Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


A.A. Classe Sede
2007/2008

Obiettivi formativi

Il Master attivato dall’Università degli Studi di Urbino “Carlo BO” in collaborazione con la Scuola di Specializzazione in Restauro dei Monumenti dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, con Uniadrion e con l’Università di Mostar - Bosnia, la Facoltà di Scienze e tecnologie dell’Università di Novi Sad – Serbia e la Facoltà di Ingegneria Civile dell’ Università di Tirana – Albania, per l'A.A. 2007-2008, ha l'obiettivo di formare specialisti che siano in grado di valutare e riconoscere caratteri e storia del bene archeologico, artistico e architettonico in termine di: sua fisionomia originaria, interventi di restauro già apportati, materiali usati,stato attuale di conservazione; suggerire i più appropriati interventi conservativi di prevenzione, di manutenzione o di restauro vero e proprio e quindi valutarne i costi e la fattibilità sulla base di una puntuale conoscenza della dimensione storica dell'oggetto su cui si interviene; allestire archivi informatici, basati anche sui GIS, che permettano il management, display e analysis delle informazioni sugli interventi apportati e programmati sui beni culturali.

 

I contesti occupazionali ai quali si riferiscono gli obiettivi formativi del corso sono quelli concernenti i  Beni Culturali: in particolare quelle attività legate alla conservazione (valorizzazione, manutenzione e restauro) del patrimonio culturale.

La durata del Master è di un anno. Il percorso d'istruzione si articola su tre aree: a) culturale, che riguarda la conoscenza, la storia e l'analisi degli aspetti normativi ed economici della gestione e valorizzazione dei beni culturali; b) tecnica, che riguarda gli strumenti e i metodi di analisi dei diversi tipi di materiali, degli elementi costitutivi dei beni e della loro gestione anche con strumenti informatici; c) scientifico-progettuale, che riguarda gli elementi di chimica e fisica dell'ambiente dei beni culturali, la diagnostica, la progettazione degli interventi.

Le attività formative del Master prevedono lezioni frontali tenute da docenti esperti nei diversi ambiti in cui si suddivide il corso, integrate da lezioni a distanza tenute da docenti esterni provenienti da altre realtà accademiche nazionali o estere. A queste si affiancheranno attività di laboratorio e workshop, particolarmente per quanto riguarda alcuni aspetti tecnici della diagnostica delle forme di degrado dei manufatti e aspetti gestionali relativi al management del patrimonio culturale.
L’attività di formazione in aula e on –line sarà completata da un periodo di stage presso aziende od organizzazioni che operano nel settore.
Gli studenti saranno infine impegnati in un progetto di ricerca, seguiti da un tutor, in cui affronteranno e approfondiranno alcuni degli argomenti trattati durante il corso.
Il Master si svolgerà nell’Anno Accademico 2007-2008, con inizio della fase d’aula entro il mese di ottobre; sono previste 210 ore di lezione frontale 300 ore di lezione on-line, e 120 ore di stage oltre alle ore di studio individuale, per complessive 1.500 ore e 60 CFU.
Il numero minimo di iscritti è fissato a 24 (al di sotto del quale il corso non verrà attivato), il numero massimo è fissato a 30.
La frequenza è obbligatoria (75% delle ore previste).

La frequenza del Master, per almeno il 75% delle attività, consente l’acquisizione di 60 crediti formativi universitari (CFU), ai sensi dell’art. 5 del D.M. n. 509/99, con il relativo rilascio, a superamento della prova finale, del titolo: Master universitario di primo livello in Operatore per la conservazione dei beni archeologici e architettonici.Strumenti e metodi per la conservazione e valorizzazione dei beni culturali


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top