Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


Pierluigi Graziani, docente di Logica e Informatica del DISPEA eletto nel Consiglio Direttivo della Società Italiana di Logica e Filosofia della Scienza (SILFS) per il triennio 2017-2020

Comunicato stampa pubblicato il 26/06/2017

Giovedì 22 giugno, durante il congresso triennale della Società Italiana di Logica e Filosofia delle Scienze (SILFS) tenutosi a Bologna, sono stati eletti i nuovi organi direttivi per il triennio 2017-2020.

Il Presidente neo eletto Roberto Giuntini (Università di Cagliari), logico matematico di fama internazionale che ha dato importanti contributi all’assiomatizzazione della meccanica quantistica attraverso logiche non standard, sarà affiancato da un Consiglio Direttivo tra i cui nuovi membri figura Pierluigi Graziani, docente a contratto di Logica e Informatica nella Scuola di scienze, tecnologie e filosofia dell’informazione del Dipartimento di Scienze Pure e Applicate del nostro Ateneo, e precedentemente assegnista di ricerca sempre presso la nostra Università.

Gli studi di Graziani, che oltre a questo significativo riconoscimento, gli hanno valso, nel 2014, il conseguimento dell'abitazione nazionale a professore di II fascia in Logica, storia e filosofia della scienza, spaziano dalla storia della matematica con particolare riferimento al mondo antico e ai fondamenti assiomatici della geometria, alla filosofia della matematica, in cui si è concentrato sull'analisi del concetto di dimostrazione, dalla storia della logica alla  teoria della computazione e alle logiche dello spazio. Graziani ha dato, inoltre, insieme a Gian Italo Bischi e Vincenzo Fano, un decisivo contributo alla ripresa degli studi sull’umanesimo matematico (Scuola Commandiniana), approfondendo la questione della sua influenza sulla rivoluzione galileiana, e conseguentemente il ruolo della matematica urbinate pura e ma anche applicata alla costruzione di strumenti e di macchine, nei confronti della nascita della scienza moderna, promuovendo anche numerosi convegni, scuole e seminari di rilievo internazionale in questo ambito. A Graziani, si deve in particolare la creazione delle Lectiones Commandinianae, cicli di conferenze giunti ora al loro decimo anno di attività, che sono state tenute da insigni scienziati e filosofi, e l’ideazione della Medaglia Commandiniana, un prestigioso riconoscimento che il nostro Rettore conferisce agli studiosi che più si sono distinti per i loro contributi alla storia della scienza. Tra i premiati figurano Reviel Netz, filologo e filosofo dell’università di Stanford, noto per aver interpretato il Codice C di Archimede, William R. Shea, professore galileiano emerito dell'Università di Padova, che condivide la tesi dell’origine della scienza moderna dall’umanesimo matematico urbinate,  Sir Roger Penrose, professore emerito di fisica a Oxford, uno tra i massimi scienziati viventi.  

La SILFS, di cui il nostro Ateneo è stato sede di presidenza nel triennio 1996-99,  venne fondata a Roma nel 1950 sotto la presidenza del matematico Francesco Severi, con il fine di promuovere e favorire nella cultura italiana, ancora profondamente condizionata dalla filosofia storicista del neoidealismo e del materialismo marxista le ricerche sulla logica e sulle implicazioni filosofiche del pensiero scientifico, rivendicandone l’intrinseco valore conoscitivo e l’autonomia teoretica e concettuale.

Attraverso l’organizzazione di congressi triennali di carattere internazionale, l’ultimo dei quali svoltosi appunto nei giorni scorsi a Bologna, e a partire dalla fine degli anni ’90 del secolo scorso, di scuole estive anch’esse internazionali di logica e di filosofia della fisica, la SILFS, sulla cui presidenza si sono avvicendati studiosi di logica matematica come Ettore Casari, Maria Luisa Dalla Chiara, Carlo Cellucci, Michele Abrusci, Giovanna Corsi, di fondamenti della fisica come Giuliano Toraldo di Francia, Gino Tarozzi, Mauro Dorato, e di epistemologia come Evandro Agazzi, Alberto Pasquinelli, Giulio Giorello, Mauro Ceruti, è diventata un punto di riferimento  per le ricerche nella difficile regione di confine tra filosofia e scienze esatte, logica e fisica, fondamenti e  implicazioni delle teorie scientifiche. 

« torna indietro

Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

numero verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2018 © Tutti i diritti sono riservati

Top