Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


A.A. Sede
2011/2012

Obiettivi formativi

Il Corso di formazione professionale nel campo immobiliare riguarda il campo specifico della conoscenza tecnica sia nella gestione delle Agenzie immobiliari, sia quello di Amministratore di condomini nonché per la perizia di immobili o la gestione della contabilità condominiale.L’aumento crescente del numero delle compravendite immobiliari e le relative pratiche di conduzione delle trattative immobiliari e le contestazioni sulla perfetta esecuzione delle trattative  sulle compravendite, sui mutui o sulle opere edili ed il loro pagamento, sui fallimenti, sulle esecuzioni immobiliari, sulle problematiche catastali, sulla sicurezza degli immobili trattati oltre alle numerose richieste di arbitrati contrattuali.Tutto ciò richiede l’attività di un tecnico sempre più preparato,pronto e attento alle esigenze del mercato, del cittadino e della risoluzione dei problemi fiscali, civili e tecnici.Esperti estimatori, soggetti conoscitori dell’ambiente e della sua sicurezza e buoni amministratori sono figure che svolgono una funzione utile e sociale al servizio della comunità.Un tecnico preparato potrà fornire al cliente e alle autorità civili, amministrative ed anche al magistrato valide ed esaustive risposte ed una giusta motivazione che consenta così una rapida e serena conduzione degli affari e permetta così di avere la sicurezza civile,tecnica e giuridica sugli immobili.Parimenti accadrà con l’amministratore di condominio il quale dovrà amministrare l’immobile affidato con senso pratico, onestà e conoscenza delle norme che regolano la gestione degli immobili.Per arrivare a tale traguardo occorre che il Tecnico ipotizzato dia il suo contributo sostanziale per arrivare ad un giusto risultato finale.Per non commettere errori procedurali, di sostanza o di forma, che potrebbero originare la nullità, l’annullabilità o la ricusazione dell’atto e potersi muovere con disinvoltura con i consulenti delle parti, con le parti ed i loro procuratori, l’amministratore deve avere la perfetta padronanza delle leggi e della relativa procedura processuale e fiscali. E questa è l’opinione diffusa  sia negli ambienti idonei, sia in ogni riunione,convegno o incontro sulla tecniche immobiliari e di gestione condominiale.Nella fattispecie ciò è stato avvertito da tutti i Collegi dei professionisti e in particolar modo da quelli della Provincia di Pesaro ed Urbino. Questi ultimi, infatti, sono fra i promotori dell’iniziativa che con il presente progetto si intende realizzare.Da quanto sopra illustrato appare chiaro che occorre promuovere l’iniziativa di un Corso di formazione sulla gestione immobiliare e condominiale,estimativa ed arbitrale.Del resto la figura del tecnico immobiliare e dell’amministratore di condominio quale Perito e tecnico esperto è previsto dalle leggi civili e dal Codice di Procedura civile. Da tali leggi si evidenzia come l’intervento del tecnico nella vita civile è finalizzato all’acquisizione di particolari e speciali cognizioni tecniche necessarie per la decisione della trattativa ed estranee all’ambito della conoscenza degli organi giudiziari.Appare, infatti, consolidata l’opinione di definire l’Agente immobiliare e l’amministratore di condominio come il mezzo di cui il cittadino si serve per acquisire o integrare, nella fase della conoscenza immobiliare o condominiale, quelle cognizioni tecniche di cui non è fornito, ma che si ritengono necessarie per la decisione finale. La formazione  per tale tipo di tecnico al momento è molto scarsa e di solito non viene richiesta per l’iscrizione all’albo professionale. Il richiedente presenta un apposito curriculum soggettivo senza alcuna indagine specifica concreta. Si evince che non viene richiesta una particolare e specifica preparazione professionale. E nulla toglie che in un prossimo futuro la professione del tecnico immobiliare possa essere regolata presso gli ordini professionali da una specializzazione riconosciuta per legge. L’ iscrizione sarà permessa dopo la frequenza di un corso di studi come quello qui proposto.

I condomini e i singoli immobili da amministrare.

