Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


A.A. Sede
2005/2006

Obiettivi formativi

Obiettivi e articolazione modulare
Gli obiettivi del Corso di Perfezionamento in “Fondamenti operativi della didattica” danno origine a tre distinti moduli: la didattica metacognitiva; le strategie didattiche individualizzate; la didattica del progetto.

La didattica metacognitiva
Il successo dell'apprendimento richiede da parte dello studente l'uso consapevole di strategie cognitive e ciò a sua volta impone all'insegnante un atteggiamento didattico diverso da quello tradizionale. L'aspetto essenziale di questa diversità sta nel fatto che secondo un modello tradizionale la regolazione del processo di apprendimento era centrata sull'insegnante, mentre nella didattica metacognitiva tale processo è regolato dall'allievo stesso trasformandosi in autoregolazione. Secondo questa interpretazione didattica l'insegnante è chiamato a favorire negli allievi comportamenti di auto istruzione e automonitoraggio, in altre parole, a promuovere e sviluppare un atteggiamento metacognitivo.

Le strategie didattiche individualizzate
L'individualizzazione dell'insegnamento scaturisce dall'esigenza di diversificare la proposta didattica secondo criteri di flessibilità dettati dalla necessità di riferirsi alle strategie cognitive di una popolazione scolastica sempre più eterogenea. Dunque la qualità dell’istruzione risulta correlata, da questo punto di vista, con la capacità di adeguamento della proposta didattica alle effettive caratteristiche degli studenti nell’intento, irrinunciabile, di mettere tutti gli allievi nelle condizioni di raggiungere il successo formativo.

La didattica del progetto
Uno degli aspetti operativi della didattica è la didattica del progetto che intreccia due livelli di competenze essenziali: la conoscenza di strutture epistemiche delle discipline e quindi la capacità di rilevare le teorie generali, i concetti chiave, le informazioni essenziali che definiscono i campi di conoscenza; la capacità di programmare in modo articolato un percorso formativo costituito da diversi contenuti disciplinari secondo criteri di pertinenza e di gradualità.

I destinatari saranno gli insegnanti laureati della scuola d'infanzia, elementare, media inferiore e superiore, laureati in scienze dell'educazione, scienze della formazione primaria, pedagogia, e ogni altro titolo che dia accesso alle classi di insegnamento di ogni ordine e grado.
Il corso si attiverà se verrà raggiunto un numero minimo di 25 iscritti e per un massimo di 75. Sono ammessi al corso i primi 75 in ordine di presentazione della domanda di iscrizione.

Il corso si svolgerà presso l’Istituto di Scienze filosofiche e pedagogiche “ P. Salvucci” (via Bramante 16, Urbino) da novembre a maggio (calendario ipotizzato) per un totale di 100 ore di cui due terzi in presenza e un terzo a distanza. Sarà resa obbligatoria il 75% della frequenza delle ore in presenza.

Il corso prevede il riconoscimento di 4 crediti, così ripartiti: 3 per le discipline d'insegnamento, 1 per gli elaborati a distanza.
La Facoltà di Scienze della Formazione promuove, per l’a.a. 2005/2006, un Corso di Perfezionamento post lauream in “Fondamenti operativi della didattica” in linea con le indicazioni promosse dal Ministero della Pubblica Istruzione relative ai Corsi di perfezionamento post lauream. La crescita professionale si configura infatti, oggi più che mai, come un processo continuo nell'ambito del quale ogni insegnante può raggiungere livelli di competenza più elevati attraverso la frequenza a cicli medio lunghi di formazione.
I corsi di perfezionamento e di specializzazione universitaria ubbidiscono a tale esigenza facendosi espressione, in tal modo, di una scelta personale ormai condivisa da molti docenti di individuare nell'Università la sede idonea per ampliare e approfondire le tematiche specifiche inerenti al loro ruolo. Tuttavia, la crescita del bisogno di formazione professionale non dipende soltanto da un'estensione qualitativa degli insegnanti che ne fanno richiesta, ma anche e, forse, soprattutto dalla consapevolezza che la trasformazione delle variabili che intervengono nei processi di insegnamento e apprendimento e nelle strategie didattiche, è talmente profonda e rapida da rendere indispensabile una preparazione continua per far fronte efficacemente alle mutate situazioni.
La programmazione di tali corsi di perfezionamento per insegnanti, finalizzati al miglioramento delle competenze professionali, è già in atto in alcuni Paesi e appare come una condizione importante per il miglioramento complessivo anche della scuola italiana.

Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top