Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


Ancora pochi giorni per visitare la mostra sul Disastro del Vajont

Comunicato stampa pubblicato il giorno 03/04/2014

La Scuola di Scienze Geologiche e Ambientali dell’Università di Urbino propone al Campus Scientifico “E. Mattei”, la mostra itinerante sul disastro del Vajont organizzata dall’AIGA (Associazione Italiana di Geologia Applicata ed Ambientale) e dal CNG (Consiglio Nazionale dei Geologi). L’esposizione, visitabile anche al sito web www.k-flash.it/mostra_vajont è curata da Monica Ghirotti (Università di Bologna), Francesco M. Guadagno (Università del Sannio), Giovanni Masè, Pietro, Paolo e Michele Semenza, e illustra, attraverso le immagini scattate da Edoardo Semenza, le fasi della scoperta dell’antica massa di frana sul versante sinistro della Valle del Vaiont, poco a monte della diga allora in costruzione. <Il Vajont non è stato il frutto di una fatalità> ricorda il professor Mario Tramontana Coordinatore della Scuola <non una calamità naturale ma un grande disastro ambientale prevedibile, causato dall’uomo nella gestione del territorio. Il torrente Vajont è un corso d’acqua che, nei pressi di Longarone in provincia di Belluno, confluisce nel Piave. La sera del 9 Ottobre 1963 una grande frana si è riversata nel lago artificiale creato dalla diga costruita, per la produzione di energia elettrica, lungo il corso del torrente, determinando un’enorme ondata che ha travolto Longarone e altri centri abitati causando oltre 1900 vittime. La diga del Vajont era stata costruita in una valle non idonea, sotto il profilo geologico, anche se altri errori umani hanno contribuito al verificarsi del disastro. La mostra intende ricordare che la conoscenza delle caratteristiche idrogeologiche di un territorio è fondamentale per la gestione e la protezione del territorio>.   La mostra resterà aperta fino a sabato 6 Aprile, dalle 9 alle 18 (sabato dalle 9 alle 13).

« torna indietro

Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2020 © Tutti i diritti sono riservati

Top