Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


Lunedì 8 marzo alle 11 il seminario online "Per un futuro libero dalla violenza di genere"

Comunicato stampa pubblicato il giorno 07/03/2021

L’8 marzo, alle ore 11, il CUG di UniUrb e il CUG dell’Università di Macerata hanno organizzato un seminario online dal titolo Per un futuro libero dalla violenza di genere.

Per seguire l’evento, aperto a tutte le persone interessate,  può essere usato il seguente link: https://uniurb-it.zoom.us/j/89126486084.

La discussione sarà sviluppata a partire dal volume Guadiamola in faccia. I mille volti della violenza di genere (Urbino University Press, 2020, ISBN 20978-88-31205-07-8, open access).

Ines Corti (UniMc) e Natascia Mattucci (UniMc) ne parleranno con le tre curatrici del volume, Fatima Farina (UniUrb), Bruna Mura (UniUrb) e Raffaella Sarti (UniUrb).

Il volume Guardiamola in faccia: i mille volti della violenza di genere, è nato da un progetto di ricerca sul tema e dall’omonimo convegno svoltosi presso l’Università di Urbino Bo il 23 e 24 ottobre 2019 e promosso dal DESP-Dipartimento di Economia, Società e Politica e dal CUG-Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni dell’Ateneo urbinate.


Coerentemente con gli sviluppi degli studi degli ultimi anni, il volume offre una molteplicità di sguardi al fine di cogliere la violenza di genere in tutte le sue declinazioni, individuare la complessità dei contesti in cui si radica, immaginare azioni efficaci di prevenzione e contrasto. In questo senso, riunisce testi di studiose e studiosi, di attiviste e attivisti, di operatrici e operatori, di giovani all'inizio del percorso di ricerca, di artiste.

Il testo è organizzato in quattro sezioni. La prima presenta lavori di taglio accademico che affrontano la storia e l’antropologia della violenza, e le sue rappresentazioni mediali. Nella seconda trovano spazio contributi che illustrano con dati aggiornati la fenomenologia della violenza in Italia e ne svelano le forme implicite in linguaggi e produzioni culturali. La terza raccoglie i contributi di attiviste e attivisti, di operatrici e operatori che quotidianamente animano iniziative di prevenzione e contrasto alla violenza di genere. La quarta presenta lavori di ricercatrici e studentesse che stanno dedicando le fasi iniziali dei loro percorsi di ricerca a vari aspetti della violenza di genere: dalle sue caratteristiche nei processi migratori alle sue manifestazioni in contesti collettivi che a parole combattono tale violenza fino alle sue forme introiettate che provocano disturbi alimentari, in un dialogo tra contributi di taglio accademico, lavori artistici visuali e forme (auto)narrative.

Mettendo a confronto approcci, sguardi ed esperienze diverse, il volume da un lato svela i mille volti della violenza, dall’altro restituisce la ricchezza delle riflessioni in merito. D’altronde, per affrontare un fenomeno come la violenza di genere che, per sua stessa natura, eccede le singole prospettive, è necessario superare le suddivisioni disciplinari. In questo senso, il testo vuole essere un esempio concreto di come sia possibile - e urgente - aprire un confronto e un dialogo ampio tra diversi soggetti che portano avanti singoli sforzi analitici e operativi al fine di individuare punti di contatto, feconde ibridazioni, efficaci sinergie.

Il volume, come accennato, è curato da Fatima Farina (DESP, Presidente del CIRSFIA - Centro Interdisciplinare di Ricerche e Studi sulle Famiglie, l'Infanzia e l'Adolescenza), da Bruna Mura (DESP) e da Raffaella Sarti (Presidente del CUG) ed è pubblicato da Urbino University Press. Può essere liberamente scaricato in PDF dal sito https://press.uniurb.it/index.php/UrbinoUP/catalog/book/ISBN%20978-88-31205-07-8.

« torna indietro

Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top