Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


L’interminabile applauso per il Sigillo ad Armando Punzo

Comunicato stampa pubblicato il giorno 06/07/2018

L’Università di Urbino ha celebrato ieri il festival “Urbino Teatro Urbano” in corso fino al 7 luglio consegnando il Sigillo di Ateneo, la sua massima onoreficenza, al regista e drammaturgo Armando Punzo, tra i primi a portare il teatro nelle carceri italiane. <La sua Compagnia della Fortezza> ha affermato il rettore Stocchi leggendo la motivazione <ancora oggi è annoverata nell'Olimpo delle eccellenze del panorama teatrale contemporaneo internazionale per il rigore della sperimentazione registica e drammaturgica e la capacità di creare spettacoli in grado di trasfigurarne completamente i luoghi. L’Università di Urbino> ha poi sottolineato Stocchi <in queste occasioni esprime al meglio la sua vocazione etica, oltre che accademica, destinata a far crescere l’uomo attraverso la conoscenza>.

Ricevuto il sigillo dalle mani del Rettore, Punzo ha tenuto la sua lectio partendo da un’affermazione che fa sintesi del suo pensiero: <Dobbiamo guardare dove gli altri non guardano>. Sette parole per spiegare cosa lo spinge ancora oggi a varcare i cancelli del carcere di Volterra e portare avanti il Teatro della Fortezza, da lui definita <un’Utopia realizzata, un’esperienza unica che non si esaurisce negli obiettivi di recupero delle persone recluse ma va oltre, verso risultati più ambiziosi che riguardano l’uomo di oggi, impegnato ogni giorno a vivere esclusivamente il presente. Dobbiamo provare a passare dall’Homo Sapiens all’Homo Felix. Per farlo, il teatro è un’occasione straordinaria, in quanto consente di guardare oltre, aldilà della quotidianità. Se le nostre idee sono davvero grandi, dobbiamo mettere in conto il fatto che non saremo noi a realizzarle. Che stiamo seminando per un raccolto che avverrà lontano nel tempo ma possibile. Tuttavia oggi il Carcere di Volterra non è più quello di trent’anni fa, grazie al Teatro. Era inospitale, chiuso, temuto. Perciò se lavoriamo per le idee in cui crediamo, idee di crescita collettiva e di evoluzione anche personale, possiamo aprirci la strada verso una felicità possibile>. L’applauso interminabile del pubblico ne è stata la degna conclusione.

« torna indietro

Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top