Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


A.A. Sede
2009/2010

Obiettivi formativi

L’obiettivo principale è aiutare chi educa a riflettere sulle emozioni e sulle condizioni che le determinano. Il Corso è uno strumento per promuovere una maggiore consapevolezza (teorica, storica, metodologica e didattica) sui problemi delle competenze comunicative e relazionali in un sistema scolastico ed educativo minato dalla tradizionale dicotomia tra ragione ed emozioni. 

 

Il Corso di Perfezionamento, promosso dalla Facoltà di Scienze della Formazione, è rivolto ad insegnanti di ogni ordine e grado, a formatori, a consulenti pedagogico-educativi nei servizi territoriali, ad educatori di enti privati e pubblici, ad educatori motori, a possessori di laurea ad indirizzo pedagogico, umanistico ed equipollente e ai possessori di diploma universitario. 

In sintesi: il corso è rivolto a laureate/i, a professioniste e a professionisti impegnati in relazioni educative intergenerazionali e a tutti coloro che considerano l’aggiornamento continuo parte integrante del loro lavoro.

 

 

Il corso si svolgerà presso le seguenti sedi: Dipartimento di Scienze Umane Via Bramante,16  Urbino

Per le attività laboratoriali sono previste nei mesi conclusivi alcune (due o tre) tappe esperenziali  presso la sede del C.E.I.S. (Centro educativo italo svizzero, Via Vezia, 2, 47900 Rimini, Tel. 0541.23901).

L’inizio e la fine del corso sono previsti rispettivamente entro il mese di Gennaio  2010 e il 30 Dicembre 2010.

Il corso di perfezionamento, di durata annuale, intende fornire ai partecipanti una formazione specifica su tre aspetti di massimo rilievo: le teorie sulle emozioni; l’insegnamento-apprendimento delle competenze interpersonali; l’orientamento verso una possibile didattica delle emozioni.

La struttura del corso prevede complessivamente n.125 ore di attività formative comprensive dello studio individuale corrispondenti a 5 CFU (crediti formativi universitari) distribuite nel seguente modo: tre quarti in presenza e un quarto a distanza. Ciascuno dei due moduli (I modulo:Teorie sulle emozioni; II modulo: Modelli storici nella spiegazione delle emozioni) prevede unità di lavoro riconducibili a diverse modalità di insegnamento: lezioni frontali, lavori di gruppo, testimonianze e incontri con esperti. I lavori di gruppo consentiranno ai corsisti di riflettere e di confrontarsi attivamente, in base alle loro esigenze professionali, sui temi in oggetto. La documentazione e/o la ricerca sul campo elaborate dai partecipanti saranno accreditate nella frazione loro concessa a distanza, corrispondente complessivamente a 25 ore (1 credito).

Il programma del corso comprende i seguenti temi:

-  Modelli storici di educazione sentimentale

- I bambini e le emozioni

- Gli affetti nei processi di apprendimento

- L’influenza delle emozioni nell’educazione

- Il ruolo dell’empatia nella crescita e nello sviluppo

- Ostacoli emotivi all’apprendimento e alla comunicazione

- Eventi emotivi nelle memorie autobiografiche

- I linguaggi non verbali: il corpo e le emozioni

- L’intelligenza emotiva di genere

- Aggressività e comportamenti antisociali  dei minori

- Il vocabolario dei sentimenti (ira, amore, senso del pudore…)

Sono previste attività laboratoriali e seminariali integrative alle tematiche trattate.

 Il rilascio dell’attestato di corso di perfezionamento è condizionato dalla frequenza dei 2/3 delle ore totali del corso, dal superamento delle prove di verifica del profitto e della prova finale.

 

 

La prova finale consisterà in un colloquio  relativo agli argomenti trattati  e agli elaborati prodotti.

 

 

Gli incontri si terranno da gennaio 2009 a dicembre 2009 nella giornata di mercoledì o nei fine settimana presso la sede di  Palazzo Albani, Facoltà di Scienze della Formazione - Via Bramante-Urbino.

Per consentire la frequenza al Corso, gli insegnanti in servizio possono utilizzare i permessi di studio (150 ore) o i permessi relativi alla frequenza ai corsi di aggiornamento.

Per approfondire la didattica alternativa sono previste alcune tappe esperenziali presso la sede del sede del C.E.I.S. (Centro Educativo Italo Svizzero, Via Vezia, 2, 47900 Rimini), scelta per le sue qualità didattiche accreditate dal Ministero della Pubblica Istruzione e da istituzioni universitarie e pedagogiche nazionali ed internazionali.

 


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top