Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


Facoltà di Scienze e Tecnologie

A.A. Classe Sede
2005/2006 27, classe delle lauree in scienze e tecnologie per l’ambiente e la natura

Obiettivi formativi

Obiettivi formativi del corso sono l'acquisizione di una approfondita conoscenza dell'ambiente naturale nelle sue componenti geologiche, paleontologiche, botaniche e zoologiche e nelle loro interazioni, ed una corretta applicazione del metodo scientifico per la loro analisi. Il corso permette di acquisire la capacità di utilizzare in modo efficace almeno una lingua dell'Unione Europea per lo scambio di informazioni generali nel settore, di ottenere competenze utili alla comunicazione e alla gestione dei dati, nonchè la capacità di lavorare in gruppo, operando con definiti gradi di autonomia.
Scienze e tecnologie per la natura (27)
I campi di impiego del laureato in Scienze e Tecnologie per la Natura si collocano in vari ambiti: Enti responsabili della pianificazione e gestione delle risorse naturali, Enti di gestione per patrimonio naturalistico, strutture pubbliche socio-sanitarie, studi professionali privati operanti nel settore ambientale, ricerca scientifica, educazione naturalistica ed ambientale, divulgazione scientifica.
Il corso di laurea offre due curricula, il primo particolarmente orientato alla Conservazione della natura (struttura dell'ambiente naturale e valutazione dei rischi), il secondo alla Gestione delle risorse naturali (sfruttamento delle risorse, tutela e sviluppo eco-compatibile). Entrambi i percorsi formativi offrono una solida preparazione di base ed una qualificata ed aggiornata preparazione specifica, garantita anche dalla frequenza a numerosi laboratori didattici, esercitazioni pratiche e di campagna, seminari, escursioni guidate, e stages e tirocini presso aziende, enti pubblici e privati e laboratori universitari.
La prova finale consiste in un esame sostenuto dinanzi ad una apposita commissione su un elaborato scritto (tesi) svolto dallo studente sotto la guida di un docente. La valutazione conclusiva del profitto deve tenere conto, oltre che della prova finale, anche della precedente carriera universitaria dello studente. Tale valutazione è espressa in centodecimi, con eventuale lode. Il punteggio minimo è pari a 66/110. Lo svolgimento della prova finale è pubblica così come la proclamazione del risultato finale.
La laurea triennale in Scienze e Tecnologie per la Natura, classe 27, costituisce titolo per l'accesso, senza debiti formativi, al Corso di Laurea specialistica in Scienze della Natura, classe 68/S.
Il corso è integrato da attività seminariale su temi specifici, da escursioni didattiche in ambienti naturali e da visite guidate a strutture di interesse naturalistico (Musei di Storia Naturale, Acquari, Parchi). E' inoltre attivo presso il Campus Scientifico un servizio di tutorato a cura di studenti degli ultimi anni di corso, per risolvere problemi didattici specifici dei singoli studenti.

Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

numero verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2017 © Tutti i diritti sono riservati

Top