Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


A.A. Sede
2007/2008

Obiettivi formativi

Il Master ha lo scopo di formare figure professionali attive nell’ambito dell’insegnamento della lingua e della cultura italiane ai bambini e agli adulti stranieri, sia in Italia sia all’estero. A tal fine, il Master fornisce conoscenze teoriche e metodologiche ed esperienze pratiche e di laboratorio nell’ambito della lingua italiana e della glottodidattica, e nei vari aspetti della storia e della cultura italiane. Oltre a questi obiettivi di massima, il Master si propone attraverso percorsi differenziati, di offrire strumenti per: - la riflessione interculturale e l’accoglienza al migrante; - l’insegnamento dell’italiano nel mondo anglosassone attraverso l’inglese come lingua veicolare; - l’analisi contrastiva dei sistemi linguistici coinvolti nel processo di insegnamento e apprendimento; - la conoscenza della storia e della cultura italiane, in particolare del Rinascimento italiano.
Il corso si propone di formare figure di insegnanti di italiano come lingua seconda o straniera in grado di rispondere in modo concreto alle nuove esigenze della realtà italiana ed europea, caratterizzata da una sempre maggiore mobilità interna per motivi di studio e lavoro, e dall’ingresso sempre più consistente di migranti adulti e bambini portatori di lingue e culture diverse. Gli insegnanti che il Master intende formare saranno altresì in grado di rispondere al crescente interesse per la cultura e la lingua italiane nel mondo e al sempre forte desiderio delle numerose comunità italiane all’estero di conservare e promuovere le proprie radici linguistiche e culturali. Concretamente, possibili sbocchi occupazionali del Master sono: A. facilitatore linguistico per i migranti adulti e bambini (presso scuole, enti locali, aziende, organizzazioni legate al mondo del lavoro, associazioni) B. insegnante, collaboratore ed esperto linguistico presso scuole di italiano per stranieri, istituti italiani di cultura, università e aziende in Italia e all’estero
Il Master prevede l'attribuzione di 60 crediti così distribuiti: -30 crediti per attività di didattica frontale, laboratori e studio individuale di base (I trimestre). Per tutte le attività formative di base è prevista l'attivazione della modalità e-learning a chi ne faccia richiesta. -22 crediti per attività di didattica frontale, laboratori e studio individuale lungo uno dei 2 percorsi offerti (II trimestre). -8 crediti per la relazione finale di tirocinio. I percorsi previsti si definiscono in base alla figura professionale che mirano a formare e al tipo di utente cui si rivolgono: il percorso A si rivolge a laureati madrelingua italiani e forma facilitatori linguistici per l'accoglienza del migrante. Il percorso B è rivolto a laureati che aspirano a una formazione per l'insegnamento dell'italiano con particolare, ma non esclusivo, riferimento al mondo anglosassone attraverso l'inglese come lingua veicolare. Ogni credito presuppone 25 ore di impegno complessivo, da suddividersi in 5 ore di didattica frontale (o laboratorio, quando specificato, o in e-learning, per il I trimestre) e 20 ore di lavoro individuale o di gruppo. La didattica si articolerà in due trimestri, seguiti da un periodo di tirocinio. -il primo trimestre servirà ad allineare le competenze di provenienza degli allievi, e a fornire le competenze di base comuni nelle tre aree di linguistica italiana, cultura italiana e didattica dell'italiano. E' prevista l'attivazione della modalità e-learning usufruibile a chi ne faccia richiesta per tutte le attività formative comprese in questo trimestre. -nel secondo trimestre l'offerta didattica verrà differenziata e suddivisa in due percorsi specifici. Tanto il primo quanto il secondo trimestre saranno seguiti da un mese di sospensione dell'attività didattica per consentire agli studenti di sostenere le prove di valutazione relative ai corsi frequentati. -i restanti quattro mesi saranno dedicati alla preparazione, allo svolgimento e alla relazione/valutazione del tirocinio.
Il conseguimento del titolo è subordinato al superamento delle prove relative ad ogni singolo corso e all’approvazione della relazione finale sul tirocinio.
- E’ prevista l’attivazione della modalità e-learning usufruibile a chi ne fa richiesta per tutte le attività formative ricomprese nel primo trimestre. - Il master prevede un tirocinio presso enti, scuole, Università italiane o estere in funzione del percorso prescelto.

Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top