Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


Da martedì 21 aprile il convegno online "This is (not) the end: forme della fine tra serialità e terminatività"

Comunicato stampa pubblicato il giorno 20/04/2020

Seminari online (Moodle Blackboard Uniurb) 21-22 aprile 2020; 21 maggio 2020

Mentre la didattica dei corsi universitari di Urbino procede online, anche le attività convegnistiche hanno cercato di far fronte alle norme sul distanziamento sociale, che fortunatamente risparmiano le piattaforme digitali.

This is the end: forme della fine tra serialità e terminatività era il primo convegno organizzato dal Centro Internazionale di Scienze semiotiche per il 2020. Programmato nella sede dell’Università di Urbino il 21 e 22 aprile prossimi, ha rischiato di far parte delle numerose attività rimandate a data incerta. Gli organizzatori hanno quindi deciso, in attesa di riprogrammare il seminario in presenza dopo l’estate, di organizzare un ciclo di seminari online che si terranno nei pomeriggi del 21 e del 22 aprile e nella giornata del 21 maggio, ospitati nella piattaforma Moodle di Ateneo. Il titolo dei seminario, che originariamente rimandava a una commedia apocalittica (This is the end, 2013) è stato quindi riformulato, per comunicare l’intenzione di mantenere attivo un dialogo, pur rispettando le regole di distanziamento fisico (ma non necessariamente sociale e culturale).

I seminari online “This is (not) the end” intendono interrogarsi sul rapporto con la fine, per come viene affrontata dai racconti seriali. L’esperienza della fine si manifesta non solo nel ciclo biologico della mortalità umana, ma si riflette in tutte le narrazioni che si confrontino con qualsivoglia forma di chiusura, e assieme con un suo potenziale superamento. Le forme esistenziali prevedono la nascita, la crescita e la morte. Ciò sembra riflettersi anche nelle configurazioni narrative, che possono essere rappresentate come una struttura composta da inizio-sviluppo-fine, intesa dunque come “serie” in senso letterale. Nel corso dei seminari online di aprile e maggio studiosi di diverse discipline – semiotiche, sociologiche, mediologiche, letterarie – si confrontano sulla fine delle e nelle storie contemporanee, attraversando diversi campi, dal cinema alla televisione, dalla letteratura ai videogiochi.

I seminari online sono a cura di Roberta Bartoletti (Università di Urbino Carlo Bo) e Lucio Spaziante (Università di Bologna).

Partecipano alla discussione il Direttore del Ciss, Paolo Fabbri, il semiologo Gianfranco Marrone e altri membri del consiglio scientifico del Centro, il Direttore del Discui, Giovanni Boccia Artieri e colleghi le cui relazioni erano programmate nel seminario di studio in presenza, in particolare Gino. Frezza mediologo dell’Università di Salerno, le semiologhe Annamaria Pozzato e Cristina Demaria dell’Università di Bologna, Daniele Barbieri (Isia e Accademia di Belle Arti di Bologna), studiosi di cinema e letteratura dell’Università di Urbino e di altre università italiane.

Comitato organizzatore locale: Stefania Antonioni (Università di Urbino Carlo Bo)

Programma dei seminari online

Martedì 21 aprile - ore 15-18

Accesso tramite link: https://eu.bbcollab.com/guest/c4af5046ee9a4088a8767dce69015db2

            Moderatore Lucio Spaziante, Università di Bologna

Gianfranco Marrone, Università di Palermo

Eco, il fine e la fine.

Cristina Demaria, Università di Bologna

Massacri, vendette e giustizia tra sacro e profano in The Hunters (Amazon Prime)

Maria Pia Pozzato, Università di Bologna

Never Ending Victim. La non-morte in Don Matteo

            Discussione

Mercoledì 22 aprile - ore 15-18

Accesso tramite link: https://eu.bbcollab.com/guest/1a46539d160c47708342b01dac295f43

            Moderatrice Roberta Bartoletti, Università di Urbino Carlo Bo

Gino Frezza, Università di Salerno

The End: finali di film e immaginari generazionali.

