Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


Venerdì 15 aprile Prolusione del presidente della Federazione Nazionale delle Banche di Credito cooperativo Alessandro Azzi

Comunicato stampa pubblicato il giorno 13/04/2011

Da diversi anni è attiva a Urbino, unica in Italia e sorta per iniziativa del rettore Carlo Bo e dell’allora Presidente regionale della Federazione Marchigiana delle Banche di credito cooperativo, il Conte Nicola Recchi Franceschini, la cattedra internazionale di Storia del movimento cooperativo di credito nella Facoltà di Sociologia. Ne sono stati titolari nel tempo i professori Sergio Pretelli, Fabio Turato ed ora Ludovico Gardani. Attraverso questo insegnamento centinaia di giovani studenti si sono incontrati con il mondo cooperativo, apprezzandone i valori e le realizzazioni, sviluppando interessanti ricerche sul campo. La prolusione di quest’anno accademico sarà tenuta dal dottor Alessandro Azzi sul tema Il Credito Cooperativo nel nuovo decennio, alle ore 17.00 di venerdì 15 aprile, nell’aula Magna della Facoltà di Economia (Via Saffi 42). Sarà interessante seguire la sua esposizione in un momento così delicato per le banche in genere e per le banche di credito cooperativo che in più di cent’anni di vita hanno dovuto affrontare stagioni davvero difficili, uscendone sempre con la rinnovata capacità di continuare ad operare mantenendo la propria specificità di banche solidali e mutualistiche. Alessandro Azzi ha da poco pubblicato un volume, La democrazia in banca. Partecipazione, libertà, coesione, responsabilità. Il modello del credito mutualistico per l’Italia del XXI secolo (edizioni del Credito cooperativo, Roma 2010)  che porta un’incisiva Prefazione di Ferruccio De Bortoli, attuale direttore del Corriere della Sera, che si conclude con queste significative osservazioni: “Gli scritti di Azzi che questo libro raccoglie offrendone una lettura sistematica, si inseriscono a pieno titolo nell’ampio solco dell’esperienza dell’economia sociale del nostro Paese; scandiscono i passaggi più importanti della crescita di un sistema, al quale la legge bancaria del 1993 toglierà i limiti di operatività e allargherà la base azionaria. Azzi è stato il protagonista indiscusso di questa rivoluzione silenziosa e si appresta a disegnare il quadro delle scelte future, per le quali occorrerà un misto di saggezza e di coraggio visionario. Nel mondo del Credito cooperativo abbondano entrambi”.

« torna indietro

Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2020 © Tutti i diritti sono riservati

Top