Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


A.A. Classe Sede
2008/2009 L-22 SCIENZE DELLE ATTIVITA MOTORIE E SPORTIVE

Obiettivi formativi

Il corso di laurea in Scienze Motorie, Sportive e della Salute rappresenta la naturale evoluzione delle esperienze maturate nei precedenti corsi e nasce dall'esigenza di rispondere in maniera più adeguata ai significativi cambiamenti a cui la società è andata incontro negli ultimi anni, così come alla continua trasformazione delle attività professionali.

A questo scopo il corso attiverà percorsi formativi che, attraverso la conoscenza degli aspetti anatomici, fisiologici e biochimici, permetterà di apprendere le basi biologiche del movimento e gli adattamenti all'esercizio fisico. Inoltre, attiverà percorsi formativi per l'apprendimento e l’insegnamento delle tecniche motorie e sportive e delle metodologie di misurazione e valutazione dell'esercizio fisico, finalizzate all'acquisizione delle competenze necessarie per valutare gli effetti, gli aspetti biomeccanici, le tecniche e gli strumenti per un corretto svolgimento delle attività motorie e sportive. Inoltre verranno fornite le basi socio-psico-pedagogiche per condurre programmi di attività motoria e sportiva a livello individuale e di gruppo, in modo da interagire con soggetti di ogni età, genere e condizione, finalizzati al mantenimento e potenziamento del benessere psico-fisico della persona.

Gli strumenti didattici utilizzati per raggiungere tali obiettivi saranno le lezioni frontali, seminari, workshops e attività tecnico-pratiche, con verifiche dell'apprendimento periodiche e finali.

Il raggiungimento di tali obiettivi sarà possibile anche grazie ad una cospicua e mirata attività di tirocinio che caratterizzerà la preparazione dello studente attraverso percorsi individuati dalla Facoltà nell'ambito di discipline tecnico-sportive individuali e di squadra, didattico-educative e del settore delle attività motorie preventive-adattate.

Il corso di laurea in Scienze Motorie, Sportive e della Salute forma professionisti delle attività motorie e sportive capaci di operare nei seguenti ambiti:

a) tecnico-addestrativo, come operatore tecnico in discipline sportive e in attività motorie;    

b) attività motorie e sportive riferite all’età evolutiva, agli anziani e ai disabili;

c) attività motorie, sportive e ricreative nei servizi sociali, nei centri socio-educativi, negli istituti di rieducazione e di pena, nelle comunità di recupero, negli ospedali, nei centri di aggregazione; attività di gestione del tempo libero;

d) attività in ambito turistico-sportivo, attività escursionistiche, attività ludico-sportive, in centri sportivi estivi ed  invernali, in vacanze-sport e in centri turistici;

e) ambito educativo, come operatore di attività motorie nelle strutture educative;

f) professioni a carattere sportivo (es.: operatore nell’analisi del movimento e della comunicazione sportiva);

g) prevenzione e mantenimento della salute, come operatore nella riattivazione motoria, nei centri sportivi;

h) operatore per le attività motorie nelle case di riposo, negli stabilimenti termali, nei centri del benessere e nei diversi ambiti di lavoro;

i) organizzazione e gestione, come dirigente e/o responsabile di strutture sportive;

j) sicurezza e sorveglianza, come tecnico dell’accreditamento e della sicurezza delle strutture sportive e come responsabile della sicurezza nelle competizioni sportive.

Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)

Il laureato avrà:
- una solida preparazione di base nell'area delle scienze motorie e sportive;
- competenze relative alla organizzazione e gestione di attività motorie e sportive a vario carattere;
- adeguate competenze e strumenti per la gestione dell'informazione;
- le basi pedagogiche e didattiche per trasmettere valori etici e motivazioni adeguate al fine di promuovere uno stile di vita attivo e una pratica dello sport leale ed esente dall'uso di pratiche e di sostanze potenzialmente nocive alla salute.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding)
- Il laureato avrà acquisito competenze teorico-pratiche di base per la conduzione, gestione e valutazione di attività motorie individuali e di gruppo e per attività di fitness.

Autonomia di giudizio (making judgements)
Il laureato:
- sarà in grado di conoscere le problematiche connesse alla pratica delle attività motorie, sportive e della salute;
- possiederà capacità critiche che lo metteranno in grado di interpretare i test di valutazione funzionale;
- potrà esprimere opinioni autonome sui temi specifici inerenti all'ambito professionale.

