Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


A.A. Classe Sede
2008/2009 12/S, classe delle lauree specialistiche in conservazione e restauro del patrimonio storico-artistico

Obiettivi formativi

Il corso di laurea specialistica in Conservazione e restauro del patrimonio storico-artistico (classe 12/S) offre agli iscritti i seguenti obiettivi:

  • acquisire conoscenze di base in chimica, fisica, matematica, geologia ed informatica;
  • acquisire specifici elementi di cultura storica e artistica;
  • acquisire buona padronanza del metodo scientifico di indagine e delle tecniche di analisi ed interpretazione dei dati per lo studio finalizzato al recupero, alla conservazione, e al restauro dei beni culturali anche in realtà complesse;
  • acquisire capacità di organizzare le interazioni di diverse conoscenze disciplinari al fine di affrontare i complessi problemi scientifici relativi al recupero, alla conservazione, alla valorizzazione ed alla fruizione dei beni culturali;
  • acquisire avanzate conoscenze in relazione alle caratteristiche e proprietà dei materiali che costituiscono il bene culturale; acquisire conoscenze avanzate sulle applicazioni archeometriche nei diversi campi di interesse;
  • acquisire gli elementi di cultura giuridica e socioeconomica nel campo dei beni culturali;
  • essere in grado di utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell’Unione Europea oltre l’italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari.

I laureati della corso saranno in grado di svolgere, in enti pubblici, istituzioni, aziende, società e studi professionali:

  • la progettazione e la realizzazione di metodi, materiali, misure e tecniche per il recupero, la conservazione, il restauro e la valorizzazione dei beni culturali;
  • funzioni di alta responsabilità nell’ambito di musei scientifici, di città delle scienza, di parchi, di mostre scientifiche;
  • l’effettuazione della diagnosi delle cause e dei meccanismi del deterioramento e la valutazione dei risultati scientifici a beneficio della conservazione del bene culturale.

Il corso ha durata biennale, è organizzato in lezioni frontali, esercitazioni in laboratorio, seminari e stages. Le attività sperimentali saranno svolte sia nei laboratori dell'Ateneo sia in quelli di enti pubblici e strutture private.

La prova finale consiste nella presentazione di una tesi elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di un relatore. Il lavoro dovrà avere la forma di un elaborato scritto (16 CFU).

Conservazione e restauro del patrimonio storico-artistico (12/S)

Il corso di laurea è dotato di un attrezzatissomo laboratorio di restauro. Presso l'Università degli studi di Urbino è stato istituito il Centro di restauro e diagnostica (Ce.R.Di.).


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top