Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


Lunedì 23 febbraio conferenza di Elena Cattaneo e consegna del Sigillo di Ateneo

Comunicato stampa pubblicato il giorno 19/02/2015

Importante appuntamento per l’Università Carlo Bo che lunedì 23 febbraio alle 15 ospiterà nell’Aula Magna di Palazzo Battiferri, in via Saffi, 42, la conferenza della professoressa Elena Cattaneo, Senatore a vita della Repubblica italiana, per poi conferirle dalle mani del rettore Vilberto Stocchi il Sigillo di ateneo, massimo omaggio tributato dall’Università di Urbino ai suoi ospiti. “Huntington, storia di un gene antico e dei suoi bersagli molecolari” è il titolo della conferenza che lo scienziato dedicherà allo stato dell’arte degli studi sulla malattia di Huntington. Con un'incidenza di circa 5-7 casi per 100.000 abitanti con discendenza europea occidentale, questa malattia, che prende il nome da George Huntington, il primo che ne fece una descrizione completa nel 1872, è classificata tra le patologie rare ed è una malattia genetica neurogenerativa. Al suo studio, la Cattaneo ha dedicato ampia parte della sua vita professionale.  

 Nata a Milano nel 1962, Elena Cattaneo si laurea in Farmacia (con lode) nel 1986 presso l’Universita’ degli Studi di Milano e successivamente consegue il Dottorato in Biotecnologie Applicate alla Farmacologia. Nel 1995 diventa Ricercatore Universitario e nel 2001 Professore Associato presso la stessa università. Dal Dicembre 2003 è Professore Ordinario dell’Università degli Studi di Milano dove insegna “Applicazioni Biotecnologiche in Farmacologia” e “Cellule staminali in biologia e nella medicina rigenerativa” presso la Facoltà di Scienze Biologiche.

Ha lavorato per tre anni come postdoc nel Department of Brain and Cognitive Sciences, M.I.T. (USA), nel laboratorio del Prof. Ronald Mckay dove ha avviato studi sul differenziamento delle cellule staminali neurali in una regione cerebrale, lo striato, implicata nella patofisiologia di diverse malattie neurodegenerative. E’ stata per un breve periodo all’Università di Lund, nel laboratorio del Prof. Anders Bjorklund, imparando tecniche sperimentali di trapianto intracerebrale di cellule staminali. Tornata in Italia, ha continuato gli studi sulle cellule staminali cerebrali indirizzando le ricerche sulla malattia di Huntington. E’ direttore del “Laboratorio di Biologia delle Cellule Staminali e Farmacologia delle Malattie Neurodegenerative” del Dipartimento di Bioscienze (www.cattaneolab.it) e co-fondatore e direttore di UniStem, il Centro di Ricerche sulle Cellule Staminali dell’Universita’ di Milano (www.unistem.it). Da oltre vent’anni il Laboratorio, composto da 20 studiosi, studia la malattia di Huntington con l’obiettivo di contribuire alla comprensione dei meccanismi patogenici e allo sviluppo di strategie farmacologiche, geniche e cellulari in grado di interferire con la malattia. Negli anni, ha ricevuto finanziamenti dalla Huntington’s Disease Society of America (USA), la Hereditary Disease Foundation (USA), la CHDI Foundation (USA), l’Unione Europea (attraverso i progetti europei EuroStemCell, ESTOOLS, NeuroNE, STEM-HD, Stemstroke, Neuromics, Neurostemcell, Neurostemcellrepair), il Ministero dell’Università e Ricerca (Italia), la Fondazione Cariplo (Italia), Telethon (Italia). Elena Cattaneo è stata coordinatore del progetto europeo Neurostemcell (2008-2013). E’ attualmente coordinatore di un nuovo consorzio europeo – Neurostemcellrepair, 2013-2017 – e di un network italiano per lo studio delle staminali nell’Huntington finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca (2013-2016). Occasionalmente, l’Università riceve donazioni da familiari Huntington destinati alla ricerca sulla malattia condotta nel laboratorio Cattaneo.   Ha tenuto più di 350 interventi come oratore a congressi o seminari su invito in diversi istituti di ricerca e università. Numerosi i premi e gli incarichi ricevuti: 2001                Premio Le Scienze per la Medicina 2001                Medaglia d’oro del Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, per gli studi sulla Corea di Huntington e sulle cellule staminali. 2005                Premio Marisa Bellisario (Italia) 2005                Premio Chiara D’Onofrio (Italia) 2008                Premio “Grande Ippocrate Ricercatore medico dell’anno 2008” nell’ambito della comunicazione scientifica, Unamsi e Novartis Farma 2012                Civica Benemerenza di Milano “Ambrogino d’Oro” 2012                Premio “Luigi Tartufari” destinato alla Biologia molecolare e genetica (Accademia dei Lincei, Roma). 2013                Membro EMBO 2013                Membro dell’Academia dei Lincei, Roma 2014                Public Service Award, International Society for Stem Cell Research ISSCR (USA)   Nomine 2000-2001       Membro del Senate of the University of Milano 2002-2006      Membro Delegazione Italiana per la Genomica e le Biotecnologie presso la Comunità Europea (FP6) per conto del Ministero della Ricerca 2006                Cavaliere Ufficiale della Repubblica Italiana. 2006                Membro della European Dana Alliance for the Brain 2007-08           Membro e Vicepresidente del Comitato Nazionale per la Bioetica 2007                Membro del comitato nazionale per la selezione del Presidente del CNR 2008                Membro del comitato nazionale per il programma Rientro Cervelli 2008                Membro del Comitato ISSCR “Clinical Translation of Stem Cell Research”, USA 2009                Membro del Comitato ISSCR “Unproven Stem Cell Therapies”, USA 2012                Membro del Comitato ISSCR Legislative Educational Initiative, USA 2013                Membro del Comitato per la selezione del Direttore degli Istituti del CNR, Roma 2013                Membro del Comitato nazionale per la selezione del Direttore del Anton Dohrn Zoology Institute, Miur, Roma 2013                Senatore a vita della Repubblica italiana, nominata dal Presidente della Repubblica, On. Giorgio Napolitano.  

 

« torna indietro

Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2020 © Tutti i diritti sono riservati

Top