Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


Documento senza titolo

Centro di Ricerca su Imprenditorialità e Piccole-medie Imprese (CRIMPI) - Research Centre on Entrepreneurship and Small-medium firms

Dipartimento di Economia, Società, Politica (DESP)

Obiettivi specifici di ricerca del centro

Il Centro si propone di valorizzare e promuovere l’attività di studio e ricerca dei docenti e dei ricercatori dell’Ateneo che, pur afferendo a diverse aree scientifico-disciplinari, da anni condividono lo stesso interesse verso i temi inerenti i processi imprenditoriali e i comportamenti e i processi di gestione e governo delle piccole- medie imprese.

Il Centro pertanto intende configurarsi come un luogo di confronto, coordinamento e stimolo per le diverse attività svolte dai docenti dell’Ateneo nel campo delle attività di ricerca e di formazione su tematiche inerenti i processi e le dinamiche di gestione delle piccole e medie imprese e i fenomeni di imprenditorialità.
In particolare, con riguardo alle seguenti tematiche, il Centro si propone di svolgere le seguenti attività:
a. studi e ricerche;
b. organizzazione di seminari, workshop, convegni e conferenze;
c. iniziative di formazione;
d. consulenze.
Nel portare avanti l’attività di sviluppo e promozione degli studi e della ricerca sui comportamenti delle PMI e sui processi imprenditoriali, il CRIMPI intende anche aprirsi all’esterno, soprattutto incoraggiando l’adesione al Centro di altri studiosi italiani e internazionali, nonché di esperti e professionisti operanti sui temi dell’imprenditorialità e delle piccole imprese, sia attraverso lo sviluppo di rapporti di collaborazione e confronto con altri centri di ricerca – universitari e non – operanti in Italia e all’estero. Da questo punto di vista, sono già numerosi i docenti di altri Atenei, italiani e stranieri, gli studiosi e gli esperti che hanno manifestato interesse ad aderire al Centro e a contribuire attivamente all’avanzamento della conoscenza sui temi dell’imprenditorialità e delle piccole imprese. I nominativi degli studiosi e degli esperti esterni è indicato nell’elenco di seguito riportato. 
Il CRIMPI intende interagire e realizzare occasioni di dialogo, scambio e collaborazione anche con il mondo imprenditoriale, nonché con enti e istituzioni (nazionali e internazionali) che operano nell’ambito delle tematiche di interesse del Centro.
Il CRIMPI si propone inoltre di favorire la diffusione della conoscenza sui temi dell’imprenditorialità e delle piccole imprese attraverso la realizzazione di pubblicazioni e working paper.
Con tali caratteristiche il CRIMPI si propone anche di contribuire al raggiungimento degli obiettivi del Dipartimento di afferenza e dell’Ateneo relativi alla ricerca e alla terza missione. In particolare, il CRIMPI intende può favorire:
- il rafforzamento del carattere internazionale delle attività scientifiche del DESP, data la presenza nello stesso CRIMPI di docenti e studiosi stranieri e date le attività di collaborazione scientifica che si svilupperanno tra i componenti del CRIMPI e altri docenti e studiosi stranieri per lo svolgimento di attività di studio e ricerca e per lo sviluppo di progetti comuni;
- il rafforzamento del grado di interdisciplinarietà della ricerca scientifica DESP, dato che al CRIMPI aderiscono docenti e studiosi afferenti a diverse aree scientifico-disciplinari, i quali collaboreranno insieme per l’avvio di progetti di studio e ricerca e di iniziative formative riguardanti i temi di interesse comune;
- il consolidamento e il miglioramento della qualità e della quantità della produzione scientifica del DESP, data le ricadute in termini di pubblicazioni e prodotti editoriali che conseguiranno dall’attività di studio e ricerca promossa e realizzata dal CRIMPI;
- il rafforzamento dei rapporti di collaborazione con il mondo delle imprese, delle categorie professionali, degli enti e delle istituzioni pubbliche e private con i quali il CRIMPI intende avviare un proficuo e dinamico processo di scambio e confronto.

Modalità di acquisizione e gestione delle risorse necessarie a concorrere alla realizzazione degli obiettivi del centro: Il CRIMPI - attraverso i suoi organi e i suoi membri - intende attivarsi in modo continuo ed efficace per il reperimento di risorse necessarie per il funzionamento del centro ed il perseguimento dei propri obiettivi istituzionali. In particolare il CRIMPI dedicherà particolare attenzione a:

- reperire e integrare fondi di ricerca messi a disposizione dal DESP e dall'Ateneo attraverso le modalità previste;
- realizzare convenzioni con imprese, enti e istituzioni pubbliche e private per lo svolgimento di attività di studio e ricerca su temi inerenti i processi imprenditoriali e i problemi relativi alla gestione e al governo delle piccole e medie imprese;
- partecipare a bandi di ricerca regionali, nazionali e internazionali in collaborazione con imprese, istituzioni e altri atenei/centri di ricerca.

