Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


A.A. Sede
2009/2010

Obiettivi formativi

Il Corso intende fornire una formazione specifica su temi di carattere teorico e clinico, direttamente attinenti all'esperienza di rapporto con pazienti affetti da Disturbi di Personalità. L'attenzione sarà centrata sul Disturbo Borderline di Personalità per almeno due motivi: in primo luogo è il disturbo più frequentemente diagnosticato; in secondo luogo è il disturbo che mette più a dura prova la "tenuta" del clinico e del gruppo di lavoro, proprio per la rilevanza delle emozioni messe in gioco.
A partire da una messa a punto dei riferimenti teorici e concettuali, il Corso intende reintrodurre in questo ambito clinico le conoscenze psicopatologiche, sia nella loro declinazione fenomenologica sia nella loro declinazione psicoanalitica, come strumento di orientamento del progetto terapeutico. L'attenzione agli aspetti descrittivi e comportamentali, tipica dell'attuale nosografia (DSM-IV-TR), si è rivelata, infatti, del tutto insufficiente nell'approccio clinico. Per lavorare con i pazienti borderline è necessario viceversa recuperare una dimensione teoretica, negata dall'attuale nosografia "ateoretica".

Il Corso si rivolge a tutti coloro che intendono lavorare con pazienti affetti da Disturbo di Personalità Borderline. Per questo verranno messe in primo piano le tematiche del trauma e delle emozioni borderline. Infatti, per lavorare con i pazienti borderline bisogna essere preparati a gestire l'area traumatica, che si esplica in relazioni turbolenti fatte di emozioni come la disforia, la rabbia, la vergogna, il senso di vuoto, la "depressione".

Il Corso si svolgerà presso il Dipartimento di Psicologia e del Territorio - sede di Via Ubaldini, 17 (ex Via Zeppi). Sono previste 60 ore di lezione, articolate in 6 moduli di due giorni ciascuno, da gennaio a giugno 2010. Le lezioni saranno concentrate il sabato pomeriggio (h 15/20) e la domenica mattina (h 9/14).
Il Corso prevede il riconoscimento di 10 crediti formativi universitari (CFU).
Il rilascio dell'attestato di Corso di Perfezionamento è condizionato alla frequenza dei 2/3 delle ore totali del Corso e al superamento della prova di verifica del profitto e della prova finale.

La prova di verifica del profitto consisterà nella produzione di un elaborato.
La prova finale consisterà in un colloquio relativo agli argomenti del corso e agli elaborati prodotti.

Coloro che frequentano un Corso di Perfezionamento Universitario possono essere "esclusi dall'obbligo di formazione ECM in quanto formazione post base propria della categoria professionale di appartenenza" (www.ministerosalute.it).

I partecipanti potranno anche pernottare a condizioni agevolate presso alberghi o collegi universitari convenzionati.

 


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top