Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


La Scuola di Conservazione e Restauro premiata al MAXXI di Roma: quattro premiate per le migliori tesi di laurea sulla conservazione e il restauro dell’arte contemporanea

Comunicato stampa pubblicato il giorno 17/11/2015

Grande soddisfazione per la professoressa Laura Baratin, Coordinatrice della Scuola di Conservazione e restauro dell’Ateneo: <Negli ultimi anni le maggiori Istituzioni e Musei internazionali hanno dedicato sempre più attenzione alla conservazione dell’arte contemporanea, a fronte dell’accresciuta musealizzazione di opere di artisti emergenti e dell’utilizzo di nuovi materiali e pratiche artistiche. Tali pratiche, spesso immateriali, necessitano di un nuovo approccio, che al tradizionale “studio di caso” associa riflessioni più teoriche e coinvolge nuove professionalità. Anche le Scuole di Alta Formazione, le Università e le Accademie hanno cercato di adeguarsi a questi cambiamenti introducendo corsi specifici sulle tecniche e le metodologie di documentazione, restauro e conservazione delle arti contemporanee. Per questo l’INCCA (International Network for the Conservation of Contemporary Art) Italia ha promosso per il 23 novembre, in collaborazione col Museo MAXXI, una giornata di studi dedicata alle ricerche più interessanti e innovative svolte intorno al tema negli ultimi anni nell’ambito di tesi di laurea specialistica, scuole di specializzazione e dottorato, contributi poi selezionati da una commissione composta da restauratori e conservatori che operano sul contemporaneo>. Alessandra Barbuto, Giorgio Bonsanti, Fabiana Cangià, Barbara Cisternino, Barbara Ferriani restauratrice, Anna Laganà restauratrice, Antonio Rava, Iolanda Ratti e Luciana Tozzi sono i prestigiosi nomi della Commissione selezionatrice. Sono stati ricevuti 22 abstract di tesi presentate negli ultimi tre anni nei seguenti Atenei o Istituti: Università di Torino Venaria Reale (4), Università di Urbino Carlo Bo (4), Università di Roma Sapienza (3), Università di Bologna (2), Università di Genova (2), Opificio delle Pietre Dure di Firenze (2), Accademia di Belle Arti di Macerata (1),Università di Pisa (1), Università Federico II di Napoli (1),Università di Palermo (1), IUAV di Venezia (1). Sette contributi e dieci poster sono stati infine selezionati per una giornata di studi organizzata in collaborazione con la Direzione Generale Educazione e Ricerca del MiBACT “Giornata di Studio - Studiando per conservare il contemporaneo. Le migliori tesi di laurea sulla conservazione e il restauro dell’arte contemporanea negli anni 2012-2014 - 23 novembre 2015” nella sede del MAXXI a Roma. In questa giornata 4 nostre laureate sono state selezionate due per la presentazione orale e due per i poster. Assieme all’Università di Torino la Scuola di Urbino ha avuto il numero maggiore di riconoscimenti. I lavori presentati dalle laureate, rispettivamente nella sessione orale e nei poster, saranno pubblicati negli atti della Giornata di studi e sono i seguenti:

  • Beatrice BalboniEron. (R)Evolution of language aerosol. Proposta conservativa per l’opera “THIS IS NOT THE ARTWORK BUT IT’S ONLY THE FRAME”
  • Betty FerroArte Sella Gestione e conservazione di un parco di Art in nature a Borgo Valsugana
  • Serena VellaL’eterna giovinezza dei Mostri di Capalbio. Un progetto di conservazione programmato e preventivo
  • Serena ZulianiL’inte[rve]nto dell’artista contemporaneo nella conservazione dell’opera d’arte. Maurizio Savini: materiali e tecniche.
Si tratta di tematiche molto diversificate, ma che hanno permesso di affrontare opere di artisti importanti, manifestazioni artistiche particolari e nuovi materiali. Questo il link con le informazioni sulla giornata del 23 novembre: http://www.fondazionemaxxi.it/events/studiando-per-conservare-il-contemporaneo-giornata-di-studi/   Questi i contatti delle quattro premiate: Betty FERRO - ferrobetty@libero.it Beatrice BALBONI - balbonibeatrice@libero.it  - 380 3572322 Serena VELLA - vellaserena21@gmail.com Serena ZULIANI - serena.zuliani@gmail.com – 334 9476464

« torna indietro

Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2020 © Tutti i diritti sono riservati

Top