Piano di attività a sviluppo triennale del centro: Per la realizzazione delle sue finalità istituzionali, il CRIMPI svilupperà le seguenti iniziative.

Primo anno:
- avvio di un piano di comunicazione e promozione, finalizzato a dare visibilità al Centro in Italia e all'estero; a tale scopo verrà attivato un sito web dedicato (in cui saranno disponibili contributi e pubblicazioni dei membri del Centro) e saranno utilizzati i principali social network in ambito accademico (Researchgate) e professionale (Linkedin);
- attivazione di rapporti di collaborazione con altri studiosi e centri di ricerca italiani ed esteri; costituzione di partenariati con network accademici italiani ed esteri;
- organizzazione di un ciclo di seminari sul tema dell'imprenditorialità e della piccola e media impresa finalizzato alla presentazione dei risultati delle attività di ricerca svolte da membri del Centro e da studiosi di altre Università e centri di ricerca;
- organizzazione di incontri con imprese ed istituzioni per rilevare i fabbisogni in termini di conoscenza ed ottenere indicazioni ed elementi per la progettazione di attività di ricerca e di formazione;
- definizione di una linea di ricerca comune tra i docenti del centro sul tema dei processi di innovazione nelle PMI da sviluppare nell'arco di tre anni;
- supporto per l'organizzazione di seminari didattici nell'ambito dei corsi di dottorato.
Secondo anno:
- organizzazione di un ciclo di seminari sul tema dell'imprenditorialità e della piccola e media impresa finalizzato alla presentazione dei risultati delle attività di ricerca svolte da membri del Centro e da studiosi di altre Università e Centri di ricerca;
- sviluppo e implementazione di ricerche sul tema "Innovazione e cambiamento nelle PMI";
- supporto per l'organizzazione di seminari didattici nell'ambito dei corsi di dottorato;
- supporto per l'organizzazione di un Workshop Internazionale sui Processi Innovativi nelle Piccole Imprese.
Terzo anno:
- organizzazione di un ciclo di seminari sul tema dell'imprenditorialità e della piccola e media impresa finalizzato alla presentazione dei risultati della ricerca svolta da membri del Centro e da studiosi di altre Università e Centri di ricerca;
- supporto per l'organizzazione di seminari didattici nell'ambito dei corsi di dottorato.

Elenco dei docenti impegnati nelle attività del centro con l'indicazione dei rispettivi ruoli e responsabilità:

Referente Scientifico: Francesca Maria Cesaroni (DESP)

Giunta: Francesca Maria Cesaroni, Massimo Ciambotti (DESP), Tonino Pencarelli (DESP), Mara Del Baldo (DESP), Alessandro Pagano (DESP).

Soci:
Giancarlo Ferrero
Roberta Bocconcelli
Elisabetta Savelli
Federica Palazzi
Alessandro Berti
Barbara Francioni
Annalisa Sentuti
Paolo Felice Censoni
Marco Cioppi
Federica Murmura
Musso Fabio
Silvana Canestrari
Emanuela Conti
Mauro Dini
Linda Gabbianelli
Daniele Giampaoli
Hermann Graziano
Ilaria Curina
Francesca Sgro
Claudia Fraboni (Dottoranda DESP)
Andrea Buratti - Ex Alumno

Elenco del personale di ricerca e di studiosi o docenti esterni all'Ateneo:

Enrico Baraldi (Uppsala University – Sweden)
Paola Demartini (Università di Roma 3)
Favaretto Giuseppe (Università di Verona)
Gregori Gianluca (Università Politecnica delle Marche)
Marcantonio Ruisi (Università di Palermo)
Tunisini Annalisa (Università Cattolica di Milano)
Baldarelli Maria Gabriella (Università di Bologna)
Cesaroni Fabrizio (Università di Messina)
Aureli Selena (Università di Bologna)
Cubico Serena (Università di Verona)
Fortezza Fulvio (Università di Ferrara)
Paoloni Paola (Università La Sapienza)
Mosnja Skare Lorena (University of Pula – Croatia)
Todorov Kiril (University of National and World Economy – Sofia – Bulgaria)

Contatto telefonico: + 39 0722 305528

Contatto e-mail: francesca.cesaroni@uniurb.it

Contatto web: https://crimpi.uniurb.it/

Contatti social network (Facebook, Twitter, LinkedIn): Facebook


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2020 © Tutti i diritti sono riservati

Top