Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


A.A. Classe Sede
2008/2009

Obiettivi formativi

Il corso si propone di formare competenze nell'uso dei metodi di studio dell'opinione pubblica in ambito politico e istituzionale. In particolar modo dei sondaggi e di altre tecniche di rilevazione e analisi degli orientamenti dei cittadini.
Si tratta di una conoscenze utili allo svolgimento del lavoro di amministrazioni, governi locali, istituzioni pubbliche e private, imprese, organizzazioni di interesse, organizzazioni sociali e partiti politici, rivolte in primo luogo agli orientamenti elettorali, alle valutazioni dei cittadini in rapporto al funzionamento dei servizi e all'analisi dei bisogni sociali. Alla fiducia nelle istituzioni e nelle cariche pubbliche, le priorità dell'agenda politica.
Inoltre, il corso si propone di presentare e analizzare i metodi attraverso i quali i sondaggi e altre modalità di rilevazione delle opinioni vengono utilizzati per promuovere la partecipazione alle decisioni pubbliche: e-government, sondaggi deliberativi, democrazia partecipativa.
L'obiettivo è duplice:
-apprendere il funzionamento e l'uso dei metodi di rilevazione dell'opinione pubblica;
-indagare sui diversi tipi di relazione e di reciproca influenza tra opinione pubblica e azione degli attori pubblici e istituzionali. In particolare concentrandosi sulle modalità di influenza sulle decisioni e sulle scelte dei governi locali e centrali, dei partiti, delle organizzazioni di interesse. E, al tempo stesso, prestando attenzione al cui modo in cui gli attori pubblici contribuiscono ad orientare i valori, le concezioni dei cittadini attraverso l'uso dei sondaggi e la loro immissione nel circuito mediatico.

Il corso si propone di aggiornare e formare giovani laureati e figure impegnate nelle istituzioni pubbliche e private e nell'attività di governo locale, sia a livello amministrativo (funzionari, dirigenti, city manager) che in ambito politico (amministratori pubblici, responsabili di partiti e organizzazioni di rappresentanza degli interessi), professionisti, consulenti e altre figure già inserite nell'ambito lavorativo della comunicazione e della ricerca, nonché giovani laureati che intendono approfondire le tematiche oggetto del corso al fine di arricchire il loro curriculum formativo e professionale.

Le attività formative si svolgeranno nel periodo aprile-luglio 2009 presso la sede della Facoltà di Sociologia- Via Saffi,15 -Urbino.

Le lezioni dei moduli sono organizzate in forma "intensiva" e di norma collocate negli ultimi giorni di ogni settimana di corso. La struttura del corso prevede complessivamente 300 ore di attività formative, corrispondenti a 12 CFU.
L'attività didattica si articola in due moduli. Ogni modulo è costituito da lzioni frontali.e incontri seminariali. Il percorso formativo sarà supportato da attività di tutoring.

I Modulo: SOCIOLOGIA POLITICA SPS/11

OPINIONE PUBBLICA E POLITICA. FONDAMENTI E MUTAMENTI
Fondamenti
Mutamenti
Come cambiano le campagne elettorali

I SONDAGGI, ISTRUZIONI PER L'USO. SIGNIFICATI, ERRORI, COMUNICAZIONI

Il sondaggio come metodo di organizzazione della campagna elettorale
Il sondaggio tra informazione e spettacolo
Sondaggi ed elezioni: i problemi della "previsione" elettorale
Come si fa e come si comunica un sondaggio
Quanto conta il sondaggio nelle decisioni politiche


II modulo: SCIENZA POLITICA SPS/04

OPINIONE PUBBLICA, PARTECIPAZIONE E GOVERNO
Metodi di democrazia deliberativa, governance, e-government

MEDIA E POLITICA
Il pluralismo televisivo: le regole
L'informazione e la politica.
Come cambiano i TG in tempi di campagna elettorale permanente
Come è cambiata la comunicazione dei politici

Modalità di svolgimento delle verifiche e delle prove intermedie o delle prove finali

A - Al termine del Corso, a tutti i partecipanti, che avranno seguito almeno i 2/3 delle lezioni, sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

B - Coloro che sono interessati anche all'attribuzione dei crediti formativi universitari previsti, dovranno superare l'esame finale consistente le due prove di verifica di profitto e con nella discussione di una tesina scritta.

Il corso è compatibile con corsi di laurea triennale, specialistica e con master di 1° e 2° livello. Le lezioni saranno integrate da seminari tematici e workshop tenuti da specialisti e professionisti.

In questo corso insegnano docenti specialisti e professionisti conosciuti a livello nazionale e internazionale come: Luigi Alfieri (Univ. di Urbino) Fabio Bordignon (Demos & Pi) Antonio Calabrò (Direttore di ApCom) Mauro Calise (Univ. di Napoli) Luigi Ceccarini (Univ. di Urbino) Antonio Di Bella (Direttore tg3) Giorgio Grossi (Univ. di Milano Bicocca) Bruno Luverà (Giornalista tg1) Paolo Natale (Univ. di Milano Statale) Antonio Nizzoli (Cares-Osservatorio di Pavia) Nando Pagnoncelli (Presidente di Ipsos) Maurizio Pessato (Amministratore delegato-SWG) Francesco Ramella (Univ di Urbino) Mario Rodriguez (Amministratore unico mr & associati)


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top