Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


Facoltà di Scienze e Tecnologie

A.A. Classe Sede
2005/2006 12, classe delle lauree in scienze biologiche

Obiettivi formativi

Il corso di laurea è diretto a formare figure professionali idonee all’esercizio della libera professione o all’inserimento nelle funzioni tecniche del laboratorio di analisi biomediche privato e nella scuola pubblica secondaria. Oltre ad una formazione di base in campo matematico, statistico, chimico e fisico, il corso è rivolto a sviluppare conoscenze e competenze specifiche in campo biochimico, biomolecolare, immunologico, patologico, immunoematologico, microbiologico e virologico e di genetica e genetica medica. In prima applicazione è previsto un solo curricula diretto a fornire una preparazione per l’attività professionale.
Analisi chimico-biologiche (12)
L'ambito occupazionale della figura professionale formata risulta essere primariamente il laboratorio biomedico privato, l'industria del settore farmaceutico e biomedico, gli istituti di ricerca pubblici e privati,le pubbliche amministrazioni con particolare riguardo alla scuola pubblica secondaria per la gestione dei laboratori scientifici.
Il percorso formativo si articola su tre anni. La prima annualità si articola con insegnamenti di base allo scopo di inquadrare lo studente nell'ambito scientifico in termini generali. La seconda annualità prevede una serie di insegnamenti caratterizzanti atti a inserire lo studente nell'ambito biologico. La terza annualità si sviluppa con una serie di materie specifiche dell'ambito biomedico atte a completare la formazione nel settore del Laboratorio di analisi chimico-biologiche con particolare riguardo al ambito umano.
1. La prova finale consiste in un esame sostenuto dinanzi ad apposita commissione su un elaborato scritto (tesi) svolto dallo studente sotto la guida di un docente. 2. La valutazione conclusiva del profitto deve tenere conto, oltre che della prova finale, anche della precedente carriera universitaria dello studente. Tale valutazione è espressa in centodecimi, con eventuale lode. Il punteggio minimo è pari a 66/110. Lo svolgimento della prova finale è pubblica alla stregua della proclamazione del risultato finale. 3. Le Commissioni di esame per il conferimento dei titoli accademici sono composte da almeno sette membri e sono nominate dal Preside, e presiedute dallo stesso Preside o da un professore di ruolo da lui delegato; la maggioranza dei membri deve essere costituita da professori e ricercatori di ruolo della Facoltà.
Tecnologie Applicate alla Diagnostica di Laboratorio Biomedico (TADLB)
Ogni anno la direzione didattica organizza serie di seminari con esperti del settore della Biochimica Clinica, della Patologia Clinica, della Genetica Medica in eccesso rispetto alle necessità dello studente di acquisire crediti per la sua formazione come previsto dal piano di studi in modo da facilitare e indirizzare la scelta verso un profilo specifico. Il corso da accesso ai Master di primo livello, quando attivati, quali quello in "Citometria Clinica e Sperimentale" (60 CFU) aperto sia nell'A.A. 2000-2001 che 2002-2003.

Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

numero verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2017 © Tutti i diritti sono riservati

Top