Abilità comunicative (communication skills)
Il laureato:
- avrà acquisito specifiche competenze nell'utilizzo del linguaggio sportivo attraverso la conoscenza delle tecniche e l'uso di strumenti multimediali;
- sarà in grado di utilizzare una lingua dell'Unione Europea che la Facoltà ha stabilito essere l'inglese per consentire la comunicazione internazionale nell'ambito specifico di competenza; utilizzerà anche in modo efficace gli strumenti di elaborazione e comunicazione informatica, oltreché quelli necessari per la ricerca bibliografica.

Capacità di apprendimento (learning skills)
Il laureato:
- avrà acquisito le competenze per l'analisi e la valutazione di attività formative inerenti al percorso intrapreso; avrà raggiunto la preparazione di base necessaria per l'inserimento nel mondo del lavoro o per il proseguimento degli studi nella laurea magistrale; sarà in grado di utilizzare le tecniche della comunicazione interpersonale con competenza ed efficacia.

Prerequisiti consigliati/obbligatori, prove di ammissione e/o di orientamento

Per essere ammessi al corso di laurea in Scienze Motorie, Sportive e della Salute gli studenti devono essere in possesso di un diploma di maturità di scuola secondaria superiore valido per l'immatricolazione a corsi di laurea universitari secondo la normativa vigente in materia e il Regolamento Didattico di Ateneo dell'Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo".

Agli iscritti al corso di laurea in Scienze Motorie, Sportive e della Salute è richiesto di dimostrare il possesso di competenze e abilità di base relative all’uso corretto della lingua italiana in forma scritta, di conoscenze di base delle discipline scientifiche e motorio-sportive. A tal fine sono adottati appositi test, colloqui o altre idonee forme di verifica. Attraverso deliberazioni del Consiglio di corso di laurea sono definiti obblighi di frequenza ad attività formative specifiche aggiuntive per colmare eventuali lacune accertate, entro il termine del primo anno di iscrizione.

La durata normale del corso di laurea in Scienze Motorie, Sportive e della Salute è di tre anni.

Il numero di esami previsti per il conseguimento del titolo è di 20.

L'impegno orario complessivo che deve essere riservato allo studio personale o ad altre attività formative di tipo individuale è di 25 ore di lavoro per ogni credito formativo

Il corso di laurea in Scienze Motorie, Sportive e della Salute si articola in un primo anno in comune per poi differenziarsi dal secondo anno in due curricula: uno a carattere "tecnico e sportivo" e l'altro a carattere "motorio e della salute".

Le attività formative autonomamente scelte dallo studente sono conteggiate nel numero di 1 solo esame.

Le attività formative di cui alle lettere c), d) ed e) dell'articolo 10, comma 5 del D.M. 270/04 (prova finale, tirocini, stage, accertamento della conoscenza delle lingue e delle abilità informatiche, seminari e altre attività, ecc.) che danno luogo solo ad un giudizio di idoneità, non concorrono a determinare il numero massimo di esami.

Il numero minimo di crediti attribuibile ad un insegnamento è fissato in 4 CFU.

Il numero di crediti riservati alla libera scelta dello studente acquisiti attraverso insegnamenti impartiti nell'Ateneo è fissato in 12 CFU.

Le attività formative a scelta dello studente, in conformità all'articolo 10, quinto comma, lettera a) del D.M. n. 270/04, sono valutate dal Consiglio di corso, anche sulla base delle indicazioni suggerite dalla Commissione Didattica, per accertarne la coerenza con il progetto formativo, come previsto dall' art. 10, comma 5, lettera a) del DM n. 270/2004.

