Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


Nuove strade verso Urbino per gli studenti dell'Ateneo

Comunicato stampa pubblicato il giorno 08/02/2013

L’aula magna del rettorato dell’ateneo di Urbino ha ospitato questa mattina la conferenza stampa congiunta Ami – Università Carlo Bo.

"Volevamo abbattere uno degli ultimi pregiudizi su Urbino e sulla sua università: con un collegamento tri-settimanale con Abruzzo, Puglia e Calabria, mettiamo gli studenti di tre importanti regioni italiane nelle condizioni di raggiungere la sede universitaria con la massima tranquillità, velocemente e con mezzi confortevoli". Giorgio Londei, presidente di AMI, ha presentato oggi - insieme al rettore dell'Ateneo di Urbino, Stefano Pivato - la nuova linea di trasporto su gomma a lunga percorrenza. "Si tratta di un servizio pensato soprattutto per gli studenti universitari - ha spiegato il Rettore Stefano Pivato - che si spostano da regioni che rappresentano un importante bacino di utenza per l'Università di Urbino, seconda solo a Ferrara per numero di studenti provenienti da fuori regione”. Il Rettore ha ricordato che uno degli obiettivi del suo mandato era di fare della “Carlo Bo” un punto di riferimento per studenti provenienti da tutta Italia, che cercano, oltre a un'ottima formazione, un contesto di generale benessere e, soprattutto, a misura d'uomo: contesto che non può prescindere da un sistema di trasporto efficiente e moderno”. Urbino in una posizione di centralità della rete di trasporto "non fa bene solo al sistema universitario e alla filiera ad esso collegato - ha spiegato Londei -, ma apre le porte a progetti di più ampio respiro internazionale, soprattutto quelli legati al turismo finora tenuti nei cassetti per via di collegamenti ritenuti piuttosto complicati". Parlando dei servizi offerti a bordo degli autobus, il direttore generale di Ami, Massimo Benedetti, ha spiegato che si tratta di "mezzi di ultima generazione, dotati di connessione ad internet wi-fi, oltre che di ogni comfort, visto che viaggiano su lunghe percorrenze". Il servizio verrà garantito grazie a una collaborazione tra AMI Spa e Simet Spa, una delle più importanti società italiane nel settore dei trasporti su lunghe tratte. Il Presidente di Simet, Gerardo Smurra, ha sottolineato la qualità e l’efficacia che lega da tempo i servizi offerti assieme ad Adriabus, annunciando la vendita del primo biglietto online già questa mattina. Benedetti ha poi descritto nei dettagli la nuova tratta: “la corsa inaugurale – ha annunciato – è in programma venerdì 22 febbraio”. Al momento, sono previste tre coppie di corse settimanali (3 in andata e 3 in ritorno), con partenza alle ore 13 sia da Urbino che da Cosenza (nei giorni di martedì, venerdì e domenica). Il viaggio sulla tratta Urbino-Cosenza (con fermate a Bari, Pescara, San Benedetto del Tronto, Civitanova Marche e Ancona) durerà poco più di 10 ore e costerà 65 euro; i biglietti sono acquistabili online o presso gli abituali punti vendita di AMI e di Simet. "Mi piace pensare - ha chiosato alla fine della presentazione il presidente Londei - che AMI sia una grande famiglia: facciamo viaggiare gli studenti all'interno della città e ora siamo in grado di portarli fino alle loro città di provenienza".

« torna indietro

Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2020 © Tutti i diritti sono riservati

Top