Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


Quando la teoria incontra la realtà istituzionale: studenti di Giurisprudenza in visita di istruzione a Roma il 15 e 16 maggio 2017

Comunicato stampa pubblicato il 08/06/2017

Una visita guidata, nel cuore delle Istituzioni italiane, riservata ai più meritevoli studenti frequentanti del corso di Diritto costituzionale del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Urbino "Carlo Bo". Ormai dal 2012 a questa parte, il professor Massimo Rubechi, titolare del corso, organizza questa importante esperienza di confronto per le matricole di Giurisprudenza. Quest'anno, ad aprire le porte agli studenti sono stati la Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Camera dei Deputati, il Senato della Repubblica e il Garante per la protezione dei dati personali.

Tale iniziativa è parte integrante del corso di Diritto costituzionale ed è finalizzata ad approfondire, anche dal punto di vista del funzionamento quotidiano, lo studio di alcune delle principali istituzioni ove vengono adottate le più importanti scelte legislative, politiche, economiche ed amministrative, come spiega proprio il Prof. Massimo Rubechi: “L’Università di Urbino è un ateneo a misura di studente che, al contempo, si confronta con il mondo esterno e consente, tra le altre cose, lo svolgimento di queste interessanti attività integrative alla didattica. Gli studenti selezionati hanno potuto così approfondire alcuni temi oggetto del programma del corso di Diritto costituzionale e conoscere da vicino le più importanti istituzioni italiane, altrimenti solo studiate sui libri di testo”.

Il primo incontro della delegazione, a Palazzo Chigi, sede della Presidenza del Consiglio, è stato con il Cons. Paolo Aquilanti (Segretario generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri), il Cons. Roberto Cerreto (Capo del Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi) e la Dott.ssa Daria Perrotta (Responsabile della Segreteria tecnica del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri). Gli alti funzionari di Palazzo Chigi, nella suggestiva cornice della Biblioteca Chigiana, hanno illustrato l'organizzazione dell'esecutivo e, quindi, risposto alle numerose sollecitazioni da parte degli studenti riguardanti l’organizzazione ed il funzionamento dell’apparato amministrativo della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Il Senato della Repubblica è stata la seconda tappa romana. Gli studenti hanno potuto visitare la Mostra Libri che hanno fatto l'Europa, organizzata dall'Accademia Nazionale dei Lincei (curatore Roberto Antonelli) in occasione del sessantesimo anniversario della firma dei Trattati di Roma. Al termine della mostra, si è svolto l’incontro con il Cons. Luigi Gianniti (Consigliere parlamentare – Responsabile del Servizio studi), il Cons. Stefano Marci (Consigliere parlamentare - Servizio per la qualità degli atti normativi) e il Cons. Alessandro Goracci (Consigliere parlamentare - Segretario della Commissione affari costituzionali) presso la Sala della Commissione 1 (affari costituzionali) del Senato.

Il giorno successivo alla Camera dei Deputati si è svolto l’incontro con la Vice Presidente, On. Marina Sereni, la quale ha illustrato in generale la complessità delle molteplici funzioni del Parlamento, soffermandosi in particolare sui meccanismi di funzionamento della Camera e sui procedimenti parlamentari disciplinati dal regolamento. Le domande degli studenti sono state numerose e la Vice presidente si è intrattenuta con loro con vivacità e cordialità. Scenario dell’interessante incontro è stato il salone di rappresentanza in cui vengono ricevute le delegazioni straniere a Palazzo di Monte Citorio. A seguire, una visita guidata del Palazzo, al termine della quale gli studenti hanno potuto assistere a parte di una seduta dei lavori (dedicata agli atti di sindacato ispettivo).

A completamento della visita di istruzione, gli studenti si sono recati presso il Garante per la protezione dei dati personali. Qui hanno incontrato Prof.ssa Licia Califano(Componente del Collegio del Garante e ordinario di Diritto costituzionale alla Università degli studi di Urbino Carlo Bo), il dott. Luigi Montuori (dirigente del Servizio relazioni comunitarie e internazionali), il dott. Baldo Meo (dirigente del Servizio relazioni esterne e media) e la dott.ssa Michela Massimi (responsabile dell’Ufficio Relazioni con il pubblico). "I vari relatori – prosegue il Professor Rubechi – hanno evidenziato il ruolo sempre più importante che questa Autorità amministrativa indipendente svolge nel nostro ordinamento a tutela del diritto fondamentale alla protezione dei dati personali. Particolare rilievo è stato dato al nuovo Regolamento europeo in materia di data protection e, in questo contesto, alla questione del cd. diritto all’oblio, codificato nel nuovo Regolamento e già oggetto, sin dalla nota sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione europea “Google Spain”, di importanti interventi di tutela da parte del Garante.

Anche questa visita istituzionale dà conferma di quanto sia importante per gli studenti coniugare lo studio teorico con un tipo di formazione più vicina al funzionamento, alle procedure e alle prassi delle principali istituzioni del nostro Paese e senza dubbio più volte gli studenti hanno dimostrato apprezzamento per l’iniziativa.

« torna indietro

Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

numero verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2018 © Tutti i diritti sono riservati

Top