Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


A.A. Sede
2006/2007

Obiettivi formativi

Il corso di perfezionamento in formazione continua in E-Learning – Gestione e Tutoring nasce dalla collaborazione tra l’U.S.R. per le Marche e gli Atenei marchigiani a seguito del protocollo d’intesa sottoscritto nell’ambito del progetto promosso dall’U.S.R. "Le Marche: una regione laboratorio". Tale corso, recependo il comune impegno di porre la suola al centro di iniziative concordate, si propone di realizzare una rete di formazione continua delle professionalità del mondo della scuola finalizzate all’e-learning. Il ricorso alla formazione on line è in crescente diffusione in molte realtà, a livello nazionale e regionale, in ambiti numerosi e diversi: in quello educativo come in quello aziendale, nella pubblica amministrazione - con particolare riferimento alla realizzazione di sistemi di e-government - come anche nel campo della formazione continua degli adulti, ed è accompagnato da un forte dibattito intorno agli aspetti teorici, metodologici e pratico-gestionali relativi alla sua efficacia. Nei processi di formazione a distanza sono importanti sia competenze tecnologiche relative all’utilizzo di piattaforme di gestione di sistemi di e-learning e di sistemi informativi, sia conoscenze e competenze sul piano culturale-comunicativo e dell’organizzazione didattica, in modo da sostenere il cambiamento e la ridefinizione dei ruoli degli attori coinvolti nel processo educativo, e la continua trasformazione delle valenze professionali per le figure operanti nei sistemi di formazione on line, nei sistemi di e-government, nelle attività istituzionali e di impresa volte alla formazione e all’aggiornamento del personale. L’e-learning rappresenta oggi un mercato in grande crescita ed è destinato a giocare un ruolo di rilievo per il mondo del lavoro e per la struttura sociale del nostro paese. Sono in veloce espansione, negli ultimi anni, anche le attività in e-learning promosse nel sistema scolastico, a livello nazionale e locale, e nelle università. Le competenze professionali degli insegnanti vanno ad arricchirsi in relazione all’aggiornamento professionale, al lavoro di cooperazione in rete, all’integrazione tra lavoro in aula e attività on line, e si orientano verso funzioni trasversali, dalla progettazione al tutoring. Le conoscenze e le competenze da acquisire si estendono pertanto su più ambiti disciplinari: psico-pedagogico, socio-comunicativo, tecnologico e gestionale.Con riferimento alla richiesta sia di specifiche competenze, sia di diversi livelli professionali, il corso si prefigge di formare figure professionali che siano in grado di: • organizzare e/o gestire attività complesse di formazione basate sull’uso integrato delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione; • applicare le conoscenze acquisite in una realtà concreta, analizzando i contesti e individuandone le specificità e quindi le strategie da utilizzare; • selezionare e usare di volta in volta le metodologie più appropriate per ogni ambiente di apprendimento sfruttando al meglio le potenzialità interattive della rete e quelle simulative dei software; • sviluppare nei partecipanti all’attività di formazione le capacità utili a sapersi collocare in un contesto di lavoro innovativo e in pieno sviluppo • informare / formare / coordinare i docenti dell’istituzione scolastica di appartenenza al fine di promuovere metodologie didattiche innovative attraverso anche un uso consapevole e adeguato dell’ e – learning e di supportare attività didattiche che si avvalgono delle tecnologie informatiche. Gli strumenti per raggiungere tali obiettivi sono identificabili nell’attuazione di una didattica attiva che coinvolga i frequentanti e li renda continuamente consapevoli dei problemi e delle potenzialità dell’e-learning. Si sviluppano così conoscenze e comportamenti adeguati a chi dovrà interagire con i vari soggetti coinvolti nella committenza, nella produzione e nella fruizione di attività formative in rete, risolvendo insieme i problemi e orientando il lavoro di squadra. L’apprendimento è rinforzato da attività di simulazione professionale finalizzate alla sperimentazione di metodi di interazione formativa utili alla costruzione e gestione di processi didattici e/o organizzativi in comunità di apprendimento e/o di pratiche. Le competenze che verranno acquisite sono identificabili in: • capacità di analisi dei bisogni di formazione in vista della progettazione di percorsi formativi che prevedano l’impiego delle TIC; • amministrazione di ambienti formativi basati sull’interazione e sulla simulazione; • capacità di vagliare e valutare le diverse offerte formative; • capacità di identificare le forme più idonee di valutazione sia dei processi che dei prodotti dell’apprendimento; • capacità di compiere un’analisi di partenza e una verifica in itinere dell’usabilità delle risorse didattiche disponibili, dell’accessibilità e della sicurezza; • definizione dell’organizzazione delle attività formative a scansione temporale variabile a seconda della durata del corso e delle attività previste; • capacità di gestire le diverse fasi della formazione e della comunicazione interattiva, attraverso il tutoring online; • conoscenza dei principali tool di office automation e delle più efficaci applicazioni telematiche; • buona padronanza delle metodologie e tecnologie di comunicazione e di didattica online.