PROGRAMMA:
Il percorso formativo, della durata complessiva di 60 ore,sarà suddiviso in due parti:ciascuna delle parti dovrà essere impostata secondo la suddivisione tradizionale di teoria e pratica:

1^ parte- Le scienze giuridiche ore 54
2^ parte- Pratica ore 6

1^ Parte:AREA GIURIDICA Diritto privato, diritto penale, procedura civile, diritto ipotecario, diritto e pratica catastale, diritto condominiale e servitù prediali, contabilità condominiale, diritto delle assicurazioni, nozioni sulla sicurezza nei condomini,nozioni sulla conflittualità nei condomini,nozioni di giurisprudenza e sull’arbitrato;

2^ Parte:PRATICA TECNICA E GIURIDICA Lo svolgimento di tale parte sarà effettuato presso la sede della Facoltà con esercizi ed esercitazioni sulle materie trattate.

PIANO DI STUDI: Il piano di studi terrà conto di un cumulo di ore pari a 60 di cui 54 ore circa per lo studio della parte teorica improntata sulla scienza giuridica, e di circa 6 ore circa per le esercitazioni da tenersi presso la Facoltà di Giurisprudenza.Al partecipante al corso verranno fornite le conoscenze per gestire l’insieme delle conoscenze giuridiche, necessarie alla raccolta , elaborazione e restituzione delle informazioni nel campo immobiliare correttamente utilizzate nelle pratiche quotidiane e finalizzate all’acquisizione di particolari conoscenze utili al cliente.Inoltre gli saranno impartite le conoscenze necessarie alla gestione degli appalti pubblici nonché ai principi di estimo, delle stime immobiliari e alle perizie tecniche in materia di estimo, in materia catastale e in materia di espropri e particolarmente:

a - Gli adempimenti fiscali e contabili;
b - La riscossione delle entrate;
c - La ripartizione delle spese;
d - Le obbligazioni condominiali;
e - La assemblea di condominio;
f - Le forme di condominio;
g - L’assicurazione nei condomini;
h - La sicurezza negli impianti.  

Possibili collaborazioni, anche di tipo informatico, potranno essere studiate, come supporto alla didattica e all’organizzazione

La prova finale consisterà in un elaborato scritto sulle materie oggetto del corso.Il superamento della prova finale darà diritto al rilascio di un attestato di frequenza.

La frequenza al corso è obbligatoria.Verifiche della presenza mediante firma.

Il corso si terrà prevalentemente il venerdì pomeriggio, per ore 4 di insegnamento, presso la Facoltà di Giurisprudenza, in Via Matteotti, 1, Urbino, secondo il seguente calendario che potrà subire modificazioni:

16 MARZO 2012 (14.30-18.30):DIRITTO IPOTECARIO

 23 MARZO 2012 (14.30-18.30):DIRITTO DELLE ASSICURAZIONI

30 MARZO 2012 (14.30-18.30):DIRITTO PRIVATO

5 APRILE 2012 (14.30-18.30): ESPROPRI

13 APRILE 2012 (14.30-18.30):DIRITTO CONDOMINIALE 1

20 APRILE 2012 (14.30-18.30):DIRITTO CONDOMINIALE 2

27 APRILE 2012 (14.30-18.30):IL CALCOLO DEI MILLESIMI

4 MAGGIO 2012 (14.30-18.30):ESAME DELLE SENTENZE SUL CONDOMINIO

11 MAGGIO 2012(14.30-18.30):IL BILANCIO DEL CONDOMINIO

18 MAGGIO 2012 (14.30-18.30): RISCOSSIONE COATTIVA

25 MAGGIO 2012 (14.30-18.30):DIRITTO CATASTALE

26 MAGGIO 2012 (9.00-13.00):DIRITTO TRIBUTARIO

31 MAGGIO 2012 (14.30-18.30): DIRITTO PENALE   
7 GIUGNO 2012 (14.30-18.30):IMPIANTI CONDOMINIALI

 

 

8 GIUGNO 2012 (14.30-18.30):Prova finale


 


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top