Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


Dal 27 febbraio su RAI Scuola (canale 146) il "Coding" di Uniurb. Conduce Alessandro Bogliolo

Comunicato stampa pubblicato il 27/02/2017

- Dal lunedì al giovedì alle 18,45 sul canale 146 del digitale terrestre il professor Alessandro Bogliolo presenta e conduce CODINGil nuovo programma di RAI Scuola -

<E’ una grande opportunità di divulgazione che mi è stata offerta lo scorso autunno da RAI Cultura e che ho colto al volo> dichiara il docente di Informatica Applicata dell’Università di Urbino <grazie alla determinazione di Riccardo Lanzidei e Rosanna Stirone, alla complicità dei registi Silvia Di Fonso, Alessandra Peralta e Alberto Polimanti, alla dedizione degli assistenti Stefano Aragona, Paola Gottardi e Maria Luisa Falconi e alla disponibilità di cameramen, fonici e montatori. Ora fanno tutti coding! Siamo stati accolti dagli alunni della primaria (classi II B e IV B) e secondaria di primo grado (classe III B) dell’I.C. “Via Trionfale”, plesso di Vallombrosa, dagli studenti della III A dell’I.I.S. “Einstein Bachelet” di Roma, e dai loro insegnanti: Daniela Celesti, Mariella De Bonis, Valentina Fossati, Samantha Geraneo Giovanna Landi per la primaria; Maria Carmela Crisafi, Nicoletta Elmo, Antonio Manna e Lavinia Preziosa per la secondaria di I grado;  Daniela Arcangeli,  Cristina Bassi,  Francesca Novielli e Eliana Scagnetti per la secondaria di II grado>.

<Avrò a disposizione 20 puntate, 10 dedicate agli insegnanti e 10 agli alunni, toccando 10 temi che componessero un quadro organico e offrissero una buona base su cui impostare attività di coding in classe. Per ogni tema, la puntata per gli insegnanti documenta la discussione e il lavoro preparatorio, mentre la puntata per gli alunni documenta le attività svolte in classe. In entrambe le puntate l’argomento è affrontato in modo interdisciplinare e su tre livelli, nella primaria e nella secondaria di I e II grado. La trasmissione è stata interamente girata all’interno delle scuole, coinvolgendo insegnanti e alunni senza alcun incontro preliminare. Ogni passaggio è stato documentato senza filtri, per permettere la piena comprensione dell’approccio seguito e facilitarne l’eventuale riuso>.

<Ho scelto io le scuole> prosegue Bogliolo <in un modo molto semplice: ho lanciato un appello in rete dicendo che cercavo scuole a Roma o dintorni (per motivi logistici) disposte a partecipare ad un esperimento di coding. Ho scelto la scuola che ha risposto più velocemente (l’I.C. “Via Trionfale”, proposto da Samantha) confermando la disponibilità e la capacità di ottenere le autorizzazioni in tempo utile. Poi ho chiesto al dirigente dell’Istituto di segnalarmi un I.I.S. in zona e sono arrivato all'”Einstein Bachelet”. Non ho cercato spazi o attrezzature particolari, nè insegnanti o classi con esperienze pregresse di coding, per lasciare che le idee e i dubbi scaturissero e venissero affrontati durante le riprese e per trovare situazioni nelle quali molti potessero riconoscersi. Sono molto soddisfatto della scelta, perché ho trovato grande disponibilità e quotidianità. Siamo riusciti a portare nelle classi tutti i temi previsti senza usare nulla che non si possa facilmente trovare o realizzare in ogni scuola>.

Contatti: alessandro.bogliolo@uniurb.it

« torna indietro

Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

numero verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2018 © Tutti i diritti sono riservati

Top