Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


Tra Meccanica razionale e Meccanica irrazionale: dal 17 ottobre Urbino e Cesena il convegno in ricordo di Antonio Pignedoli

Comunicato stampa pubblicato il 15/10/2018

Nonostante il suo grande potere predittivo e la vastità del suo campo di applicazione, la meccanica quantistica nella sua interpretazione standard contiene una vera e propria rinuncia a quelle esigenze esplicative che caratterizzano ogni autentica teoria scientifica, raggiungendo, come è stato sottolineato da Antonio Pignedoli, “uno stadio che si presenta in autentica antitesi coi concetti tradizionali di conoscenza e di realtà, (…) caratterizzato dalla rinuncia a interpretazioni late del mondo fisico, (…) a un sistema di indagini sulla natura profonda della fisica”.

Per ricordare nel Centenario della nascita la figura di questo insigne fisico matematico, che prima di dedicarsi interamente ai suoi studi e alla vita accademica fu deputato dell’Assemblea Costituente della Repubblica Italiana, il convegno "Tra Meccanica razionale e Meccanica irrazionale" si propone di analizzare i presupposti concettuali e filosofici della meccanica quantistica, passando in rassegna le principali violazioni quantistiche dei principi di realtà e causalità, che stavano invece alla base della meccanica classica, intesa come meccanica razionale, un campo di studi in cui Pignedoli è stato un indiscusso maestro. Ci si soffermerà altresì sugli elementi di continuità tra quest'ultima e le teorie relativistiche, mettendo in luce come ci sia tuttavia un significato più restrittivo di matrice galileiana e kantiana di meccanica razionale che tali teorie non soddisfano. 

Al convegno promosso dal Dipartimento di Scienze Pure e Applicate del nostro Ateneo, con il sostegno del Comune di Cesena, e patrocinato dalle più prestigiose Accademie e Società scientifiche nazionali, di cui Pignedoli fu membro autorevole, parteciperanno fisici, matematici e filosofi della scienza di fama internazionale per fare il punto sul tema in questione. 

All'interno della prima giornata urbinate del convegno si terrà un Recital dal titolo “Margrethe e la bomba” di Franco Pollini, con Benedetta Conte, regia di Gabriele Marchesini, presso la Sala del Maniscalco, Ridotto del Teatro Sanzio, che figura nel Festival del Giornalismo Culturale. Alla bomba atomica Pignedoli dedicò nel 1945 un libretto, pubblicato a poche settimane di distanza dalle drammatiche e devastanti esplosioni di Hiroshima e Nagasaki. In questa opera giovanile emergono già le caratteristiche peculiari della sua opera scientifica: una grande padronanza dello strumento matematico con una notevolissima capacità di applicarlo ai problemi tecnici più complessi, accompagnato da una straordinaria chiarezza espostiva e da una rara sensibilità filosofica sia sul piano epistemologico sia su quello etico. Queste doti hanno fatto di Pignedoli un maestro indimenticabile per chi ha avuto la fortuna e il privilegio di seguire le sue lezioni all’Alma Mater Studiorum. 

Nel corso delle giornate cesenati si terrà invece presso la Sala Lignea della Biblioteca Malatestiana una tavora rotonda, introdotta da Marco Cangiotti, sul discorso pronunciato da Pignedoli all'Assemblea Costituente, di cui fu deputato, il 22 aprile 1947, in cui viene sottolineato il contributo fondamentale degli scienziati italiani, a partire da Leonardo Da Vinci e Galileo, nella nascita e nello sviluppo della scienza moderna.  

Il convegno sarà inoltre arricchito da un concerto di musica lirica e sinfonica, che si svolgerà sabato sera presso il teatro Bonci di Cesena.

Per informazioni: Prof. Gino Tarozzi, gino.tarozzi@uniurb.it

« torna indietro

Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

numero verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2018 © Tutti i diritti sono riservati

Top