull’argomento, con editori nazionali e stranieri: in particolare si segnala la collaborazione, in tal senso, con la Revista Latinoamericana de Educación Infantil, RELAdEI;
- attivare progetti di ricerca-azione con Istituzioni Scolastiche su alcuni diversi aspetti inerenti del curricolo integrato (disabilità, disturbi specifici dell’apprendimento, integrazione inter-culturale, integrazione dei saperi, competenze etc.).

Elenco dei docenti impegnati nelle attività del centro con l'indicazione dei rispettivi ruoli e responsabilità:

Referente scientifico: Prof. Massimo Baldacci – Professore Ordinario SSD M-PED/01 – DISTUM
Vice-referente scientifico: Prof. Berta Martini – Professore Ordinario - SSD M-PED/03 – DISTUM
Segretaria del Centro: Prof. Maria-Chiara Michelini – Professore Associato - SSD M-PED/01 – DISTUM

COMITATO SCIENTIFICO
- Massimo Baldacci – Professore Ordinario SSD M-PED/01 – DISTUM
- Lucio Cottini - Professore Ordinario SSD M-PED/03 – DISTUM
- Patrizia Gaspari – Professore Associato - SSD M-PED/03 - DISTUM
- Giorgio Manfrè –Ricercatore- SSD SPS/08 - DISTUM
- Berta Martini – Professore Ordinario - SSD M-PED/03 – DISTUM
- Dino Mengozzi – Professore Associato - SSD M-STO/04 – DISTUM
- Maria-Chiara Michelini – Professore Associato - SSD M-PED/01 - DISTUM
- Franco Nanetti– Professore Associato - SSD M-PED/01 - DISTUM
- Mario Rizzardi – Professore Associato - SSD M-PED/01 - DISTUM
- Manuela Valentini – Professore Associato – SSD M-EDF/01 – DISTUM

Elenco del personale di ricerca e di studiosi o docenti esterni all'Ateneo:

- Giuseppe Annacontini, Professore Associato SSD M-PED/01 – Università degli Studi del Salento
- Quinto Battista Borghi, Presidente della Fondazione Montessori Italia, Responsabile pedagogico della Cooperativa Città Futura e componente del Consiglio di Direzione e del CDA
- Enza Rita Colicchi - Professore Ordinario SSD M-PED/01 – Università degli Studi Messina
- María C. Domínguez Garrido - Catedrática - Universidad Nacional de Educación a Distancia (UNED) Facultad de Educación; C/Juan del Rosal, 14; 28040-Madrid (España)
- Maurizio Fabbri - Professore Ordinario SSD M-PED/01 – Università degli Studi di Bologna
- Massimiliano Fiorucci - Professore Ordinario  SSD M-PED/01 – Università degli Studi di Roma Tre
- Franco Frabboni -  Professore Emerito di Pedagogia Generale dell’Università degli Studi di Bologna
- Isabella Loiodice – Professore Ordinario  SSD M-PED/01 – Università degli Studi di Foggia
- Pietro Lucisano – Professore Ordinario  SSD M-PED/04 – Università degli Studi di Roma La Sapienza
- Pierluigi Malavasi – Professore Ordinario  SSD M-PED/01 – Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia
- Antonio Medina Rivilla Profesor Asociado - Universidad Nacional de Educación a Distancia (UNED) Facultad de Educación; C/Juan del Rosal, 14; 28040-Madrid (España)
- Philippe Meirieu - Professor Emeritus en Sciences de l’Education – Université Lumière-Lyon - France
- Luigina Mortari – Professore Ordinario  SSD M-PED/01 – Università degli Studi di Verona
- Luigi Pati – Professore Ordinario  SSD M-PED/01 – Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia
- Teodora Pezzano – Professore associato  M-PED/01 – Università della Calabria
- Simonetta Polenghi - Professore Ordinario  SSD M-PED/02 – Università Cattolica del Sacro Cuore - Milano
- Maria Grazie Riva - Professore Ordinario  SSD M-PED/01 – Università degli Studi di Milano Bicocca
- Donato Santarone - Professore Associato  SSD M-PED/03 – Università degli Studi di Roma Tre
- Simonetta Ulivieri - Professore Ordinario  SSD M-PED/01 – Università degli Studi di Firenze
- Miguel Zabalza Beraza – Catèdratico – Universitad de Santiago de Compostela – Espagna

Contatto telefonico: 0722 303635 / 0722 303628

Contatto e-mail: massimo.baldacci@uniurb.it / mariachiara.michelini@uniurb.it


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2020 © Tutti i diritti sono riservati

Top