Il piano di studi corso di laurea in Scienze Motorie, Sportive e della Salute tiene conto dei "Requisiti di trasparenza", di cui al DM 31 ottobre 2007, n. 544.
Le modalità di verifica del profitto vengono rese note sul sito web e sul Vademecum di Facoltà per ogni singola disciplina.
Obblighi degli studenti:
• La frequenza è fortemente consigliata. In particolare, le attività teorico-pratiche, le esercitazioni, gli stage e i tirocini debbono essere seguiti per almeno due terzi della loro durata.
• Lo studente dovrà svolgere un numero di CFU non inferiore a 25 nella forma di tirocini e attività pratiche da condurre in strutture adeguate (DM 16.3.2007). A tale proposito la Facoltà ha individuato una cospicua e mirata attività di tirocinio nell'ambito delle discipline tecnico-sportive individuali e di squadra, didattico-educative e del settore delle attività motorie preventive-adattate. In particolare le attività di tirocinio offerte sono:
ATLETICA LEGGERA
ATTIVITÀ MOTORIA E DISTURBI METABOLICI
ATTIVITA' MOTORIA ADATTATA ALLA DISABILITA'
ATTIVITA' MOTORIA EDUCATIVO-DIDATTICA
CALCIO: METODOLOGIA DI ALLENAMENTO
GINNASTICA
NUOTO
PALLACANESTRO
PALLAVOLO
TERAPIA MANUALE OSTEOPATICO

Lo studente potrà poi svolgere stage e tirocini presso imprese, enti pubblici e privati per un massimo di 5 CFU e attività relative ad altre conoscenze utili nel mondo del lavoro per un massimo di 2 CFU.
Il riconoscimento di crediti formativi universitari per le attività lavorative svolte ovvero per le esperienze formative maturate di livello non universitario, avviene sulla base del parere della Commissione Didattica. Sono riconosciuti i crediti acquisiti in altre sedi universitarie, in Corsi di Studio della stessa classe o di altre classi, se conformi agli obiettivi formativi del Corso di Laurea. La valutazione di tali requisiti è effettuata dalla Commissione Didattica, sentito il parere dei docenti interessati e approvata dal Consiglio di Corso di Studio.
Il riconoscimento di crediti per tali attività non può comunque eccedere complessivamente i 60 CFU (art. 4 DM 16.3.07, Regolamento di Ateneo in materia di riconoscimenti di altre attività formative o professionali).
Con riguardo ai programmi di mobilità studentesca (Socrates/Erasmus o altro), il riconoscimento degli studi compiuti all'estero, del superamento degli esami, delle altre prove di verifica previste e dei relativi CFU, diventa operante se preliminarmente autorizzati dal docente attraverso la sottoscrizione del Learning Agreement e avviene in automatico, senza richieste di integrazioni o ulteriori delibere di riconoscimento da parte della Facoltà (D.M. "linee guida, del 26 luglio 2007, n. 386, Allegato 1, art. 3 - Raccomandazioni - , lettera h").
Per l'elenco delle istituzioni per le quali viene riconosciuta certificazione attestante il conseguimento di abilità specifiche (es. certificazione esami di lingue straniere, ecc.) si rimanda comunque al Regolamento in materia di riconoscimenti, approvato dal Senato Accademico e disponibile sul sito web di Ateneo.

Il conferimento del titolo accademico è subordinato al superamento di una prova finale, secondo procedure e modalità di valutazione del profitto nel rispetto dei seguenti principi:
la prova finale consiste in una dissertazione su un elaborato scritto svolto dallo studente sotto la guida di un docente relatore, da sostenersi dinanzi ad apposita commissione e deve essere finalizzata ad accertare il raggiungimento degli obiettivi formativi qualificanti del corso.
Il numero di crediti ad essa attribuito è commisurato al tempo effettivamente impiegato per la sua preparazione.

Scienze Motorie, sportive e della salute (L-22)

Il laureato in SCIENZE MOTORIE, SPORTIVE E DELLA SALUTE (Classe L-22) potrà accedere alle lauree specialistiche in "Scienze e tecniche dell'attività sportiva"(Classe 75/S) e "Scienze e tecniche dell'attività motoria preventiva ed adattata" ( Classe 76/S).

La Facoltà di Scienze Motorie organizza annualmente per gli studenti la settimana di istruzione sciistica e la settimana di istruzione ambientale e marina. Tali attività consentono l'acquisizione di crediti formativi oltre a quelli curriculari. Inoltre la Facoltà organizza dei seminari e stage con la partecipazione di alcune squadre a livello nazionale.

La Facoltà di Scienze Motorie offre anche la possibilità di recarsi all'estero con l'Erasmus.

 


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

numero verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2018 © Tutti i diritti sono riservati

Top