Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


A.A. Classe Sede
2008/2009 8/S, classe delle lauree specialistiche in biotecnologie industriali

Obiettivi formativi

Il corso di Laurea specialistica in Biotecnologie industriali è rivolto a chi è interessato a padroneggiare piattaforme tecnologiche specifiche come: ingegneria genetica e proteica, individuazione di bersagli molecolari, modellistica molecolare, progettazione e sviluppo di kit diagnostici, tecniche di fermentazione e bioconversione per la produzione di piccole molecole, compresi agenti terapeutici, anche da materiali agricoli, produzione di proteine ricombinanti di interesse (enzimi, vaccini, terapeutici, etc.) con ceppi ingegnerizzati, validazione di "lead compounds" in sistemi cellulari e animali. I laureati del corso di Laurea specialistica in Biotecnologie industriali avranno familiarità con il metodo scientifico sperimentale applicato a sistemi biologici; possiederanno conoscenze e acquisiranno tecniche fondamentali nei vari campi delle biotecnologie industriali. Possiederanno, inoltre, avanzate conoscenze nelle culture di contesto, con particolare riferimento ai temi di valorizzazione della proprietà intellettuale e saranno, infine, in grado di lavorare con ampia autonomia, anche assumendo responsabilità di progetti e strutture.

La Laurea specialistica formerà figure in grado di gestire strutture produttive nella bioindustria diagnostica, chimica, agroalimentare, etc.; di gestire servizi negli ambiti connessi con le biotecnologie industriali, come nei laboratori di analisi, di certificazione e di controllo biologico, nei sistemi di monitoraggio ambientale, nelle strutture del servizio sanitario nazionale, nelle imprese farmaceutiche con attività nel settore delle biotecnologie; di svolgere attività di promozione e sviluppo dell'innovazione scientifica e tecnologica nei diversi contesti applicativi.

Il corso offre due curricula: Biotecnologie agro-industriali e Biotecnologie per la produzione di diagnostici, terapeutici e vaccini. Il corso ha durata biennale e comporta l'acquisizione di 120 CFU da aggiungersi ai 180 necessari per il conseguimento della Laurea triennale. La Laurea specialistica è caratterizzata da discipline che permettono la conoscenza teorico-pratica di tecniche fondamentali nei vari campi delle biotecnologie industriali, la conoscenza della gestione aziendale, della bioetica, oltre a corsi che forniranno adeguate conoscenze di chimica e fisica, necessarie alla realizzazione di processi e/o prodotti biotecnologici, nonché buone competenze computazionali ed informatiche. L'attività didattica è organizzata in due semestri, al termine dei quali sono previste verifiche di apprendimento (esami).

L'attività didattica è svolta secondo diverse tipologie di insegnamento:
a) lezioni frontali in aula supportate da strumenti audiovisivi;
b) attività ed esercitazioni di laboratorio di gruppo;
c) progetti individuali coordinati da tutors;
d) seminari, stages, tirocini e visite guidate presso laboratori di ricerca.

Il corso di Laurea è in grado di garantire la massima interazione docenti/studenti ed offre inoltre un attivo servizio di Tutorato, con le figure del tutor studenti e tutor di laboratorio.

 

Nella laurea specialistica la prova finale (tesi) consiste nella predisposizione di un elaborato scritto di tipo sperimentale svolto sotto la guida di un docente dell'Ateneo in funzione di relatore, eventualmente coadiuvato da un co-relatore esterno. La valutazione conclusiva del profitto tiene conto, oltre che della prova finale, anche della precedente carriera universitaria dello studente.

Biotecnologie industriali (8/S)

La sede del corso di Laurea, attualmente in Via T. Campanella 1 (Fano), si trasferirà nel corso del prossimo anno accademico a Palazzo San Michele, Via Arco d'Augusto, in centro a Fano.

Nella sede è attivo un servizio di Tutorato, curato da studenti degli ultimi anni di corso su specifico incarico della Facoltà. Questo servizio, particolarmente segnalato, rappresenta un valido supporto per gli studenti, i quali rivolgendosi al Tutor possono facilmente trovare le soluzioni più idonee per problemi relativi ai corsi, a borse di studio, alla scelta della tesi, all'orientamento nel mondo del lavoro, etc.

Gli studenti universitari fuori sede (beneficiari o idonei alla Borsa di studio, o anche a pagamento), possono beneficiare di posti letto in camere doppie c/o appartamenti privati ubicati a pochi metri dal centro storico. I posti letto vengono assegnati con la domanda di Borsa di studio entro i termini stabiliti dall'apposito Bando di Concorso. Vengono assegnati ai vincitori di Borsa gratuitamente, poi agli idonei a prezzo agevolato, quindi agli altri richiedenti a tariffa convenzionata.
Il servizio ristorazione è garantito dal ristorante convenzionato Oasi Pit-Stop, Via Toniolo, 25 (zona industriale di Bellocchi), aperto tutti i giorni, pranzo e cena (chiuso la domenica e i festivi). Pasto gratuito per i borsisti, a pagamento (Euro 4,00) per tutti gli altri studenti.

 


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top