Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


A.A. Sede
2014/2015

Obiettivi formativi

"Insegnare italiano a stranieri: scuola, università, impresa" è un master accreditato sul piano nazionale dall'Alta Formazione in Rete (luglio 2013). Durante l'a.a. 2013-2014, grazie al successo ottenuto, ha attivato ben due edizioni dello stesso corso. La sua credibilità e competitività, oltre ad essere garantita dal processo di accreditamento, è documentata anche dalla pubblicazione presso la Franco Angeli, in una collana referata, del manuale Insegnare italiano a stranieri (2013). Il master ha lo scopo di formare figure professionali specializzate nell'insegnamento dell'italiano lingua seconda, lingua straniera in Italia e all'estero e fornisce competenze teorico-metodologiche in ambito glottodidattico e linguistico-culturale. Oltre alla formazione strettamente tecnica, il master si propone di offrire strumenti per la riflessione interculturale, l'accoglienza al migrante, l'analisi contrastiva dei diversi sistemi linguistici coinvolti nel processo di insegnamento e di apprendimento delle discipline di studio, mediante l'uso veicolare della lingua (CLIL). Gli insegnanti che il master forma sono in grado di rispondere al crescente interesse per la cultura e la lingua italiane nel mondo e al sempre forte desiderio delle numerose comunità italiane all'estero di conservare e promuovere le proprie radici linguistiche e culturali.

Gli insegnanti che il master intende formare sono in grado di rispondere al crescente interesse per la cultura e la lingua italiane nel mondo e al sempre forte desiderio delle numerose comunità italiane all'estero di conservare e promuovere le proprie radici linguistiche e culturali.
I possibili sbocchi occupazionali del master sono:

Percorso A Facilitatori linguistici:  docenti di italiano L2 per migranti adulti, adolescenti e bambini presso scuole, enti locali, e organizzazioni legate al mondo del lavoro, associazioni; insegnanti, collaboratori ed esperti linguistici e culturali presso scuole di italiano per stranieri, istituti italiani di cultura, università e aziende in Italia e all'estero;

Percorso B Consulenti linguistico-culturali : insegnanti, collaboratori ed esperti linguistici e culturali presso scuole di italiano per stranieri, istituti italiani di cultura, università e aziende in Italia e all'estero; facilitatori e consulenti linguistico-culturali nei settori economici e aziendali in Italia e all'estero

Il master, che prevede l'attribuzione di 60 crediti CFU, ha durata annuale: novembre 2014 - novembre 2015.
La didattica si articola in due trimestri unitamente ad attività di tirocinio. Il primo trimestre serve a fornire le competenze di base in glottodidattica, didattica dell'italiano L2/LS e CLIL, linguistica e sociolinguistica dell'italiano. Nel secondo trimestre l'offerta didattica viene differenziata per i due percorsi.
Ogni trimestre è seguito da un mese di sospensione dell'attività didattica al fine di consentire agli apprendenti di sostenere le prove di valutazione relative ai vari insegnamenti. I restanti mesi sono dedicati al proseguimento/svolgimento del tirocinio e all'elaborazione della relazione finale.
L'attività didattica in presenza è concentrata nella giornata di venerdì e del sabato mattina, escluse le eventuali lezioni di lingue, mentre alcune attività formative sono erogate in modalità online in autoapprendimento attraverso l'uso di Moodle. Moodle è una piattaforma open-source (ovvero un pacchetto di software) destinata all'utilizzo e alla gestione della formazione a distanza che verrà installata a partire dalla nuova edizione del master. Si tratta di un ambiente di riferimento tra i più diffusi a livello nazionale e internazionale, impiegato da istituzioni e privati che desiderano formare una comunità formativa di apprendimento on-line basata sulla didattica collaborativa. Moodle mette a disposizione una vasta gamma di strumenti. Primo tra questi l'accesso degli utenti ad aree riservate, dove possono condividere dei documenti e lavorare a delle attività (esercitazioni, quiz, forum, diario, wiki).

 

SCHEDA DIDATTICA DEL CORSO

I TRIMESTRE (novembre-dicembre):

PERCORSO COMUNE Attività formativa di base 

Elementi di glottodidattica e introduzione alla Ricerca Azione** - 5 CFU
Elementi di sintassi, lessico e semantica dell'italiano* - 3 CFU
Elementi di fonetica e fonologia dell'italiano* - 2 CFU
Elementi di sociolinguistica dell'italiano contemporaneo* - 2 CFU
Didattica dell'italiano L2/LS e CLIL** - 7 CFU
Principi di analisi e metodologia testuale** - 3 CFU
Laboratorio di didattica della scrittura** - 3 CFU
Percorso A: lingua straniera livello B1 - 5CFU
Percorso B: lingua inglese livello B2 - 5CFU
Totale - 30 CFU

II TRIMESTRE (marzo-maggio)

Percorso A
Comunicazione ed educazione interculturale** - 4 CFU
Laboratorio di drammatizzazione - 2 CFU
Laboratorio di didattica** - 3 CFU
Legislazione scolastica e gestione dei progetti di linguistica interculturale* - 2 CFU
Elementi di cultura cinese, araba e russa** - 6 CFU
Metodologia dell'analisi contrastiva** - 4 CFU
Tirocinio - 4 CFU
Relazione finale - 5 CFU

Percorso B 

Comunicazione ed educazione interculturale** - 4 CFU
Laboratorio di didattica** - 3 CFU
Un insegnamento a scelta tra:
1) Metodologia dell'analisi contrastiva** - 6 CFU
2) Elementi di cultura cinese, araba, russa** - 6 CFU
Italian culture** - 3 CFU
Economic History (CLIL approach)** - 2 CFU
Global Political Economics** - 3 CFU
Tirocinio - 4 CFU
Relazione finale - 5 CFU
Totale - 30 CFU

La struttura del corso prevede complessivamente n. 1500 ore di attività formative (comprensive dello studio individuale), corrispondenti a n. 60 CFU. Le attività formative contrassegnate da un asterisco (*) vengono erogate utilizzando Moodle, le attività contrassegnate da due asterischi (**) segnalano che solo una parte dei CFU vengono svolte parzialmente con l'uso della piattaforma Moodle.

L'attivazione dei percorsi A e B è subordinata all'iscrizione di almeno 5 studenti ai singoli percorsi.

Il mancato raggiungimento del numero minimo di iscritti (15) non consentirà l'attivazione del Master.

Dopo il tirocinio verrà espletata una prova finale nella forma di una tesi di riflessione critica sul lavoro svolto.


  • è prevista l'assegnazione di una borsa di studio pari all'importo della tassa di contribuzione. La selezione consisterà in una valutazione del curriculum e di un progetto, presentato da parte del candidato, che illustri come e dove intenda svolgere le duecento ore di tirocinio da espletare gratuitamente in uno o più centri per stranieri della Regione Sicilia. Il bando di selezione sarà pubblicato a seguito del ricevimento delle domande di iscrizione, quando sarà possibile assicurare l'attivazione del master per l'anno accademico 2014-2015.



  • il master coniuga l'aspetto formativo con un'attività di stage anche in collaborazione con centri internazionali. Da quest'anno sono infatti stati selezionati alcuni studenti per tirocini formativi in Turchia ed in Messico.



  • nel 2014, in collaborazione con la regione Marche, è stato attivato il progetto D.I.L. Diritti e Integrazione Linguistico-culturale, che prevede lezioni di italiano L2 e azioni di tutorato e mediazione interculturale assistita negli istituti penitenziari.


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top