Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


Al via il 27 maggio il Mese dell’Alta formazione con la Storia culturale. Apre il rettore Pivato

Comunicato stampa pubblicato il giorno 23/05/2014

Prenderà il via il 27 maggio (ore 9) nell'aula 13 di Palazzo Battiferri in Via Saffi, 42 con la lezione del rettore Stefano Pivato dedicata a "Miti e leggende politiche",  il Mese dell’Alta formazione: progetto messo a punto dalla Commissione Interdisciplinare dell’Ateneo di Urbino. Coordinatore è il professore Vincenzo Fano che spiega che il progetto comprende una serie di incontri rivolti ai dottorandi dell’Ateneo di Urbino per consentire loro di acquisire un valore aggiunto alla loro formazione. «Mai come quest’anno, anche a causa di minori risorse, l’iniziativa si avvale dello spirito di collaborazione dei colleghi e grazie al rettore Stefano Pivato che ci ha sempre creduto» afferma il professor Fano. «Un’iniziativa per offrire ai dottorandi degli stimoli, brevi momenti di riflessione che possono arricchire la loro esperienza, affinché acquisiscano anche una visione d’insieme del sapere. Possiamo tracciare sicuramente un bilancio positivo dei seminari passati che hanno visto una buona partecipazione di pubblico. Speriamo che con il prossimo rettorato venga proseguito l’impegno e il lavoro che abbiamo portato avanti, soprattutto perché a Urbino c’è una tradizione, non solo di didattica e di ricerca, ma anche di alta formazione che arricchisce il percorso formativo degli studenti. Saranno corsi brevi su temi trasversali: sul nuovo modo di fare storia intrecciata all’antropologia, sulla Teoria dell’evoluzione e sull’impatto delle neuroscienze sulla comprensione dell’uomo. Discuteremo dell’immagine pubblica della scienza e analizzeremo la questione di genere da un punto di vista storico e biologico. Parleremo anche del rapporto tra pensiero e linguaggio».          Dunque il primo appuntamento il 27 maggio con la “Storia culturale”. Dopo la lezione del rettore Stefano Pivato sarà la volta di Barbara Montesi, che parlerà di “Eccezionale (normale), performance, sé incorporato. Prospettive biografiche dalla nuova storia culturale”. Seguiranno il 29 maggio le lezioni di “Filosofia delle scienze” con Vincenzo Fano su “Fallibilismo e verosimiglianza” e “L’immagine pubblica della scienza”. «Gli italiani non hanno ben capito cosa sia il metodo scientifico» conclude Fano «ma nutrono nei suoi confronti un profondo e diffuso rispetto».

« torna indietro

Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2020 © Tutti i diritti sono riservati

Top