Daniela Cardini, Iulm Milano

“Che brutta fine”. Strategie di sopravvivenza seriale tra horror vacui, nostalgia e disappunto.

            Discussione

            Moderatrice: Stefania Antonioni, Università di Urbino Carlo Bo

Federico Boni, Università di Milano

La televisione dei morti viventi. American Horror Story come casa stregata della serialità televisiva americana

Paola Brembilla, Università di Bologna

Rescue, Revive, Reboot. Il nuovo valore (e la nuova vita) delle serie TV broadcast nello scenario competitivo digitale

            Discussione

Giovedì 21 maggio 2020 ore 9,30 - 18,15

Il seminario sarà accessibile attraverso il link: https://eu.bbcollab.com/guest/40fbc80d282f4db68e39e3eb5bdc81fa

 

ore 9,30-10,30

 

apocalissi e distopie

Alessandra Calanchi, Università di Urbino Carlo Bo

Apocalissi Americane.

Dom Holdaway, Università di Urbino Carlo Bo 

La morale dopo la fine. La politica post-apocalittica nel racconto audiovisivo contemporaneo.

Cristina Matteucci, Università di Urbino Carlo Bo         

Il cinema di Tarkovskij e l’Apocalisse. I doppi finali di Stalker, Nostalghia e Sacrificio.

Massimo Roberto Beato, Università di Bologna

Morte distopica e vita utopica nell’universo cyberpunk di Altered Carbon.

ore 10,30- 11 discussione

 

ore 11,15-12,15

 

la testualità nella fine

Massimo Leone, Università di Torino

Il volto della fine: dalla maschera funeraria alla realtà virtuale.

Daniele Barbieri, Accademia di Belle Arti, Bologna       

L’inizio della fine. Finito, non finito, infinito.

Giacomo Raccis, Università di Bergamo

«Non era più un mistero»: il problema della fine ne Il trucco di Beppe Fenoglio.

Federico Montanari, Università di Modena e Reggio Emilia      

L’inizio della fine. Il caso emblematico di The Americans.

ore 12,15-12,45 discussione

 

ore 15,00-16,00

 

fine e serialità televisiva

Antonella Mascio, Università di Bologna

Dopo la fine: nostalgia nelle e delle Serie Tv.

Giovanni Ciofalo, Sapienza Università di Roma - Fabio Ciammella, Sapienza Università di Roma

Beyond the end: terminatività e transmedialità nella serie Bojack Horseman.

Andrea Lombardinilo, Università “Gabriele D’Annunzio” Chieti-Pescara

Incomunicabilità della morte: il finale aperto di The Young Pope.

Luca Bandirali, Università del Salento - Enrico Terrone, Università di Barcellona  

Narrazioni concettuali. La finalità senza scopo delle serie TV.

ore 16,00-16,30 discussione

 

ore 16,45- 17,45

 

fine e finali

Piergiorgio Degli Esposti, Università di Bologna - Silvia Leonzi, Sapienza Università di Roma - Lorenzo Ugolini, Sapienza Università di Roma

“Speravo de mori’ prima”. La fine della carriera sportiva come media event. L’addio di un campione tra lutto e incoronazione.

Alice Giannitrapani, Università di Palermo

“That’s all, folks”: guerriglie e strategie di fine puntata.

Alessio Ceccherelli, Università di Roma “Tor Vergata” - Emiliano Ilardi, Università di Cagliari - Andrea Piano, Università di Cagliari

La fine non è che un inizio. Espansioni narrative nei videogiochi e nelle pratiche transmediali.

Alessandro D’Aloisio, Sapienza Università di Roma

Dal finale differito al racconto duplicato. Strategie della narrazione seriale ne La Casa di Carta.

ore 17,45-18,15 discussione

« torna indietro

Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2020 © Tutti i diritti sono riservati

Top