Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


Comunicato del Progetto SEFIRA sul voto del Parlamento Europeo in materia di emissioni inquinanti

Comunicato stampa pubblicato il giorno 28/10/2015

Oggi 28 ottobre il Parlamento Europeo voterà in seduta plenaria la Direttiva NEC che riguarda la riduzione delle emissioni nazionali di determinati inquinanti atmosferici e che modifica la precedente direttiva del 2003. La Direttiva, proposta a Dicembre 2013, arriva solo ora al voto dopo un iter piuttosto complesso. E’ ormai noto che l’inquinamento atmosferico è una delle principali cause di morte prematura in Europa. Tutto ciò costa annualmente a ogni cittadino europeo una cifra compresa tra i 1000 e 2000 Euro, e ogni anno è causa di un numero di decessi pari alla popolazione di una città come Firenze. Il recente scandalo Volkswagen ha portato alla ribalta la necessità di implementare politiche stringenti per combattere questo tipo di problemi. Meno noto ai cittadini è che il traffico non è l’unica causa di inquinamento: la produzione di cibo (agricoltura e allevamento) e il riscaldamento domestico nei centri urbani, soprattutto a legna, sono infatti tra i principali responsabili di una cattiva qualità dell’aria. È quindi chiaro che le scelte e le abitudini dei cittadini in settori quali i trasporti, l’alimentazione, e il riscaldamento rivestono un ruolo importantissimo. Il progetto Europeo SEFIRA, coordinato dall’Università di Urbino, ha appena concluso un’indagine condotta coinvolgendo 16.000 cittadini di diversa estrazione sociale distribuiti in 7 paesi Europei. I primi risultati relativi al nostro paese fanno emergere una disponibilità a cambiare le proprie abitudini, diminuendo l’uso di mezzi di trasporto inquinanti e diminuendo i consumi di carne, se questo può permettere di migliorare la qualità dell’aria ed aumentare l’aspettativa di vita. Gli italiani sembrano però non particolarmente propensi ad affrontare costi economici aggiuntivi. Questi risultati sono contenuti in un documento pubblicato oggi a cura del Progetto SEFIRA e inviato ai parlamentari Europei in vista della riunione plenaria. Il documento è disponibile qui: http://www.sefira-project.eu/ad/policy-address-in-view-of-the-vote-of-the-national-emission-cieling-nec-directive-at-the-european-parliament/   Prof. Michela Maione, Università di Urbino, DiSBeF Coordinatore Progetto SEFIRA michela.maione@uniurb.it Ph. 340 4157897   Dr. Vittorio Sergi, Università di Urbino, DESP Project Manager Progetto SEFIRA vittorio.sergi@uniurb.it Ph. 339 5445076      

« torna indietro

Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2020 © Tutti i diritti sono riservati

Top