Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


In attesa della revisione del regolamento di attuazione della legge 7 agosto 1990, n. 241 (alla luce delle successive modifiche ed integrazioni, ma anche di novità legislative quali, ad esempio, il D.P.R. n. 445/2000, il d.lgs. n. 196/2003, il D.P.R. n. 184/2006, il d.lgs. n. 150/2009, la legge n. 190/2012 e lo stesso d.lgs. n. 33/2013 e ss.mm.ii.), in questa pagina è pubblicato il regolamento attualmente vigente sui procedimenti amministrativi dell’Università degli Studi di Urbino, emanato con D.R. n. 210/2001 del 5 febbraio 2001. 

Sono pubblicate inoltre le informazioni relative agli atti ed ai documenti da allegare nei procedimenti su istanza di parte, nonché la modulistica necessaria per la loro attivazione, distinta in base alla tipologia di procedimento ed alla competenza dei singoli uffici, con l’indicazione delle scadenze e delle modalità di adempimento dei procedimenti individuati ai sensi degli articoli 2 e 4 della Legge 7 agosto 1990, n. 241.

Le informazioni sulle tipologie di procedimento amministrativo gestite dall'Ateneo, richieste dal d.lgs. n. 33/2013, sono contenute nella tabella dei procedimenti amministrativi, disponibile in formato .csv, e riguardano:

  • una breve descrizione del procedimento e dei riferimenti normativi utili (art. 35, comma 1, lett. a); 
  • l’unità organizzativa responsabile dell'istruttoria (art. 35, comma 1, lett. b); ai sensi dell’art. 8 (Unità organizzativa responsabile del procedimento) del "Regolamento di attuazione della Legge 7 agosto 1990, n. 241, recante nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di accesso ai documenti amministrativi" [vedi sotto], "le unità organizzative [vedi] responsabili dell'istruttoria e di ogni altro adempimento procedimentale, nonché dell'adozione del provvedimento finale sono gli uffici costituenti l'apparato amministrativo e tecnico dell'amministrazione nonché le strutture didattiche, scientifiche e di servizio nelle quali l’Università si articola [vedi]";
  • l'ufficio del procedimento, che coincide con quello competente all'adozione del provvedimento finale (art. 35, comma 1, lett. c);
  • gli atti e i documenti da allegare all'istanza e la modulistica necessaria, nel caso di procedimenti ad istanza di parte (art. 35, comma 1, lett. d);
  • le modalità con cui gli interessati possono ottenere le informazioni (art. 35, comma 1, lett. e); ai sensi dell'art. 13 (Responsabile del procedimento di accesso) del medesimo regolamento "Il responsabile del procedimento di accesso, anche per gli atti infraprocedimentali, è il [...]  dipendente addetto all'unità organizzativa competente a formare l'atto o a detenerlo stabilmente";
  • il termine di conclusione del procedimento (art. 35, comma 1, lett. f); per i procedimenti d’ufficio il termine iniziale decorre dalla data in cui l’Amministrazione ha notizia del fatto da cui sorge l’obbligo di provvedere. Nei procedimenti che si aprono a domanda degli interessati il termine decorre dalla data di ricevimento della domanda. Tale data è quella risultante dal timbro dell’ufficio protocollo;
  • i procedimenti per i quali il provvedimento dell'amministrazione può essere sostituito da una dichiarazione dell'interessato, ovvero il procedimento può concludersi con il silenzio assenso dell'amministrazione (art. 35, comma 1, lett. g); nessuno dei procedimenti prevede tali ipotesi ;
  • il link ad una scheda illustrativa degli strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale riconosciuti dalla legge in favore dell'interessato, nel corso del procedimento nei confronti del provvedimento finale ovvero nei casi di adozione del provvedimento oltre il termine predeterminato per la sua conclusione e i modi per attivarli (art. 35, comma 1, lett. h);
  • il link di accesso al servizio on line, ove disponibile (art. 35, comma 1, lett. i) [vedi];
  • il link alla pagina di Amministrazione trasparente contenente le modalità per l'effettuazione dei pagamenti eventualmente necessari, con i codici IBAN identificativi del conto di pagamento, ovvero di imputazione del versamento in Tesoreria, tramite i quali i soggetti versanti possono effettuare i pagamenti mediante bonifico bancario o postale, ovvero gli identificativi del conto corrente postale sul quale i soggetti versanti possono effettuare i pagamenti mediante bollettino postale, nonché i codici identificativi del pagamento da indicare obbligatoriamente per il versamento (art. 35, comma 1, lett. l) [vedi];
  • il nome del soggetto con potere sostitutivo, in caso di inerzia (art. 35, comma 1, lett. m); ai sensi del comma 6 dell’art. 9 (Responsabile del procedimento) del medesimo regolamento […] "il dirigente, il personale con attribuzioni di funzioni vicarie dirigenziali e, limitatamente ai servizi tecnici afferenti alla direzione amministrativa, i titolari di funzioni equiparate, il direttore delle strutture didattiche, scientifiche e di servizio, coordinano le attività dei responsabili dei procedimenti ed esercitano il potere sostitutivo in caso di inerzia". Ai sensi dell'art. 2, comma 9-bis, della legge n. 241/90 e ss.mm.ii. nell'ipotesi di omessa individuazione il potere sostitutivo si considera attribuito al dirigente generale o, in mancanza, al dirigente preposto all'ufficio o in mancanza al funzionario di più elevato livello presente nell'amministrazione, a cui l’interessato può rivolgersi ai sensi e per gli effetti del comma 9-ter

Documenti per "Tipologie di procedimento" Link

Tabella dei procedimenti amministrativi

vedi

Tabella dei procedimenti amministrativi (formato excel)

vedi

Tabelle dei procedimenti amministrativi di competenza delle Segreterie Studenti dell’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo

vedi

Modalità per l'effettuazione dei pagamenti eventualmente necessari, con le informazioni di cui all'art. 35, c. 1, lett. l), d.lgs. n. 33/2013 e ss.mm.ii.

link

Strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti dalla legge in favore dell'interessato, nel corso del procedimento e nei confronti del provvedimento finale ovvero nei casi di adozione del provvedimento oltre il termine predeterminato per la sua conclusione e i modi per attivarli

vedi

Regolamento di attuazione della Legge 7 Agosto 1990, n. 241, recante nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di accesso ai documenti amministrativi

vedi

Tabelle esplicative dei nuovi termini minimi e massimi di conclusione dei procedimenti amministrativi negli Atenei italiani

vedi

Aggiornamento della pagina

La pagina Tipologie di procedimento è stata aggiornata il 21/04/2022. L'ultimo documento è stato pubblicato in questa sezione il 28/05/2021.


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2022 © Tutti i diritti sono riservati

Top