Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


A.A. Sede
2009/2010

Obiettivi formativi

Il corso, che da quest'anno è stato trasformato in corso di perfezionamento, affronta il tema della psicodiagnosi in ambito forense che è uno dei temi più critici sul piano della pratica professionale e della perizia e richiede non solo una competenza specifica in ambito forense ma una competenza e conoscenza delle caratteristiche dei test e dei loro limiti e potenzialità nell'uso in perizia.

I test, infatti, sono nati nella prassi clinica e non in quella forense, per cui la loro scelta, somministrazione e interpretazione deve essere opportunamente tarata ad un contesto diverso da quello per cui sono stati creati e usati.

Per poter fornire una formazione specifica sui maggiori test utilizzati il presente corso prevede l'attivazione di due diversi moduli: un modulo sulle tecniche proiettive e uno sulla psicodiagnostica infantile.

I moduli permetteranno di apprendere non solo gli aspetti teorici e tecnici degli strumenti proposti, ma anche la loro applicazione in ambito peritale.

Permettere ai partecipanti di affinare le proprie tecniche di somministrazione dei test e di imparare a gestire e a valutare le specificità che l'utilizzo di tali strumenti in ambito forense richiede.

Il corso prevede una formazione di base rivolta anche a coloro che non avessero alcuna esperienza in psicodiagnostica e a coloro che volessero acquisire competenze valide in diversi contesti clinici, non solamente forensi.

In particolare il Corso si propone di:
- Individuare ed orientare la scelta dei test più adeguati relativamente al caso. Verranno affrontati alcuni casi clinici oltre ai casi giudiziari.
- Perfezionare le tecniche di somministrazione, elaborazione ed interpretazione dei risultati ottenuti dallo specifico test presentato.
- Stilare una relazione scritta che tenga conto delle specificità del contesto peritale e dei quesiti del magistrato.

Verrà utilizzata sia una didattica frontale con la quale verranno spiegate le tecniche di somministrazione e di elaborazione dei punteggi di ciascun test presentato, sia una didattica interattiva di tipo pratico esperienziale, con descrizione di casi giudiziari, esempi di relazioni diagnostiche, esercitazioni, discussioni, simulate.

La formazione verrà integrata da materiale didattico sia informatico che cartaceo.

 Sono previste prove pratiche di verifica dell'apprendimento: intermedia (maggio - giugno 2010) e finale (novembre 2010).

Alla fine del Corso saranno acquisiti 29 crediti formativi universitari (CFU).

Il Corso si articola in due moduli tematici:

Il Modulo tecniche proiettive
Il modulo prevede la presentazione dei principali test proiettivi utilizzati in ambito forense, in particolare il test di Rorschach e il test di Wartegg. Verranno approfondite delle tecniche di somministrazione, elaborazione ed interpretazione, le specificità e le criticità.
Verrà presentata l'intera metodica di siglatura, interpretazione dei punteggi e stesura del profilo.

Modulo psicodiagnostica infantile
Il modulo prevede la presentazione di alcune tecniche e di alcuni test per bambini da utilizzare in ambito forense: Blacky Picture; Favole della Duss; prove grafiche, WISC-III, ecc.


Il corso ha durata di 160 ore da gennaio a novembre 2010 per un totale di 20 incontri da 8 ore con il seguente calendario: 23 gennaio; 5-6 febbraio; 19-20 marzo; 16-17 aprile; 28-29 maggio; 18-19 giugno; 2-3 luglio; 24-25 settembre; 8-9 ottobre; 23 ottobre; 5-6 novembre.

Le lezioni si svolgeranno il venerdì e/o il sabato (9-13 / 14-18).


Per il rilascio dell'attestato è necessaria la partecipazione ai 2/3 delle ore di lezione.

La frequenza al Corso permette agli Psicologi l'esclusione dall'obbligo di formazione ECM per l'anno 2010.

Modulo Uditori
E' possibile anche l'iscrizione in qualità di uditori al solo modulo di Psicodiagnostica infantile.Potranno partecipare persone laureate (vecchio ordinamento e laurea specialistica) in materie psicologiche e mediche. Il modulo avrà una durata di 32 ore e si articolerà in 4 incontri.

Le date del modulo di psicodiagnostica infantile sono: 16-17 aprile e 28-29 maggio.

Al termine del modulo uditori verrà rilasciato un attestato di frequenza che specifica il monte-ore.

La tassa di iscrizione è di € 400 (comprensiva di marca da bollo e attestato).
Le informazioni possono essere richieste alla Segreteria dei Corsi di Perfezionamento.

Il rilascio dell'attestato di corso di perfezionamento è condizionato alla frequenza dei 2/3 delle ore totali del corso, dal superamento della prova di verifica del profitto e della prova finale.

Il corso prevede una formazione di base rivolta anche a coloro che non avessero alcuna esperienza in psicodiagnostica e a coloro che volessero acquisire competenze valide in diversi contesti clinici, non solamente forensi.

La frequenza al Corso permette agli Psicologi l'esclusione dall'obbligo di formazione ECM per l'anno 2010.


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top