L’e-Learning si diffonde in maniera tipicamente pervasiva e trasversale in ogni settore del mercato del lavoro e in ogni settore delle amministrazioni pubbliche e dei servizi, in relazione alla diffusione di fattori concomitanti quali le tecnologie digitali dell’informazione, il riconoscimento della centralità del “capitale intellettuale”, il riconoscimento del valore strategico della comunicazione tra amministrazioni e cittadini. Le attività di e-L, ancora sottodimensionate in Italia rispetto alla UE, sono in crescita piuttosto veloce, con un raddoppio degli addetti ogni due-tre anni. A una notevole diffusione dell’e-Learning nella formazione aziendale si aggiunge un notevole incremento delle attività on line nel sistema di istruzione scolastico, universitario e professionale, con investimenti notevoli connessi ai processi di riforma nel sistema educativo e a specifiche iniziative governative per la formazione on line. Ancora più rilevante è l’investimento che la maggior parte delle amministrazioni pubbliche hanno effettuato in risorse economiche e progetti specifici di diffusione dell’E-Learning e dell’E-Government.
Il Corso è erogato in due poli: polo Urbino-Ancona e polo Macerata-Camerino. I partecipanti saranno distribuiti nei due poli. Il programma di insegnamento è il medesimo per ciascun polo. Il Corso ha la durata di 11 mesi. Le attività formative si svolgeranno da febbraio 2007 a dicembre 2007. Il corso è organizzato in 4 moduli formativi fruibili in modalità blended e-learning; ciascun modulo comporta 6 ore di attività in presenza, 14 a distanza e 80 di studio. Il project work prevede 200 ore di attività. L’iscrizione al percorso formativo valido per il titolo di perfezionamento in “Formazione continua in E-Learning – Gestione e Tutoring “ (24 CFU) comporta il diritto di partecipazione, frequenza, e – previa valutazione – acquisizione dei crediti, relativa ai seguenti moduli: 1- Tecnologie dell’educazione e dell’apprendimento (a cura dell’ Università di Macerata – Fac. di Scienze della Formazione) Obiettivi formativi: 1) Conoscere i diversi approcci pedagogici in rete 2) Conoscere le caratteristiche di un ambiente di apprendimento e dei relativi tool 3) Acquisire abilità per la gestione delle dinamiche di gruppo in rete Una lista esemplificativa dei contenuti è la seguente Obiettivo 1: 1) Modelli di apprendimento 2) Ambienti di apprendimento ed e-learning Obiettivo 2: 1) Ambienti on line 2)Tools per la collaborazione e la costruzione di conoscenza (forum, blog,wiki,del.icio.us) 3) Learning objects 4) E-portfolio Obiettivo 3: 1) Gestione della comunicazione e dell’interazione online 2- ICT per l’e-learning (a cura dell’ Università Politecnica Marche - Fac. di Ingegneria ) Obiettivi formativi: 1) conoscere cos’è e come funziona la rete. 2) Conoscere i protocolli di rete. 3) Imparare i fondamenti dei linguaggi per il web. 4) Distinguere tra basi di dati e basi di conoscenza e acquisire i criteri e gli strumenti per usarli in modo efficace. 5) Imparare a gestire repositories. 6) Conoscere problemi e requisiti di usabilità accessibilità e sicurezza. Una lista esemplificativa dei contenuti è la seguente Obiettivi 1 e 2 : 1) Reti e protocolli 2) Client/server 3) Server web, ftp, e-mail. Obiettivo 3 1) Linguaggi e programmazione web Obiettivo 4 1) Basi di dati e basi di conoscenza Obiettivo 5 1) Gestione delle risorse digitali 2) LMS, LCMS 3) Standard SCORM e learning objects 4) Standard SCORM e piattaforme 5) Valutazione di piattaforme e-learning Obiettivo 6 1) Sicurezza e trattamento dei dati personali 3 - Progettazione e gestione della didattica online (a cura dell’Università di Urbino- Fac. di Sociologia – Fac. di Scienze della Formazione) Obiettivi formativi: 1) Imparare ad organizzare percorsi didattici online in relazione ad obiettivi formativi specifici. 2) Acquisire consapevolezza delle problematiche di tutoring e mentoring e riconoscere le strategie principali di soluzione. 3) Imparare a scegliere ed usare gli strumenti per il lavoro collaborativo. 4) Conoscere metodi e tecniche per la valutazione di profitto, di processo, di progetto e di sistema. 5) Individuare problematiche e soluzioni relative a studenti con speciali abilità. Una lista esemplificativa dei contenuti è la seguente Obiettivo 1: 1) Knowledge management 2) Modelli di progettazione educativa 3) Collaborazione e progettazione on-line. Obiettivo 2: 1) Il ruolo del tutor 2) Modelli di tutoring Obiettivo 3 1) Comunità di apprendimento e di pratiche on-line 2) Progettazione piattaforme e gestione di processi e-learning 3) Il software didattico 4) Open source e flessibilità nella didattica Obiettivo 4 1) Approcci e modalità per la valutazione e autovalutazione della community 2) Valutazione del profitto, del processo, di progetto, di sistema Obiettivo 5 1) Nuove tecnologie e disabilità 4 - Moduli di laboratorio (a cura dell’Università di Camerino - Fac. di Scienze e Tecnologie ) Attività previste Laboratori sullo studio di learning objects e sulla loro applicazione all’interno di percorsi formativi nei vari ambienti di apprendimento ed in relazione alle varie piattaforme da definire in base alla tipologia degli iscritti. 5. Project work ed elaborato finale (Svolti con la supervisione delle 4 Università) Obiettivi formativi: Definizione e realizzazione di un progetto di e-Learning per la scuola di appartenenza ad esempio relativo a · Educazione degli adulti · Studenti con speciali abilità e bisogni · Attività di recupero · Attività di orientamento Il superamento delle prove previste dal Corso di perfezionamento comporta il rilascio di un attestato e di un certificato nel quale le Università dichiarano i CFU conseguiti e la ripartizione nei settori scientifici disciplinari: 6 cfu INF/01, 6 cfu ING-INF/05, 6 cfu M-PED/03, 6 cfu SPS/08.
Le forme di verifica sono indicate nel programma di ciascun modulo o attività formativa, approvato dal Comitato Scientifico del Corso di perfezionamento. La prova finale consisterà nella discussione dell'esperienza del project work.

Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top